Rettorato dell’Università Roma TRE

Nuova Sede

Il progetto per la nuova sede del Rettorato si inserisce all’interno del più ampio programma di riqualificazione urbana dell’area ‘Ostiense-Marconi-Garbatella’, che ha come obiettivo la realizzazione e l'adeguamento di spazi per l'insediamento dell'Università degli studi "Roma Tre". Il progetto MCA, risultato vincitore di gara di concessione in project financing, si sviluppa in due distinti corpi di fabbrica dalla particolare forma ellissoidale che andranno a ospitare le funzioni universitarie dell'Istituto DAMS, gli uffici di segreteria dell'Ateneo e gli spazi dedicati al Rettorato. Una grande piazza pubblica antistante gli edifici è progettata quale spazio di connessione e attraversamento, ma anche come luogo di incontri e sosta, con la possibilità di essere attrezzata per eventi culturali. Il dialogo tra gli spazi interni ed esterni è accentuato e garantito dalla trasparenza delle grandi facciate vetrate con cui gli edifici si affacciano sulla piazza pubblica. Il progetto è stato sviluppato secondo i principi della progettazione passiva e della sostenibilità ambientale per ridurre al minimo la domanda di energia per il funzionamento dell’edificio e ottimizzare i livelli di comfort negli ambienti interni e nelle aree esterne.

Luogo:  Roma, Italia

Tipologia:  Vincitore di gara di concessione in project financing (2016)

Anno: 2016 – progetto in corso

Cliente: CAM srl

Superficie: 12.000 mq

 

Progetto:  Mario Cucinella Architects

Team: Mario Cucinella, Fabrizio Bonatti, Giulio Desiderio, Julissa Gutarra, Alberto Bruno, Serena Carrisi, Emanuele Dionigi, Giovanni Lenci, Pietro Marziali, Giovanni Sanna, Giuseppe Perrone (team progetto promotore e vincitore)

Mario Cucinella, Alessandro Miele, Daniele Morelli, Michele Roveri, Yuri Costantini (modello) - (team progetto definitivo)

Management: Giulia Floriani, Eugenio Roncacci

 

Consulenza paesaggistica: LAND Milano

Strutture: Milan Ingegneria

Impianti: Manens-Tifs Spa   

Coordinatore sicurezza: Ing. Giuseppe Omodeo

 

Render: Engram Studio; Paris Render