Dialoghi matematici: rigore, tra matematica e architettura

La morale dei singoli: mostra di opere della biennale doutdo a Pompei
La morale dei singoli: mostra di opere della biennale doutdo a Pompei
19/04/2019
Educare nel verde, la Natura come spazio di apprendimento
Educare nel verde, la Natura come spazio di apprendimento
23/04/2019

Dialoghi matematici: rigore, tra matematica e architettura

Dialoghi matematici: rigore, tra matematica e architettura

Mario Cucinella parteciperà alla terza edizione di Dialoghi matematici 2019. Per contare e raccontare: 7 parole per la matematica. Appuntamento il 19 maggio 2019 alle ore 11 presso l’Auditorium Parco della Musica, Roma.

“Dialoghi matematici”, giunto alla sua terza edizione, è il progetto voluto, ideato e organizzato dalla casa editrice il Mulino in coproduzione con Fondazione Musica per Roma.
Sette incontri organizzati  la domenica mattina, sette parole per la matematica e per i matematici, sempre più protagonisti dei programmi culturali del Mulino e il 19 maggio 2019 alle ore 11 sette occasioni per altrettanti intellettuali curiosi e interessati a un dialogo affatto scontato, così da utilizzare la controversia, intrecciando un confronto ineludibile con il ruolo della cultura scientifica.
Nell’edizione del 2019 sono state scelte sette parole che mettono la matematica in dialogo con la filosofia, la letteratura, l’economia, le arti visive, la poesia, la musica e l’architettura: realtà, creatività, incertezza, bellezza, libertà, armonia e rigore.

Il rapporto tra matematica e architettura è il tema del settimo incontro dell’edizione che si svolgerà il 19 maggio 2019 alle ore 11, a cui parteciperanno Mario Cucinella, architetto, designer e accademico, Paolo Zellini saggista, professore di Analisi numerica all’Università di Roma Tor Vergata, insieme al moderatore Pino Donghi

”Se una dimostrazione si fa, dev’essere rigorosa; se tale non può essere per l’età o l’immaturità del discente, allora piuttosto non si faccia”:  così Giuseppe Peano. Ma già David Hilbert all’inizio del ‘900 revisionava la rigorosità di Euclide. Tra le discipline non ve n’è una che più dell’Architettura si riferisce costantemente al concetto di rigore del disegno  geometrico, e non vi è biografia di grande architetto che non ne certifichi la rigorosità…  magari lodando  “il rigore poetico dell’architettura obliqua”

Evento organizzato con il patrocinio di Consiglio Nazionale delle Ricerche, Dipartimento di scienze umane e sociali, patrimonio culturale, INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e in collaborazione con BPER: Banca. Media partner Rai Cultura e Rai Radio 3.

Per informazioni e per acquistare i biglietti
www.auditorium.com

Condividi
error: Content is protected !!