Castellania chiama Mario Cucinella per onorare i fratelli Coppi
01/03/2019
Un albero come biblioteca: Kwame Nkrumah Presidential Library
26/03/2019

Cucinella: nel real estate è importante la presenza di sviluppatori

Di Paola Dezza

L’arrivo di sviluppatori internazionali ha portato una ventata di novità sul mercato real estate italiano. Ventata che soffia anche oltre Milano. Lo sottolinea l’architetto Mario Cucinella che nel capoluogo lombardo sta portando avanti diversi progetti, ma che sta disegnando anche alcuni complessi a Bologna.
“Porta Nuova ha fatto da apripista. Da allora diversi developer internazionali, soggetto che in Italia è sempre stato poco presente, sono diventati ormai una presenza fissa nel nostro Paese”. E con essi anche il valore dell’architettura è diventato sempre più importante.

A Bologna sono tre le aree che Cucinella sta disegnando per conto diBanca di Bologna Real Estate. A Casalecchio di Reno lavora al complesso residenziale di fascia alta Fronteparco, dove sono previsti quattro corpi di appartamenti contemporanei. A nord della città, vicino all’aeroporto in una zona industriale, invece si è deciso di realizzare residenziale di accesso alla casa per la fascia meno abbiente della popolazione. A Castel San Pietro Cucinella ha iniziato a lavorare a un ampio sviluppo di tipo misto, dalle case al distretto dello sport.

Diverse le iniziative a Milano. La più attesa? La torre Unipol a Porta Nuova. I lavori sono iniziati, in deciso ritardo, ma in poche settimane si è già arrivati al piano strada.
Altra importante iniziativa quella della realizzazione del museo etrusco in corso Venezia. Qui la famiglia Rovati, nel palazzo che fu un tempo della famiglia Bocconi, aprirà nel 2020 il museo con la propria collezione. Intanto proseguono i lavori del San Raffaele e ad aprile parte la città della salute a Milanosesto.

Articolo pubblicato su

Condividi