Sviluppo Residenziale Ex Fabbrica Orologi

Qualità dell’abitare e qualità dello spazio valorizzando l’identità locale

La filosofia del progetto è quella di integrare un edificio residenziale, dagli alti standard di efficienza energetica e sostenibilità, all’interno di un’area contraddistinta da una straordinaria visibilità.

Oggetto dell’intervento è la ristrutturazione e l’ampliamento della Ex Fabbrica di Orologi sita ad Arogno, Svizzera. L’edificio diventa un landmark per la cittadina, si fa promotore di un nuovo modo di concepire lo spazio e l’ambiente con l’obiettivo di rigenerare e riqualificare l’intera zona insediativa della Ex Fabbrica, abbandonata a partire dalla chiusura dell’industria orologiera ed ora in grave stato di degrado.

Il concept architettonico parte dal principio che la qualità dell’abitare sia fortemente condizionata dalla qualità dello spazio pubblico e/o privato che gli sta intorno. Per qualità si intende poter garantire adeguate condizioni di comfort ambientale tali per cui la maggior parte degli appartamenti possa godere di un affaccio al sole, compensato altrimenti da un’ampia vista verso lo spazio esterno. Il progetto si impegna ad un recupero conservativo degli stabili esistenti.

Importante poi il tema del dialogo con il contesto per il quale il progetto prevede la valorizzazione dell’identità locale tramite la definizione di relazioni vegetali e materiche con il territorio di appartenenza. Da qui, la trasformazione di un paesaggio trova la sua migliore espressione nel progetto che viene inteso quale sorta di cerniera tra l’ambiente naturale e quello antropizzato, in grado di costituirsi quale elemento generatore di un sistema continuo, composto da episodi di qualità, capace di formare una trama forte, riconoscibile, che rimette la natura in stretta relazione con la vita sociale dell’uomo.

Tipologia: Commessa
Cliente: EDILEFFE
Superficie: 3.530 mq (2000 mq spazio boschivo)
Progetto: Mario Cucinella Architects
Team: Mario Cucinella, Enrico Iascone, Daniele Morelli, Giuliana Maggio, Alberto Casarotto, Francesco Guiducci, Julissa Gutarra, Alberto Menozzi
Visual: MCArchive

Copyright 2022 MCA.