Università: Roma Tre inaugura nuovo Rettorato progettato da Mario Cucinella

Pubblicato
05 Oct 2021

Lettura
2 min


Obiettivi sono la sostenibilità, l’innovazione e integrazione con il tessuto urbano circostante. Tre torri, un auditorium, una “piazza” e un giardino rialzato.

Una struttura all’insegna della sostenibilità, dell’innovazione e dell’integrazione con il tessuto urbano circostante. E’ il nuovo Rettorato dell’Università Roma Tre, progetto firmato dallo studio Mc A – Mario Cucinella Architects e inaugurato oggi – 4 ottobre – a Roma da una lectio magistralis tenuta dallo stesso Cucinella alle matricole del Corso di Scienze dell’Architettura. Tre torri a pianta ellittica, un auditorium, una “piazza” e un giardino rialzato «sono i punti cardine del complesso architettonico che bene simboleggia non solo un nuovo tassello del processo di rigenerazione urbana» che l’Ateneo capitolino ricorda di promuovere «da anni nell’area Ostiense-Marconi-Garbatella», ma anche «un segno tangibile per i futuri architetti che è possibile progettare senza prescindere dalla tutela dell’ambiente e continuando a innovare».

Nel segno della sostenibilità ambientale

«Una scelta in linea con l’impegno tangibile verso la sostenibilità ambientale», quella di Roma Tre di affidare a Cucinella il progetto. «Il Rettorato di Roma Tre vuole essere un’opportunità concreta per gli studenti di abitare nuovi luoghi. Fin dalla fase progettuale abbiamo dato molto valore allo spazio auditorium» commenta Mario Cucinella, fondatore di Mario Cucinella Architects. «Abbiamo sempre voluto che fosse molto trasparente e visibile dalla strada, proprio perché dalla via Ostiense si potessero vedere le attività che si svolgeranno al suo interno, conferenze, incontri o mostre. Questo perché -osserva- volevamo che l’università fosse come proiettata verso la città, non un luogo chiuso ma una chiara rappresentazione di continuità e apertura verso l’esterno».

Il rettore: «Funzionalità degli spazi alla bellezza delle forme»

Per il rettore di Roma Tre, Luca Pietromarchi, «l’Aula che inauguriamo rappresenta la sintesi di un ambizioso progetto che ha l’obiettivo di coniugare la funzionalità degli spazi alla bellezza delle forme, il miglioramento dello spazio urbano e l’attenzione alla sostenibilità, un tema questo molto caro al nostro Ateneo. Possiamo infatti affermare che questa straordinaria opera architettonica rispecchia appieno lo spirito di innovazione di Roma Tre. Inaugurarla alla presenza dell’architetto Cucinella, uno dei grandi maestri dell’architettura contemporanea, e delle nostre matricole di Architettura, è motivo di grande soddisfazione», aggiunge Pietromarchi.

Articolo pubblicato su

Notizie correlate

Tutte le nostre novità

Copyright 2022 MCA.