WSR - WorkShop Ricostruzione Emilia


IL FONDO DI SOLIDARIETÀ -L’accordo nazionale

Il 30 maggio 2012 il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e i Segretari generali CGIL Susanna Camusso, CISL Raffaele Bonanni e UIL Luigi Angeletti hanno attivato un Fondo di solidarietà per le popolazioni, i lavoratori e i sistemi produttivi colpiti dal sisma del 22 e 29 maggio, al quale ha aderito successivamente Confservizi.


L’operatività del Fondo Le Organizzazioni imprenditoriali e sindacali dell’Emilia‐Romagna e di Mantova hanno ricevuto l’incarico operativo, in qualità di rappresentanti sul territorio delle rispettive organizzazioni nazionali, della gestione del Fondo e di tutte le attività ad esso connesse.

In questi mesi il Gruppo di lavoro a ciò dedicato – costituito da Mario Agnoli, Mauro Redolfini, Graziano Cremonini, Vincenzo Colla, Giorgio Graziani, Gianfranco Martelli – ha condiviso metodologia, caratteristiche e contenuti principali delle opere da realizzare con le risorse del Fondo.

Obiettivo del Fondo è realizzare un progetto avanzato e di qualità, per valorizzare la straordinaria risposta dei lavoratori e delle imprese a questa iniziativa. La qualità del progetto si declina a più livelli: qualità architettonica e tecnologica, con particolare attenzione ai principi della sostenibilità e dell’efficienza energetica; qualità funzionale, per rispondere in modo efficace e completo ai bisogni intercettati; qualità sociale, poiché intende contribuire all’aggregazione, al miglioramento della vita collettiva e del tessuto connettivo della società.

Workshop Ricostruzione

Team MCA: Marco Dell’Agli con Martina Bucciti, Giuliana Maggio, Pietro Marziali, Alberto Menozzi

Team WSR: Arianna Balboni, Mirco Bianchini, Francesco Galli, Valentino Gareri, Federico La Piccirella, Clelia Zappalà