Architecture Sustainability Anthropology

Pubblicato
04 Dec 2017

Lettura
2 min


Nella mattinata di giovedì 7 Dicembre (8:00 – 10:00 ora locale) Mario Cucinella terrà un incontro con gli studenti di interior design della Raffles School di Hong Kong.

Gli studenti avranno la possibilità di presentare i lavori personali svolti durante il Workshop Internazionale ‘Fluid Cities’ nato dalla sinergia delle classi di studenti di due città geograficamente molto lontane: Hong Kong e Palermo.

A Hong Kong gli studenti del corso di Interior Design guidati dal docente Manuela Catania e del Corso di Graphic Design guidati dal docente Ero Pagla, a Palermo gli studenti del Corso di Laurea in Architettura coordinati dal Professore Maurizio Carta e del Corso di Disegno Industriale coordinati dal Professore Dario Russo.

L’incontro è un dialogo virtuale, via Skype, della durata di undici settimane dove l’imprevedibilità della comunicazione virtuale ha reso la collaborazione ancora più interessante per il suo senso di mutevolezza e di adattabilità. Tema del workshop è la luce e il design, due elementi per cui trovare un punto di incontro che unisce città così lontane e in qualche modo anche molto vicine.

La tavola rotonda presso il Raffles Design Institute di Hong Kong con l’Architetto Mario Cucinella è un momento di condivisione, confronto, un viaggio del pensiero, un racconto che produrrà quesiti e nuove idee. Si inizierà con una breve presentazione di due progetti selezionati presso il Raffles Design Institute per poi proseguire con una lecture dell’Architetto Cucinella.

Il primo progetto del Workshop Internazionale è stato sviluppato dagli studenti di Interior Design Alex Garcia, Jeremy Wai e Joyce Ho. Il nome del team è “Journey of Rebirth”, il quale si ispira agli abitanti di Hong Kong e alla loro relazione con l’altro e con la città. Una semplice struttura racconta lungo strisce di tessuto bianco i concetti di poesia e purezza, amore e speranza. Il team invita ad ascoltare questa poesia come luce che ci guida verso la casa, la natura, la figura materna dove i rumori si placano e dove un nuovo equilibrio sta per nascere.

Il secondo progetto è stato sviluppato dagli studenti di Graphic Design Coke Sai Ho, Lam Choi Yan and Fung Hiu Yeung Lydia . Gli studenti hanno prodotto un video basato sull’Augmented Reality con l’obiettivo di mostrare elementi comuni tra le due città, Hong Kong e Palermo.

L’insegnante di Interior Design Manuela Catania racconta come “è davvero un grande piacere per noi condividere con l’Architetto Cucinella il risultato di questa collaborazione senza barriere, raccontare come il design si fa contenitore di umanità, amore e dedizione quando incontra seppure su dei fili di luce intangibili un’ altra comunità di giovani studenti spinti dalle stesse motivazioni, dagli stessi sogni. Il futuro è la collaborazione senza distanze, potremmo chiamarla una uguaglianza telematica dove l’idea si fa voce per nuove opportunità. Siamo abitanti di luce dentro luoghi-altri e qui iniziamo la nostra ricerca per un design che unisce idee e pensieri”.

[one][button title=”Raffles HK: Top Design School in Hong Kong” link=”http://raffles.edu.hk/” target=”_blank” ][/one]

Notizie correlate

Tutte le nostre novità

Copyright 2022 MCA.