L’oasi verde del Campionissimo che sapeva volare

Sipario sull’ospedale del Sud Salento
09/09/2019
Le Cinque Pillole di Bellezza di Mario Cucinella Architects premiate a Vicenza
21/09/2019

L’oasi verde del Campionissimo che sapeva volare

Comunicato Stampa

L’oasi verde del Campionissimo che sapeva volare

In occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi, Mario Cucinella Architects presenta il progetto di riqualificazione del Mausoleo a lui dedicato

Bologna, 09 settembre 2019 –  A Castellania lasciò il cuore e all’Italia regalò un sogno in cui credere. Fausto Coppi nasce il 15 settembre 1919 a Castellania – ora Castellania Coppi – in provincia di Alessandria, leggenda del ciclismo e simbolo di un Italia in cerca di riscatto dopo le ferite delle guerre mondiali.

A cent’anni dalla nascita del Campionissimo e in occasione dei festeggiamenti per la ricorrenza, domenica 15 settembre alle ore 14.00 nel cortile di “Casa Coppi” verrà presentato pubblicamente il progetto realizzato dallo studio Mario Cucinella Architects per la riqualificazione del Mausoleo dei Fratelli Coppi. Intervento fortemente voluto dal sindaco Sergio Vallenzona e dai figli del campionissimo Marina e Faustino.

«In occasione del centenario della sua nascita Fausto meritava un regalo speciale. – racconta il sindaco Vallenzona Per questo motivo insieme a Marina e Faustino abbiamo pensato che una riqualificazione dell’area che comprende il Mausoleo dei fratelli Coppi oltre ai luoghi che hanno visto crescere il nostro grande campione dai quali giovanissimo ha spiccato il volo per diventare “ Il Campionissimo” fosse l’omaggio più adeguato. Ad un numero “uno” deve dedicarsi un numero “uno” ci si è detto: così, grazie anche a comuni amicizie, abbiamo incontrato Mario Cucinella (sicuramente un numero uno), gli abbiamo proposto l’idea-progetto e lui, da subito, ha acconsentito di accompagnarci in questa bellissima e significativa avventura. Siamo ovviamente solo all’inizio del nostro cammino ma siamo certi sin da ora che non avremo difficoltà a coronare questo sogno noi di Castellania Coppi insieme a Marina e Faustino per “essere ricordati insieme a Fausto almeno per i prossimi 100 anni!”».

La progettazione dello studio MC A ha posto l’occasione per ripensare l’organizzazione dello spazio urbano del borgo di Castellania. L’accesso all’attuale mausoleo è in prossimità di quello che oggi è la linea di arrivo e partenza per la totalità delle manifestazioni ciclistiche che rendono omaggio al Mito di Coppi e che popolano di vita il Borgo. E’ proprio questo il luogo che già oggi rappresenta la vera centralità del piccolo comune e in cui si rinnova il legame a quel che potremmo definire il proprio patrono laico, Fausto Coppi.

«Fausto Coppi è stato un esempio di dedizione, di costanza e se vogliamo anche di una forma di sport romantico e “sofferto” che gli rende onore e ne conferma il mito. – racconta l’architetto Mario CucinellaHo accettato con entusiasmo la richiesta del sindaco, di Marina e Faustino e del caro amico Pietro Cordelli (presidente del Comitato Colli di Coppi promotore de La Mitica) perché sono riusciti, fin dal primo incontro, a  trasmettermi, con la loro passione, la volontà di trasformare il Mausoleo in qualcosa di veramente grande, all’altezza di un altrettanto grande mito. Abbiamo cercato di dare valore al ricordo che ha lasciato indelebile nella nostra storia dando vita a due grandi piazze d’incontro e ad un parco che andrà a definire, attraverso la vegetazione in filari e lievi movimenti di terra, un’infrastruttura di percorsi ciclabili e pedonali che intendono interconnettere i luoghi della memoria di Coppi: la Casa Museo, Il Grande Airone, il Mausoleo».

Condividi
error: © Mario Cucinella Architects