MCA – Mario Cucinella Architects con Roca: Sparking Change

Published
April 8, 2024
Reading
2 min
1 min

Visual by MCA Visual

     1200 blocchi in ceramica stampati in 3D danno forma a un’installazione che pone in primo piano un nuovo processo produttivo.    

CORTILE D’ONORE, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO – 1200 blocchi di ceramica stampati in 3D danno vita a un’installazione che racconta
la trasformazione della materia e gli ultimi traguardi dell’innovazione tecnologica.

Progettata da Mario Cucinella Architects, Sparking Change è una quinta semicircolare costituita da elementi modulari in ceramica, che racconta l’evoluzione del settore, fra tradizione e innovazione industriale. Il concept trae ispirazione dai nuovi sviluppi delle tecnologie e degli strumenti digitali e testimonia il processo di rinnovamento che sta alla base della sostenibilità, riflettendo così l’essenza di Roca.

Julius Hirtzberger

Partendo da una geometria curva, tramite le variazioni in altezza e le mutevoli sfumature di colore, l’installazione traduce in termini scenografici le varie temperature operative raggiunte nei processi di cottura della ceramica. L’opera mostra l’impatto positivo sull’ambiente del primo forno elettrico a tunnel per la produzione di ceramica sanitaria, grande innovazione del settore.

L’installazione è realizzata con 1200 blocchi in ceramica stampati in 3D tramite un processo produttivo che rispetta l’ambiente e valorizza la tradizione, incarnando i principi di circolarità e di decarbonizzazione.

L’installazione realizzata per Roca si sviluppa su un’area di 140 mq e raggiunge un picco di 4,5 m di altezza. I blocchi che la compongono sono il risultato di un processo a basso impatto ambientale che impiega argilla vergine e ceramica riciclata dalla produzione di sanitari. Il design e le  dimensioni (50x40x25 cm) dei singoli blocchi consentono la costruzione di una struttura autoportante assemblata a secco, disassemblabile e riutilizzabile al termine dell’evento.