WRE Workshop Ricostruzione Emilia

Workshop Ricostruzione Emilia


Cinque pillole di bellezza che hanno voluto dare una risposta alle esigenze della popolazione e allo stesso tempo donare valore al territorio. Nel dramma di queste terre e di quelle del Centro Italia, colpite dagli eventi sismici, noi dobbiamo a queste comunità tutto il nostro sforzo creativo. L’esempio della ricostruzione dell’Emilia-Romagna dimostra come la forza di una comunità e di una collettività si sia rappresentata con l’architettura delle nuove scuole. Non solo com’era dov’era, ma soprattutto come sarà. Dobbiamo immaginare che da questa grande sofferenza Ri-costruiremo meglio, con più attenzione, senza compromessi su sicurezza sismica e sicurezza ambientale. L’architettura di qualità promuove valori importanti come la bellezza, il design, l’ecologia, la qualità ambientale, l’innovazione, la sostenibilità e contribuisce a dare valore al territorio creando una nuova empatia con il paesaggio. La bellezza è contagiosa!.

Mario Cucinella



Il 30 maggio 2012, giorno successivo alla seconda scossa del terremoto che ha colpito l’Emilia-Romagna in una delle sue aree più industrializzate, Confindustria, CGIL, CISL e UIL si sono unite attivando il Fondo di solidarietà “Trust Nuova Polis Onlus” a favore delle popolazioni, dei lavoratori e dei sistemi produttivi colpiti dal sisma, al quale ha aderito successivamente Confservizi.

Nel Fondo sono confluiti i contributi volontari dei lavoratori e delle imprese di tutto il Paese, per un totale di circa 7.700.000 di euro.

Il “Trust Nuova Polis Onlus” ha donato alle popolazioni nuovi spazi di aggregazione sociale, specialmente giovanile, di grande qualità architettonica, tecnologica, sostenibile e funzionale, costruiti con tecniche e materiali innovativi.


Le cinque pillole di bellezza realizzate sono:

• il centro per lo sport e la cultura a Bondeno (FE),

• la casa della musica a Pieve di Cento (BO)

• la scuola di danza a Reggiolo (RE)

• il centro ricreativo a Quistello (MN)

• il centro socio-sanitario a San Felice sul Panaro (Mo)




Costruire per ricostruire

L’affidamento dei lavori di progettazione, affidati all’architetto Mario Cucinella e il suo studio, rappresenta una ulteriore conferma dell’eccellenza del progetto che il Fondo ha voluto realizzare.

Nel maggio 2013 lo Studio ha selezionato, su oltre 160 candidature, sei giovani architetti e ingegneri under 30 residenti nelle aree colpite dal sisma. I giovani professionisti sono stai protagonisti del Workshop “Costruire per ricostruire” presso lo Studio Mario Cucinella Architects, che ha avuto l’obiettivo di progettare e coordinare la realizzazione degli interventi, in stretta connessione con le comunità locali.


Team MCA: Mario Cucinella, Marco Dell’Agli con Martina Bucciti, Giuliana Maggio, Pietro Marziali, Alberto Menozzi.

Team WSR: Arianna Balboni, Mirco Bianchini, Francesco Galli, Valentino Gareri, Federico La Piccirella, Clelia Zappalà.