Nuovo Polo Scolastico di Pacentro

Un esempio di scuola innovativa e sicura

L’idea di progetto nasce dalla volontà di creare anzitutto un luogo di incontro, di condivisione e scambio di idee: una sorta di grande piazza dedicata alla crescita individuale e di gruppo, colorata e luminosa e flessibile, dove la natura possa entrare e guidare lo sguardo, dove penetri la luce filtrata dalla vegetazione circostante e dunque mutevole nei colori e nei toni secondo il ritmo delle stagioni.

Un’architettura dalla forma circolare che richiama la celebre frase di Munari “la prima cosa che disegna un bambino assomiglia ad un cerchio”, che si inserisce quasi mimetizzandosi nel suggestivo paesaggio appenninico circostante. Una “duna” artificiale circonda come un anello l’edificio, svelandolo gradualmente alla vista di chi si avvicina lungo il percorso di accesso.

L’edificio di circa 800 m2 distribuiti su un unico piano ospiterà otto aule, cinque destinate alla scuola primaria e tre alla secondaria di primo grado, per un totale di circa cento studenti. A partire dal grande atrio centrale della piazza si generano tutti gli altri spazi della scuola, le aule e i laboratori, pensati seguendo il concetto di didattica basata sulla teoria del “learning landscape”, con ambienti interni visibili e strutturati per l’apprendimento, flessibili e con pareti trasparenti con aree di apprendimento svincolate dal tradizionale concetto di aula.

 

  • Informazioni generali
  • Team
  • Collaboratori

Copyright 2022 MCA.