Il mondo di Ernesto

Pubblicato
04 Sept 2021

Lettura
2 min


MC A – Mario Cucinella Architects e Artemide presentano “Il mondo di Ernesto”, installazione tributo al designer Ernesto Gismondi

Un’installazione tributo, un’esperienza visiva in cui gli elementi danno vita ad un equilibrio di impatto e semplicità con cui interagire. Questa è “Il mondo di Ernesto” progettata da MC A – Mario Cucinella Architects con Artemide, in occasione della trentesima edizione del FuoriSalone di Interni che quest’anno propone il tema “Creative Connections”.

“Se la memoria collettiva sta nei libri di storia, la memoria personale risiede nei pensieri, dove le esperienze si mescolano ai sensi e si trasformano nei ricordi. Tutti hanno ricordi ma riuscire a raccontarne la vera essenza li rende meno fragili. Artemide è Ernesto Gismondi ed Ernesto Gismondi è Artemide.”

In uno spazio immersivo e connettivo, con l’obiettivo di mettere in contatto il pubblico con l’architettura e il racconto, l’installazione progettata da Mario Cucinella vuole accompagnare i visitatori all’interno di una narrazione visiva della storia della celebre azienda milanese, attraverso un tributo al mondo di Ernesto Gismondi, fondatore del Gruppo Artemide e scomparso nel 2020.

Valori, cultura del progetto, ricerca, saper fare, prodotti iconici, progetti innovativi, incontri e collaborazioni durature: una rete di connessioni creative attraverso cui per oltre 60 anni Artemide ha interpretato la luce.

E così la luce diventa una guida che conduce lo spettatore alla scoperta del racconto. Centouno carte realizzate in materiale riciclabile, daranno vita ad un’installazione modulare in cui le tessere, intersecate tra loro formeranno una grande installazione che si sviluppa in altezza, fino a formare una torre. Un immaginario visivo che attraverso scatti di grandi fotografi, schizzi, e altre immagini racconta una storia profonda e poliedrica. Una luce rossa, a rappresentare il segno e il cuore di Ernesto Gismondi, avvolgerà lo spettatore che potrà immergersi nell’opera andando alla scoperta della filosofia progettuale di Artemide.

L’installazione è un progetto sostenibile, pensato per essere mobile e riconfigurabile, continuerà a raccontare la storia di Artemide in altri luoghi e momenti.

«È un grande onore aver potuto collaborare con Artemide e Carlotta de Bevilacqua a questo progetto. Per Ernesto Gismondi l’illuminazione è sempre stata sintesi di design e tecnologia, una tecnologia che non è mai fredda, ma emozionale, poetica e umana. Con questa installazione ho voluto raccontarne la storia e le suggestioni in modo che chiunque potesse essere trasportato all’interno del Mondo di Ernesto» Mario Cucinella

Notizie correlate

Tutte le nostre novità

Copyright 2022 MCA.