Mario Cucinella Architects illumina l’economia circolare al MUSE di Trento

Pubblicato
16 Dec 2019

Lettura
2 min


#CircularEvolutions è un’installazione realizzata da Eni ed Eni gas e luce, ideata Mario Cucinella Architects e SOS – School of Sustainability, in collaborazione con con il MUSE

L’Economia Circolare incontra l’arte e va in scena al MUSE – Museo delle Scienze di Trento con Circular Evolutions, un’installazione diffusa realizzata da Eni ed Eni gas e luce e, ideata da MC A – Mario Cucinella Architects con SOS – School of Sustainability .

Partendo dal recupero delle casette di SmarTown, realizzate da MC A e SOS, che fecero brillare per due settimane l’Orto Botanico di Milano in occasione del Fuorisalone 2018, si è proposta un’evoluzione del messaggio, declinandolo secondo una visione di più ampio respiro. L’installazione intende dare al pubblico la possibilità di immergersi in un ecosistema sostenibile e visualizzare come una serie di possibili comportamenti consapevoli e attenti, generino delle razioni che danno vita ad una concatenazione di effetti.

Così, dall’azione virtuosa del singolo individuo all’interno della propria casa, primo laboratorio quotidiano di uso consapevole e circolare delle risorse (che va da una buona gestione di energia e rifiuti, alla scelta di forme innovative di mobilità sostenibile e di rispetto degli ecosistemi), si genera un effetto positivo a tutte le scale, creando nuove sinergie non solo attraverso le città, ma anche con il territorio, le risorse idriche, forestali e agricole. Si plasma in questo modo un sistema diffuso “paese” che agisce come un’intelligenza collettiva: da tante piccole azioni si può generare un impatto elevato, per contribuire a ridurre l’impronta ecologica sul nostro Pianeta.

«Abbiamo bisogno di una maggiore consapevolezza. Sono i piccoli gesti quotidiani che, compiuti da miliardi di persone sul pianeta, possono contribuire ad avere un impatto meno dannoso sulla Terra. La possibilità di dar vita a riflessioni e modalità alternative per riformulare le questioni ambientali, attraverso collaborazioni come quella che ci ha portato a  Circular Evolutions,  permette di suggerire la via per utilizzare in maniera più sostenibile le risorse del pianeta – racconta l’Architetto Mario Cucinella, fonder di MC A. – Aumentare la consapevolezza dell’opinione pubblica sulle problematiche del cambiamento climatico è un dovere che lo Studio sta portando avanti da anni».

Dal progetto di MC A e SOS nasce un’installazione che si compone di 405 casette, recuperate da SmarTown ed originariamente realizzare in plexiglass. Le casette sono installate su steli di metallo grezzo di 5 differenti altezze che si inseriscono all’interno di una fitta vegetazione rappresentata da differenti specie vegetali, per la maggior parte graminacee, scelte in quanto sono in grado di adattarsi e sopravvivere in condizioni climatiche estremamente variabili. L’installazione vuole rappresentare la necessità di dar vita ad un ecosistema territoriale connesso, attraverso l’evoluzione del network infrastrutturale e tecnologico e che, unito a comportamenti virtuosi ristabilisca un equilibrio tra uomo e natura.

Circular Evolutions, dal 12 dicembre 2019 al 15 marzo 2020, MUSE – Museo delle Scienze di Trento.

Notizie correlate

Tutte le nostre novità

Copyright 2022 MCA.