SIEEB – Sino-Italian Ecological and Energy Efficient Building

Sino-Italian Ecological and Energy Efficient Building

Nato da una joint venture tra i governi italiano e cinese, il SIEEB è stato realizzato nel campus della Tsinghua University, occupa un’area di 20.000 m2 e ospita il Centro sino-italiano di istruzione, formazione e ricerca per la protezione dell’ambiente e la conservazione dell’energia.

L’edificio è stato pensato come una sorta di ‘vetrina’ delle potenzialità di riduzione delle emissioni di CO2 in Cina. Il progetto integra strategie attive e passive per controllare l’ambiente esterno al fine di ottimizzare le condizioni ambientali interne. L’edificio ha una forma in pianta a ferro di cavallo che si sviluppa attorno a un cortile centrale, con le aree pubbliche a piano terra che si affacciano su un giardino paesaggistico.

L’edificio è chiuso e ben isolato sul lato settentrionale che è esposto ai freddi venti invernali, mentre è aperto e trasparente sul lato meridionale. Gli uffici e i laboratori ai piani superiori dispongono di giardini pensili ombreggiati da pannelli fotovoltaici che producono energia per l’intero edificio.

Luogo: Tsinghua University, Pechino, Cina

Tipologia: Commessa

Anno: 2005 – 2006

Cliente: Ministero Italiano per l’Ambiente e la Tutela del Territorio; Ministero della Scienza e della tecnologia della Repubblica Popolare Cinese

Superficie: 20.000 mq

Progetto: Mario Cucinella Architects

Project Leader: Politecnico di Milano, Dipartimento Best, Prof. Federico Butera

Team: Mario Cucinella, Elizabeth Francis, Giulio Altieri. Modelli: Natalino Roveri

Ingegneria: Favero Milan Ingegneria (Ing. Sandro Favero, Ing. Federico Zaggia, Ing. Giampaolo Lenarduzzi, Ing. Luca Nicolini); China Architecture Design Research group

Construction management: Impregilo

Illuminazione: iGuzzini Illuminiazione

Facciate in vetro: Permasteelisa

Impianti idraulici: Merloni Termosanitari Group

Pavimenti: GranitiFiandre

Sistema di controllo dell’edificio: Siemens

Impianti di condizionamento: Climaveneta

Pannelli radianti: Proter Imex

Vetri: Glaverbel

Photo credit: Daniele Domenicali, Alessandro Digaetano, MCArchive

Condividi