Una piazza smart alla fine del metrò per Bisceglie

Un albero come biblioteca: Kwame Nkrumah Presidential Library
26/03/2019
Nell'era digitale la vera sostenibilità del business mette al centro le persone
Nell’era digitale la vera sostenibilità del business mette al centro le persone
15/04/2019

Una piazza smart alla fine del metrò per Bisceglie

MC A risponde al concorso di idee del Comune per il nuovo Pgt: passeggiata verde, centro eventi, pensilina e asfalto “intelligenti”

Articolo a cura di Alessia Gallione

È il paradosso di molti capolinea e hub di trasporti: essere collegati con il mondo, ma rimanere quasi corpi esterni alla città. Come Bisceglie. Che da piazzale disordinato, buono solo per andar a prenderci un bus o il metrò dopo aver posteggiato l’auto, per l’architetto Mario Cucinella potrebbe diventare una «nuova piazza continua da vivere». Con una passeggiata verde per unire il quartiere “Sei Milano” in costruzione […] diventerebbe un parco sportivo e «un’oasi urbana» e, sotto, un luogo da riutilizzare durante il fine settimana per iniziative e concerti. E soprattutto con «interventi leggeri ma ad alto valore aggiunto» che ridisegnerebbero quella spianata di asfalto dove oggi si incrociano le rotte dei motori con una nuova pavimentazione, luci, un’unica copertura che come un’onda proteggerebbe l’attesa dei passeggeri e molta tecnologia per creare, ad esempio, una pensilina intelligente della fermata del metrò con tutti gli orari di partenza e di arrivo dei vari mezzi e un altro speciale pavimento in grado di produrre energia con il passaggio delle ruote degli autobus.

Tutto è partito con un appello che Palazzo Marino ha lanciato alla città: inviateci proposte per la Milano del 2030. Un modo per anticipare – ancora prima dei bandi – la visione di alcuni luoghi da trasformare e “aiutarci a dare una comprensione immediata delle norme del Pgt”, spiega l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran. La risposta di professionisti e non c’è stata: 35 cartoline dal futuro.
[…]

Dalla nuova veste per piazzale Loreto verde alla rigenerazione del nodo di Bisceglie. “Una grande area – la definisce Cucinella che può davvero giocare un ruolo chiave nel quartiere e in una zona, quella a sud-ovest di Milano, che sta vivendo grandi trasformazioni“. La proposta consegnata al Comune si chiama “Bisceglie play-hub” ed è partita dall’analisi del contesto. Nel team, non a caso, oltre a Cucinella ci sono i nomi dell’impresa costruttrice Borio Mangiarotti e di Planet Idea srl, coinvolti a vario titolo nel progetto “Sei Milano“, il quartiere di case, uffici, negozi affacciati su un parco, destinato a sorgere a poche centinaia di metri. “Milano è una città che ce la fa perché non ha paura di affrontare la contemporaneità che comprende anche un sistema di relazioni tra interventi pubblici e privati“, spiega l’architetto. Ed è proprio da questa alleanza, un po’ come è accaduto in altre aree più centrali come Porta Nuova, che potrebbe riprendere vita anche Bisceglie. Uno dei 14 nodi in cui il Pgt, in teoria, dà la possibilità di costruire anche più dell’indice massimo di 1 mq/mq.

Articolo pubblicato su

Condividi