Arena Sportiva Virtus Bologna

La lanterna sospesa

Overview

Il Padiglione Polifunzionale che sorgerà all’interno del quartiere fieristico di Bologna è un edificio iconico, modulabile in configurazioni differenti, energeticamente efficiente.

Punto di riferimento cittadino

Il nuovo progetto per l’edificio polifunzionale, che sostituirà il padiglione 35 della Fiera, è parte di una strategia più ampia di integrazione funzionale del quartiere fieristico per attività di intrattenimento culturale e sportivo.

La grande sede di BolognaFiere diventerà sempre più un pezzo di città, specializzata non solo per grandi eventi espositivi ma più aperta ad altri utilizzi.

La parte della Fiera che si affaccia su Piazza della Costituzione e su viale Aldo Moro, sarà sempre più accessibile, anche grazie alla realizzazione della linea rossa del tram, che ha due fermate proprio in viale Aldo Moro e viale della Fiera, e la realizzazione di nuove sedi per lo spettacolo, eventi sportivi e intrattenimento renderanno il quartiere vissuto e vivibile sempre, non più solo in occasione di eventi fieristici.

L’apertura di nuove sedi per lo spettacolo e l’intrattenimento porterà una nuova animazione alla zona che comprende anche piazza Renzo Imbeni e si estende f[...]ino all’ingresso ovest Costituzione, dove si trovano le altre strutture per lo spettacolo (Teatro Europauditorium e Comunale Nouveau), configurando progressivamente un vero e proprio distretto dell’intrattenimento.

Punto di riferimento cittadino

Il nuovo progetto per l’edificio polifunzionale, che sostituirà il padiglione 35 della Fiera, è parte di una strategia più ampia di integrazione funzionale del quartiere fieristico per attività di intrattenimento culturale e sportivo.

La grande sede di BolognaFiere diventerà sempre più un pezzo di città, specializzata non solo per grandi eventi espositivi ma più aperta ad altri utilizzi.

La parte della Fiera che si affaccia su Piazza della Costituzione e su viale Aldo Moro, sarà sempre più accessibile, anche grazie alla realizzazione della linea rossa del tram, che ha due fermate proprio in viale Aldo Moro e viale della Fiera, e la realizzazione di nuove sedi per lo spettacolo, eventi sportivi e intrattenimento renderanno il quartiere vissuto e vivibile sempre, non più solo in occasione di eventi fieristici.

L’apertura di nuove sedi per lo spettacolo e l’intrattenimento porterà una nuova animazione alla zona che comprende anche piazza Renzo Imbeni e si estende f[...]ino all’ingresso ovest Costituzione, dove si trovano le altre strutture per lo spettacolo (Teatro Europauditorium e Comunale Nouveau), configurando progressivamente un vero e proprio distretto dell’intrattenimento.

Punto di riferimento cittadino

Il nuovo progetto per l’edificio polifunzionale, che sostituirà il padiglione 35 della Fiera, è parte di una strategia più ampia di integrazione funzionale del quartiere fieristico per attività di intrattenimento culturale e sportivo.

La grande sede di BolognaFiere diventerà sempre più un pezzo di città, specializzata non solo per grandi eventi espositivi ma più aperta ad altri utilizzi.

La parte della Fiera che si affaccia su Piazza della Costituzione e su viale Aldo Moro, sarà sempre più accessibile, anche grazie alla realizzazione della linea rossa del tram, che ha due fermate proprio in viale Aldo Moro e viale della Fiera, e la realizzazione di nuove sedi per lo spettacolo, eventi sportivi e intrattenimento renderanno il quartiere vissuto e vivibile sempre, non più solo in occasione di eventi fieristici.

L’apertura di nuove sedi per lo spettacolo e l’intrattenimento porterà una nuova animazione alla zona che comprende anche piazza Renzo Imbeni e si estende f[...]ino all’ingresso ovest Costituzione, dove si trovano le altre strutture per lo spettacolo (Teatro Europauditorium e Comunale Nouveau), configurando progressivamente un vero e proprio distretto dell’intrattenimento.

Punto di riferimento cittadino

Il nuovo progetto per l’edificio polifunzionale, che sostituirà il padiglione 35 della Fiera, è parte di una strategia più ampia di integrazione funzionale del quartiere fieristico per attività di intrattenimento culturale e sportivo.

La grande sede di BolognaFiere diventerà sempre più un pezzo di città, specializzata non solo per grandi eventi espositivi ma più aperta ad altri utilizzi.

La parte della Fiera che si affaccia su Piazza della Costituzione e su viale Aldo Moro, sarà sempre più accessibile, anche grazie alla realizzazione della linea rossa del tram, che ha due fermate proprio in viale Aldo Moro e viale della Fiera, e la realizzazione di nuove sedi per lo spettacolo, eventi sportivi e intrattenimento renderanno il quartiere vissuto e vivibile sempre, non più solo in occasione di eventi fieristici.

L’apertura di nuove sedi per lo spettacolo e l’intrattenimento porterà una nuova animazione alla zona che comprende anche piazza Renzo Imbeni e si estende f[...]ino all’ingresso ovest Costituzione, dove si trovano le altre strutture per lo spettacolo (Teatro Europauditorium e Comunale Nouveau), configurando progressivamente un vero e proprio distretto dell’intrattenimento.

Punto di riferimento cittadino

Punto di riferimento cittadino

No items found.
01 di 00

01 di 00

Punto di riferimento cittadino

Il nuovo progetto per l’edificio polifunzionale, che sostituirà il padiglione 35 della Fiera, è parte di una strategia più ampia di integrazione funzionale del quartiere fieristico per attività di intrattenimento culturale e sportivo.

La grande sede di BolognaFiere diventerà sempre più un pezzo di città, specializzata non solo per grandi eventi espositivi ma più aperta ad altri utilizzi.

La parte della Fiera che si affaccia su Piazza della Costituzione e su viale Aldo Moro, sarà sempre più accessibile, anche grazie alla realizzazione della linea rossa del tram, che ha due fermate proprio in viale Aldo Moro e viale della Fiera, e la realizzazione di nuove sedi per lo spettacolo, eventi sportivi e intrattenimento renderanno il quartiere vissuto e vivibile sempre, non più solo in occasione di eventi fieristici.

L’apertura di nuove sedi per lo spettacolo e l’intrattenimento porterà una nuova animazione alla zona che comprende anche piazza Renzo Imbeni e si estende f[...]ino all’ingresso ovest Costituzione, dove si trovano le altre strutture per lo spettacolo (Teatro Europauditorium e Comunale Nouveau), configurando progressivamente un vero e proprio distretto dell’intrattenimento.

Semplicità di accesso

Concepito sull’attuale sedime del Padiglione 35, il padiglione nascerà nel crocevia tra Piazza Aldo Moro, collegamento tra il centro di Bologna, la prima periferia, e il Viale della Fiera, punto di affaccio privilegiato rispetto alle arterie carrabili più importanti della Città, autostrada e tangenziale. Sarà accessibile sia dalla piazza interna a viale Aldo Moro (dove affaccia il padiglione 34, ingresso sud) che dal parcheggio prospiciente viale della Fiera.

Dal lato di via Aldo Moro, caratterizzato anche da un flusso pedonale, è stato immaginato un grande portale per un accesso immediato e diretto delle persone, mentre sul versante di Viale della Fiera, carrabile, si è dato maggiore risalto all’iconicità della struttura per renderla immediatamente riconoscibile.

Relativamente all’accesso su Aldo Moro, lo sviluppo del progetto valuterà una riqualificazione della piazza stessa, oltre ad una riorganizzazione degli accessi e degli ambienti dei padiglioni fieristici ad es[...]sa adiacenti, al fine di divenire una nuova porta di accesso funzionale al nuovo edificio e, più in generale, a tutto il parco fieristico.

Semplicità di accesso

Concepito sull’attuale sedime del Padiglione 35, il padiglione nascerà nel crocevia tra Piazza Aldo Moro, collegamento tra il centro di Bologna, la prima periferia, e il Viale della Fiera, punto di affaccio privilegiato rispetto alle arterie carrabili più importanti della Città, autostrada e tangenziale. Sarà accessibile sia dalla piazza interna a viale Aldo Moro (dove affaccia il padiglione 34, ingresso sud) che dal parcheggio prospiciente viale della Fiera.

Dal lato di via Aldo Moro, caratterizzato anche da un flusso pedonale, è stato immaginato un grande portale per un accesso immediato e diretto delle persone, mentre sul versante di Viale della Fiera, carrabile, si è dato maggiore risalto all’iconicità della struttura per renderla immediatamente riconoscibile.

Relativamente all’accesso su Aldo Moro, lo sviluppo del progetto valuterà una riqualificazione della piazza stessa, oltre ad una riorganizzazione degli accessi e degli ambienti dei padiglioni fieristici ad es[...]sa adiacenti, al fine di divenire una nuova porta di accesso funzionale al nuovo edificio e, più in generale, a tutto il parco fieristico.

Semplicità di accesso

Concepito sull’attuale sedime del Padiglione 35, il padiglione nascerà nel crocevia tra Piazza Aldo Moro, collegamento tra il centro di Bologna, la prima periferia, e il Viale della Fiera, punto di affaccio privilegiato rispetto alle arterie carrabili più importanti della Città, autostrada e tangenziale. Sarà accessibile sia dalla piazza interna a viale Aldo Moro (dove affaccia il padiglione 34, ingresso sud) che dal parcheggio prospiciente viale della Fiera.

Dal lato di via Aldo Moro, caratterizzato anche da un flusso pedonale, è stato immaginato un grande portale per un accesso immediato e diretto delle persone, mentre sul versante di Viale della Fiera, carrabile, si è dato maggiore risalto all’iconicità della struttura per renderla immediatamente riconoscibile.

Relativamente all’accesso su Aldo Moro, lo sviluppo del progetto valuterà una riqualificazione della piazza stessa, oltre ad una riorganizzazione degli accessi e degli ambienti dei padiglioni fieristici ad es[...]sa adiacenti, al fine di divenire una nuova porta di accesso funzionale al nuovo edificio e, più in generale, a tutto il parco fieristico.

Semplicità di accesso

Concepito sull’attuale sedime del Padiglione 35, il padiglione nascerà nel crocevia tra Piazza Aldo Moro, collegamento tra il centro di Bologna, la prima periferia, e il Viale della Fiera, punto di affaccio privilegiato rispetto alle arterie carrabili più importanti della Città, autostrada e tangenziale. Sarà accessibile sia dalla piazza interna a viale Aldo Moro (dove affaccia il padiglione 34, ingresso sud) che dal parcheggio prospiciente viale della Fiera.

Dal lato di via Aldo Moro, caratterizzato anche da un flusso pedonale, è stato immaginato un grande portale per un accesso immediato e diretto delle persone, mentre sul versante di Viale della Fiera, carrabile, si è dato maggiore risalto all’iconicità della struttura per renderla immediatamente riconoscibile.

Relativamente all’accesso su Aldo Moro, lo sviluppo del progetto valuterà una riqualificazione della piazza stessa, oltre ad una riorganizzazione degli accessi e degli ambienti dei padiglioni fieristici ad es[...]sa adiacenti, al fine di divenire una nuova porta di accesso funzionale al nuovo edificio e, più in generale, a tutto il parco fieristico.

Semplicità di accesso

Semplicità di accesso

No items found.
01 di 00

01 di 00

Semplicità di accesso

Concepito sull’attuale sedime del Padiglione 35, il padiglione nascerà nel crocevia tra Piazza Aldo Moro, collegamento tra il centro di Bologna, la prima periferia, e il Viale della Fiera, punto di affaccio privilegiato rispetto alle arterie carrabili più importanti della Città, autostrada e tangenziale. Sarà accessibile sia dalla piazza interna a viale Aldo Moro (dove affaccia il padiglione 34, ingresso sud) che dal parcheggio prospiciente viale della Fiera.

Dal lato di via Aldo Moro, caratterizzato anche da un flusso pedonale, è stato immaginato un grande portale per un accesso immediato e diretto delle persone, mentre sul versante di Viale della Fiera, carrabile, si è dato maggiore risalto all’iconicità della struttura per renderla immediatamente riconoscibile.

Relativamente all’accesso su Aldo Moro, lo sviluppo del progetto valuterà una riqualificazione della piazza stessa, oltre ad una riorganizzazione degli accessi e degli ambienti dei padiglioni fieristici ad es[...]sa adiacenti, al fine di divenire una nuova porta di accesso funzionale al nuovo edificio e, più in generale, a tutto il parco fieristico.

No items found.
01 di 00

01 di 00

L’architettura del progetto

Dal punto di vista architettonico, il progetto è caratterizzato da un basamento alto circa 10 metri, su cui si colloca il volume ospitante l’arena che raggiunge un’altezza di 25 metri. Il volume e le facciate scenografiche rendono il nuovo padiglione un landmark di notevole impatto e, allo stesso tempo, semplice e ben inserito nel contesto del quartiere. Esternamente, infatti, il volume è avvolto da un “involucro dinamico”, una facciata che sfila tutto attorno al perimetro dell’edificio andando a racchiuderlo: una quinta urbana, su cui si potrà proiettare ciò che accade, mostrandosi quindi come una grande lanterna sospesa che racconta ai visitatori, ai tifosi e alla Città le attività che avvengono all’interno di esso.

Tra gli obiettivi del progetto, vi è la massimizzazione del piano terra per ottenere una superficie libera espositiva la più ampia possibile in modo da ospitare, a seconda delle necessità, il catino dell’arena o, quando viene parzialmente smontato, esposizioni f[...]ieristiche.

Per questo motivo all’interno del padiglione si prevede la collocazione delle funzioni “fisse” permanenti – come gli ascensori, le scale, gli spogliatoi e i servizi – nelle ali laterali, mentre le funzioni “versatili” mobili – tra cui i campi di allenamento sportivo, parte delle sedute e la zona di hospitality pensata per accogliere il pubblico Vip durante le partite – nelle ali centrali. Grazie a questa distribuzione, il piano terra del padiglione potrà essere utilizzato in modo dinamico a seconda delle diverse configurazioni: sportiva, espositiva, congressuale e potenzialmente di pubblico spettacolo.

Il progetto prevede quindi la realizzazione di due corpi di fabbrica: il padiglione in cui viene ospitata l’arena e un edificio a destinazione espositiva, che può quindi fungere da padiglione satellite, ospitando funzioni aperte al pubblico della nuova arena.

L’architettura del progetto

Dal punto di vista architettonico, il progetto è caratterizzato da un basamento alto circa 10 metri, su cui si colloca il volume ospitante l’arena che raggiunge un’altezza di 25 metri. Il volume e le facciate scenografiche rendono il nuovo padiglione un landmark di notevole impatto e, allo stesso tempo, semplice e ben inserito nel contesto del quartiere. Esternamente, infatti, il volume è avvolto da un “involucro dinamico”, una facciata che sfila tutto attorno al perimetro dell’edificio andando a racchiuderlo: una quinta urbana, su cui si potrà proiettare ciò che accade, mostrandosi quindi come una grande lanterna sospesa che racconta ai visitatori, ai tifosi e alla Città le attività che avvengono all’interno di esso.

Tra gli obiettivi del progetto, vi è la massimizzazione del piano terra per ottenere una superficie libera espositiva la più ampia possibile in modo da ospitare, a seconda delle necessità, il catino dell’arena o, quando viene parzialmente smontato, esposizioni f[...]ieristiche.

Per questo motivo all’interno del padiglione si prevede la collocazione delle funzioni “fisse” permanenti – come gli ascensori, le scale, gli spogliatoi e i servizi – nelle ali laterali, mentre le funzioni “versatili” mobili – tra cui i campi di allenamento sportivo, parte delle sedute e la zona di hospitality pensata per accogliere il pubblico Vip durante le partite – nelle ali centrali. Grazie a questa distribuzione, il piano terra del padiglione potrà essere utilizzato in modo dinamico a seconda delle diverse configurazioni: sportiva, espositiva, congressuale e potenzialmente di pubblico spettacolo.

Il progetto prevede quindi la realizzazione di due corpi di fabbrica: il padiglione in cui viene ospitata l’arena e un edificio a destinazione espositiva, che può quindi fungere da padiglione satellite, ospitando funzioni aperte al pubblico della nuova arena.

L’architettura del progetto

Dal punto di vista architettonico, il progetto è caratterizzato da un basamento alto circa 10 metri, su cui si colloca il volume ospitante l’arena che raggiunge un’altezza di 25 metri. Il volume e le facciate scenografiche rendono il nuovo padiglione un landmark di notevole impatto e, allo stesso tempo, semplice e ben inserito nel contesto del quartiere. Esternamente, infatti, il volume è avvolto da un “involucro dinamico”, una facciata che sfila tutto attorno al perimetro dell’edificio andando a racchiuderlo: una quinta urbana, su cui si potrà proiettare ciò che accade, mostrandosi quindi come una grande lanterna sospesa che racconta ai visitatori, ai tifosi e alla Città le attività che avvengono all’interno di esso.

Tra gli obiettivi del progetto, vi è la massimizzazione del piano terra per ottenere una superficie libera espositiva la più ampia possibile in modo da ospitare, a seconda delle necessità, il catino dell’arena o, quando viene parzialmente smontato, esposizioni f[...]ieristiche.

Per questo motivo all’interno del padiglione si prevede la collocazione delle funzioni “fisse” permanenti – come gli ascensori, le scale, gli spogliatoi e i servizi – nelle ali laterali, mentre le funzioni “versatili” mobili – tra cui i campi di allenamento sportivo, parte delle sedute e la zona di hospitality pensata per accogliere il pubblico Vip durante le partite – nelle ali centrali. Grazie a questa distribuzione, il piano terra del padiglione potrà essere utilizzato in modo dinamico a seconda delle diverse configurazioni: sportiva, espositiva, congressuale e potenzialmente di pubblico spettacolo.

Il progetto prevede quindi la realizzazione di due corpi di fabbrica: il padiglione in cui viene ospitata l’arena e un edificio a destinazione espositiva, che può quindi fungere da padiglione satellite, ospitando funzioni aperte al pubblico della nuova arena.

L’architettura del progetto

Dal punto di vista architettonico, il progetto è caratterizzato da un basamento alto circa 10 metri, su cui si colloca il volume ospitante l’arena che raggiunge un’altezza di 25 metri. Il volume e le facciate scenografiche rendono il nuovo padiglione un landmark di notevole impatto e, allo stesso tempo, semplice e ben inserito nel contesto del quartiere. Esternamente, infatti, il volume è avvolto da un “involucro dinamico”, una facciata che sfila tutto attorno al perimetro dell’edificio andando a racchiuderlo: una quinta urbana, su cui si potrà proiettare ciò che accade, mostrandosi quindi come una grande lanterna sospesa che racconta ai visitatori, ai tifosi e alla Città le attività che avvengono all’interno di esso.

Tra gli obiettivi del progetto, vi è la massimizzazione del piano terra per ottenere una superficie libera espositiva la più ampia possibile in modo da ospitare, a seconda delle necessità, il catino dell’arena o, quando viene parzialmente smontato, esposizioni f[...]ieristiche.

Per questo motivo all’interno del padiglione si prevede la collocazione delle funzioni “fisse” permanenti – come gli ascensori, le scale, gli spogliatoi e i servizi – nelle ali laterali, mentre le funzioni “versatili” mobili – tra cui i campi di allenamento sportivo, parte delle sedute e la zona di hospitality pensata per accogliere il pubblico Vip durante le partite – nelle ali centrali. Grazie a questa distribuzione, il piano terra del padiglione potrà essere utilizzato in modo dinamico a seconda delle diverse configurazioni: sportiva, espositiva, congressuale e potenzialmente di pubblico spettacolo.

Il progetto prevede quindi la realizzazione di due corpi di fabbrica: il padiglione in cui viene ospitata l’arena e un edificio a destinazione espositiva, che può quindi fungere da padiglione satellite, ospitando funzioni aperte al pubblico della nuova arena.

L’architettura del progetto

L’architettura del progetto

No items found.
01 di 00

01 di 00

L’architettura del progetto

Dal punto di vista architettonico, il progetto è caratterizzato da un basamento alto circa 10 metri, su cui si colloca il volume ospitante l’arena che raggiunge un’altezza di 25 metri. Il volume e le facciate scenografiche rendono il nuovo padiglione un landmark di notevole impatto e, allo stesso tempo, semplice e ben inserito nel contesto del quartiere. Esternamente, infatti, il volume è avvolto da un “involucro dinamico”, una facciata che sfila tutto attorno al perimetro dell’edificio andando a racchiuderlo: una quinta urbana, su cui si potrà proiettare ciò che accade, mostrandosi quindi come una grande lanterna sospesa che racconta ai visitatori, ai tifosi e alla Città le attività che avvengono all’interno di esso.

Tra gli obiettivi del progetto, vi è la massimizzazione del piano terra per ottenere una superficie libera espositiva la più ampia possibile in modo da ospitare, a seconda delle necessità, il catino dell’arena o, quando viene parzialmente smontato, esposizioni f[...]ieristiche.

Per questo motivo all’interno del padiglione si prevede la collocazione delle funzioni “fisse” permanenti – come gli ascensori, le scale, gli spogliatoi e i servizi – nelle ali laterali, mentre le funzioni “versatili” mobili – tra cui i campi di allenamento sportivo, parte delle sedute e la zona di hospitality pensata per accogliere il pubblico Vip durante le partite – nelle ali centrali. Grazie a questa distribuzione, il piano terra del padiglione potrà essere utilizzato in modo dinamico a seconda delle diverse configurazioni: sportiva, espositiva, congressuale e potenzialmente di pubblico spettacolo.

Il progetto prevede quindi la realizzazione di due corpi di fabbrica: il padiglione in cui viene ospitata l’arena e un edificio a destinazione espositiva, che può quindi fungere da padiglione satellite, ospitando funzioni aperte al pubblico della nuova arena.

Visual di MCA
Image alt text caption
Visual di MCA
Image alt text caption
No items found.
01 di 00

Configurazione sportiva

01 di 00

Configurazione sportiva

L’Arena

Con una capienza indicativa di 10.000 sedute, l’Arena è stata pensata non solo con le caratteristiche di una struttura sportiva polifunzionale, ma anche per garantire efficienza e versatilità in caso di esposizioni fieristiche, con adeguate superfici e altezze libere.

Il risultato è un impianto flessibile, non solo per quanto riguarda le dimensioni del campo – garantendo la conformazione base del campo da basket di 28×15 metri per la configurazione sportiva – ma anche il numero e la posizione delle tribune: grazie ad un rapido sistema di montaggio/smontaggio è possibile sia una diversa capienza dello spazio sia un incremento della visibilità del campo, garantendo la massima efficienza in ogni configurazione del padiglione, da quella sportiva a quella fieristica fino potenzialmente a quella di arena per eventi e spettacoli.

Nella progettazione delle tribune le gradinate sono state avvicinate il più possibile all’area di gioco, per migliorare l’esperienza degli spet[...]tatori. A supporto di questo aspetto è stato tenuto conto delle linee guida internazionali e dei requisiti specifici della disciplina della pallacanestro rispettando i valori di visibilità imposti da FIBA e Eurolega.

Il progetto dell’arena prevede la possibilità di implementare il catino di spazi prestigiosi quali postazioni esclusive e sky box. Ricalcando inoltre le arene contemporanee europee e americane, lo sviluppo del progetto porrà particolare attenzione agli spazi riservati a pannelli e visori destinati alla grafica, a scenografie e alle comunicazioni pubblicitarie, integrando l’intervento senza interferire con la visibilità del pubblico.

L’accessibilità all’arena sarà garantita sia da Piazza A. Moro, utilizzando in parte gli accessi esistenti al quartiere fieristico per il quale lo sviluppo del progetto ne prevederà una potenziale riorganizzazione, che da viale della Fiera sfruttando gli accessi carrabili, così da garantire una distinzione dei flussi di accesso.

In ambito strutturale saranno privilegiati l’impiego di materiali locali, naturali, riciclati o riciclabili, tecnologie e processi efficienti, la manutenzione programmata e la demolizione selettiva e il recupero di materiali e componenti a fine vita.

L’Arena

Con una capienza indicativa di 10.000 sedute, l’Arena è stata pensata non solo con le caratteristiche di una struttura sportiva polifunzionale, ma anche per garantire efficienza e versatilità in caso di esposizioni fieristiche, con adeguate superfici e altezze libere.

Il risultato è un impianto flessibile, non solo per quanto riguarda le dimensioni del campo – garantendo la conformazione base del campo da basket di 28×15 metri per la configurazione sportiva – ma anche il numero e la posizione delle tribune: grazie ad un rapido sistema di montaggio/smontaggio è possibile sia una diversa capienza dello spazio sia un incremento della visibilità del campo, garantendo la massima efficienza in ogni configurazione del padiglione, da quella sportiva a quella fieristica fino potenzialmente a quella di arena per eventi e spettacoli.

Nella progettazione delle tribune le gradinate sono state avvicinate il più possibile all’area di gioco, per migliorare l’esperienza degli spet[...]tatori. A supporto di questo aspetto è stato tenuto conto delle linee guida internazionali e dei requisiti specifici della disciplina della pallacanestro rispettando i valori di visibilità imposti da FIBA e Eurolega.

Il progetto dell’arena prevede la possibilità di implementare il catino di spazi prestigiosi quali postazioni esclusive e sky box. Ricalcando inoltre le arene contemporanee europee e americane, lo sviluppo del progetto porrà particolare attenzione agli spazi riservati a pannelli e visori destinati alla grafica, a scenografie e alle comunicazioni pubblicitarie, integrando l’intervento senza interferire con la visibilità del pubblico.

L’accessibilità all’arena sarà garantita sia da Piazza A. Moro, utilizzando in parte gli accessi esistenti al quartiere fieristico per il quale lo sviluppo del progetto ne prevederà una potenziale riorganizzazione, che da viale della Fiera sfruttando gli accessi carrabili, così da garantire una distinzione dei flussi di accesso.

In ambito strutturale saranno privilegiati l’impiego di materiali locali, naturali, riciclati o riciclabili, tecnologie e processi efficienti, la manutenzione programmata e la demolizione selettiva e il recupero di materiali e componenti a fine vita.

L’Arena

Con una capienza indicativa di 10.000 sedute, l’Arena è stata pensata non solo con le caratteristiche di una struttura sportiva polifunzionale, ma anche per garantire efficienza e versatilità in caso di esposizioni fieristiche, con adeguate superfici e altezze libere.

Il risultato è un impianto flessibile, non solo per quanto riguarda le dimensioni del campo – garantendo la conformazione base del campo da basket di 28×15 metri per la configurazione sportiva – ma anche il numero e la posizione delle tribune: grazie ad un rapido sistema di montaggio/smontaggio è possibile sia una diversa capienza dello spazio sia un incremento della visibilità del campo, garantendo la massima efficienza in ogni configurazione del padiglione, da quella sportiva a quella fieristica fino potenzialmente a quella di arena per eventi e spettacoli.

Nella progettazione delle tribune le gradinate sono state avvicinate il più possibile all’area di gioco, per migliorare l’esperienza degli spet[...]tatori. A supporto di questo aspetto è stato tenuto conto delle linee guida internazionali e dei requisiti specifici della disciplina della pallacanestro rispettando i valori di visibilità imposti da FIBA e Eurolega.

Il progetto dell’arena prevede la possibilità di implementare il catino di spazi prestigiosi quali postazioni esclusive e sky box. Ricalcando inoltre le arene contemporanee europee e americane, lo sviluppo del progetto porrà particolare attenzione agli spazi riservati a pannelli e visori destinati alla grafica, a scenografie e alle comunicazioni pubblicitarie, integrando l’intervento senza interferire con la visibilità del pubblico.

L’accessibilità all’arena sarà garantita sia da Piazza A. Moro, utilizzando in parte gli accessi esistenti al quartiere fieristico per il quale lo sviluppo del progetto ne prevederà una potenziale riorganizzazione, che da viale della Fiera sfruttando gli accessi carrabili, così da garantire una distinzione dei flussi di accesso.

In ambito strutturale saranno privilegiati l’impiego di materiali locali, naturali, riciclati o riciclabili, tecnologie e processi efficienti, la manutenzione programmata e la demolizione selettiva e il recupero di materiali e componenti a fine vita.

L’Arena

Con una capienza indicativa di 10.000 sedute, l’Arena è stata pensata non solo con le caratteristiche di una struttura sportiva polifunzionale, ma anche per garantire efficienza e versatilità in caso di esposizioni fieristiche, con adeguate superfici e altezze libere.

Il risultato è un impianto flessibile, non solo per quanto riguarda le dimensioni del campo – garantendo la conformazione base del campo da basket di 28×15 metri per la configurazione sportiva – ma anche il numero e la posizione delle tribune: grazie ad un rapido sistema di montaggio/smontaggio è possibile sia una diversa capienza dello spazio sia un incremento della visibilità del campo, garantendo la massima efficienza in ogni configurazione del padiglione, da quella sportiva a quella fieristica fino potenzialmente a quella di arena per eventi e spettacoli.

Nella progettazione delle tribune le gradinate sono state avvicinate il più possibile all’area di gioco, per migliorare l’esperienza degli spet[...]tatori. A supporto di questo aspetto è stato tenuto conto delle linee guida internazionali e dei requisiti specifici della disciplina della pallacanestro rispettando i valori di visibilità imposti da FIBA e Eurolega.

Il progetto dell’arena prevede la possibilità di implementare il catino di spazi prestigiosi quali postazioni esclusive e sky box. Ricalcando inoltre le arene contemporanee europee e americane, lo sviluppo del progetto porrà particolare attenzione agli spazi riservati a pannelli e visori destinati alla grafica, a scenografie e alle comunicazioni pubblicitarie, integrando l’intervento senza interferire con la visibilità del pubblico.

L’accessibilità all’arena sarà garantita sia da Piazza A. Moro, utilizzando in parte gli accessi esistenti al quartiere fieristico per il quale lo sviluppo del progetto ne prevederà una potenziale riorganizzazione, che da viale della Fiera sfruttando gli accessi carrabili, così da garantire una distinzione dei flussi di accesso.

In ambito strutturale saranno privilegiati l’impiego di materiali locali, naturali, riciclati o riciclabili, tecnologie e processi efficienti, la manutenzione programmata e la demolizione selettiva e il recupero di materiali e componenti a fine vita.

L’Arena

L’Arena

No items found.
01 di 00

01 di 00

L’Arena

Con una capienza indicativa di 10.000 sedute, l’Arena è stata pensata non solo con le caratteristiche di una struttura sportiva polifunzionale, ma anche per garantire efficienza e versatilità in caso di esposizioni fieristiche, con adeguate superfici e altezze libere.

Il risultato è un impianto flessibile, non solo per quanto riguarda le dimensioni del campo – garantendo la conformazione base del campo da basket di 28×15 metri per la configurazione sportiva – ma anche il numero e la posizione delle tribune: grazie ad un rapido sistema di montaggio/smontaggio è possibile sia una diversa capienza dello spazio sia un incremento della visibilità del campo, garantendo la massima efficienza in ogni configurazione del padiglione, da quella sportiva a quella fieristica fino potenzialmente a quella di arena per eventi e spettacoli.

Nella progettazione delle tribune le gradinate sono state avvicinate il più possibile all’area di gioco, per migliorare l’esperienza degli spet[...]tatori. A supporto di questo aspetto è stato tenuto conto delle linee guida internazionali e dei requisiti specifici della disciplina della pallacanestro rispettando i valori di visibilità imposti da FIBA e Eurolega.

Il progetto dell’arena prevede la possibilità di implementare il catino di spazi prestigiosi quali postazioni esclusive e sky box. Ricalcando inoltre le arene contemporanee europee e americane, lo sviluppo del progetto porrà particolare attenzione agli spazi riservati a pannelli e visori destinati alla grafica, a scenografie e alle comunicazioni pubblicitarie, integrando l’intervento senza interferire con la visibilità del pubblico.

L’accessibilità all’arena sarà garantita sia da Piazza A. Moro, utilizzando in parte gli accessi esistenti al quartiere fieristico per il quale lo sviluppo del progetto ne prevederà una potenziale riorganizzazione, che da viale della Fiera sfruttando gli accessi carrabili, così da garantire una distinzione dei flussi di accesso.

In ambito strutturale saranno privilegiati l’impiego di materiali locali, naturali, riciclati o riciclabili, tecnologie e processi efficienti, la manutenzione programmata e la demolizione selettiva e il recupero di materiali e componenti a fine vita.

No items found.
01 di 00

01 di 00

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

Dal punto di vista ambientale, si adotteranno tecniche con l’obiettivo di minimizzare/ottimizzare il consumo energetico e di neutralizzare le emissioni residue grazie al corretto utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

A supporto di un approccio sempre più orientato alla logica waste-less, particolare attenzione è stata data sia alla gestione delle risorse idriche dell’impianto sportivo sia delle risorse elettriche; nel primo caso la strategia è orientata alla predisposizione di apparecchiature idriche a basso consumo e al contempo all’utilizzo di risorse idriche alternative non potabili, come il recupero di acqua piovana. Nel secondo caso, per garantire l’efficienza energetica degli impianti elettrici, sono previste soluzioni, tra cui utilizzo di sorgenti luminose a LED per tutti gli impianti e inoltre sistemi “intelligenti” per il controllo degli stessi.

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

Dal punto di vista ambientale, si adotteranno tecniche con l’obiettivo di minimizzare/ottimizzare il consumo energetico e di neutralizzare le emissioni residue grazie al corretto utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

A supporto di un approccio sempre più orientato alla logica waste-less, particolare attenzione è stata data sia alla gestione delle risorse idriche dell’impianto sportivo sia delle risorse elettriche; nel primo caso la strategia è orientata alla predisposizione di apparecchiature idriche a basso consumo e al contempo all’utilizzo di risorse idriche alternative non potabili, come il recupero di acqua piovana. Nel secondo caso, per garantire l’efficienza energetica degli impianti elettrici, sono previste soluzioni, tra cui utilizzo di sorgenti luminose a LED per tutti gli impianti e inoltre sistemi “intelligenti” per il controllo degli stessi.

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

Dal punto di vista ambientale, si adotteranno tecniche con l’obiettivo di minimizzare/ottimizzare il consumo energetico e di neutralizzare le emissioni residue grazie al corretto utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

A supporto di un approccio sempre più orientato alla logica waste-less, particolare attenzione è stata data sia alla gestione delle risorse idriche dell’impianto sportivo sia delle risorse elettriche; nel primo caso la strategia è orientata alla predisposizione di apparecchiature idriche a basso consumo e al contempo all’utilizzo di risorse idriche alternative non potabili, come il recupero di acqua piovana. Nel secondo caso, per garantire l’efficienza energetica degli impianti elettrici, sono previste soluzioni, tra cui utilizzo di sorgenti luminose a LED per tutti gli impianti e inoltre sistemi “intelligenti” per il controllo degli stessi.

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

Dal punto di vista ambientale, si adotteranno tecniche con l’obiettivo di minimizzare/ottimizzare il consumo energetico e di neutralizzare le emissioni residue grazie al corretto utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

A supporto di un approccio sempre più orientato alla logica waste-less, particolare attenzione è stata data sia alla gestione delle risorse idriche dell’impianto sportivo sia delle risorse elettriche; nel primo caso la strategia è orientata alla predisposizione di apparecchiature idriche a basso consumo e al contempo all’utilizzo di risorse idriche alternative non potabili, come il recupero di acqua piovana. Nel secondo caso, per garantire l’efficienza energetica degli impianti elettrici, sono previste soluzioni, tra cui utilizzo di sorgenti luminose a LED per tutti gli impianti e inoltre sistemi “intelligenti” per il controllo degli stessi.

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

No items found.
01 di 00

01 di 00

Tecniche innovative per ottimizzare il consumo energetico

Dal punto di vista ambientale, si adotteranno tecniche con l’obiettivo di minimizzare/ottimizzare il consumo energetico e di neutralizzare le emissioni residue grazie al corretto utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

A supporto di un approccio sempre più orientato alla logica waste-less, particolare attenzione è stata data sia alla gestione delle risorse idriche dell’impianto sportivo sia delle risorse elettriche; nel primo caso la strategia è orientata alla predisposizione di apparecchiature idriche a basso consumo e al contempo all’utilizzo di risorse idriche alternative non potabili, come il recupero di acqua piovana. Nel secondo caso, per garantire l’efficienza energetica degli impianti elettrici, sono previste soluzioni, tra cui utilizzo di sorgenti luminose a LED per tutti gli impianti e inoltre sistemi “intelligenti” per il controllo degli stessi.

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

Dal punto di vista urbanistico-territoriale, l’intervento del Padiglione Polifunzionale si inserisce all’interno del contesto di Piazza A. Moro nel rispetto delle pre-esistenze. In questo contesto, Piazza Aldo Moro assume un’importanza strategica, sia richiamando cittadini che potranno fruire degli spazi prima, durante e dopo le manifestazioni fieristiche e sportive divenendo occasione di una potenziale riqualificazione più estesa, sia disegnando un ingresso al padiglione ben riconoscibile: per questo motivo lo sviluppo del progetto ipotizza anche la riqualificazione della Piazza stessa con elementi verdi di arredo che scandiscano lo spazio preesistente.

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

Dal punto di vista urbanistico-territoriale, l’intervento del Padiglione Polifunzionale si inserisce all’interno del contesto di Piazza A. Moro nel rispetto delle pre-esistenze. In questo contesto, Piazza Aldo Moro assume un’importanza strategica, sia richiamando cittadini che potranno fruire degli spazi prima, durante e dopo le manifestazioni fieristiche e sportive divenendo occasione di una potenziale riqualificazione più estesa, sia disegnando un ingresso al padiglione ben riconoscibile: per questo motivo lo sviluppo del progetto ipotizza anche la riqualificazione della Piazza stessa con elementi verdi di arredo che scandiscano lo spazio preesistente.

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

Dal punto di vista urbanistico-territoriale, l’intervento del Padiglione Polifunzionale si inserisce all’interno del contesto di Piazza A. Moro nel rispetto delle pre-esistenze. In questo contesto, Piazza Aldo Moro assume un’importanza strategica, sia richiamando cittadini che potranno fruire degli spazi prima, durante e dopo le manifestazioni fieristiche e sportive divenendo occasione di una potenziale riqualificazione più estesa, sia disegnando un ingresso al padiglione ben riconoscibile: per questo motivo lo sviluppo del progetto ipotizza anche la riqualificazione della Piazza stessa con elementi verdi di arredo che scandiscano lo spazio preesistente.

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

Dal punto di vista urbanistico-territoriale, l’intervento del Padiglione Polifunzionale si inserisce all’interno del contesto di Piazza A. Moro nel rispetto delle pre-esistenze. In questo contesto, Piazza Aldo Moro assume un’importanza strategica, sia richiamando cittadini che potranno fruire degli spazi prima, durante e dopo le manifestazioni fieristiche e sportive divenendo occasione di una potenziale riqualificazione più estesa, sia disegnando un ingresso al padiglione ben riconoscibile: per questo motivo lo sviluppo del progetto ipotizza anche la riqualificazione della Piazza stessa con elementi verdi di arredo che scandiscano lo spazio preesistente.

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

No items found.
01 di 00

01 di 00

Rispetto per le pre-esistenze territoriali

Dal punto di vista urbanistico-territoriale, l’intervento del Padiglione Polifunzionale si inserisce all’interno del contesto di Piazza A. Moro nel rispetto delle pre-esistenze. In questo contesto, Piazza Aldo Moro assume un’importanza strategica, sia richiamando cittadini che potranno fruire degli spazi prima, durante e dopo le manifestazioni fieristiche e sportive divenendo occasione di una potenziale riqualificazione più estesa, sia disegnando un ingresso al padiglione ben riconoscibile: per questo motivo lo sviluppo del progetto ipotizza anche la riqualificazione della Piazza stessa con elementi verdi di arredo che scandiscano lo spazio preesistente.

No items found.
01 di 00

01 di 00

Cliente
BFEng S.R.L.
Luogo
Bologna, Italia
Anno
2022
Tipologia
Sport
Categoria
Architettura
Area
13.000 mq
Stato
In Corso

Progetto

Mario Cucinella Architects

Team di Progetto

Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Project Leader - Progetto Preliminare
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Modeling Unit Manager
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Project Leader - Progetto Preliminare
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Modeling Unit Manager
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Project Leader - Progetto Preliminare
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Modeling Unit Manager
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Project Leader - Progetto Preliminare
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Modeling Unit Manager
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artist

Luca Gambini

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Luca Gambini
Luca Gambini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Project Leader

Luca Tiozzo

Luca Tiozzo è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, è ingegnere specializzato in progettazione architettonica e urbana, con particolare riferimento alla realizzazione di gare e concorsi internazionali.

Ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura nel 2018 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, dopo aver sostenuto il tirocinio all’estero presso un importante studio internazionale a Rotterdam, Paesi Bassi. Ha sviluppato un progetto di tesi relativo alla riqualificazione delle Valli di Comacchio (Ferrara), tramite interventi leggeri sia a scala urbanistica che architettonica.

Dal 2018 collabora con MCA, confrontandosi con progetti internazionali di diversa dimensione e caratura, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo. Utilizza software parametrici di modellazione 3D, sia nella definizione del massing di partenza che nello sviluppo di elementi di dettaglio nelle fasi successive.

Progetti in primo piano
Design Manager
,
Project Leader
,
,
Architect
Luca Tiozzo
Luca Tiozzo
Project Leader

Francesco Visco

Francesco Visco è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Latina, è Architetto specializzato in Progettazione Architet¬tonica e Urbana.

Ha conseguito la Laurea Triennale in Architettura e Tecnologie Edili con Lode presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2008, e ha proseguito i suoi studi con un Master in Architettura, Urbanistica e Scienze delle Costruzioni presso il TU Delft, in Olanda.

Ha iniziato la sua carriera come Architetto in Olanda, dove ha collaborato con diversi studi internazionali dal 2011 al 2015. Successivamente si è trasferito a Bologna dove ha seguito il corso Post Graduate presso la SOS - School of Sustainability, diplomandosi con un progetto di ricerca per il primo parco bioclimatico della città.

Dal 2016 fa parte del team MCA, dove lavora su diversi progetti a varie scale e diversa complessità.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Design Manager
Francesco Visco
Francesco Visco
Architect, Computational Design Expert

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi lavora come Architetto e Computational Design Expert da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si laurea in Ingegneria Edile e Architettura presso l’Università di Bologna nel 2023, sviluppando competenze sia nel campo dell’Ingegneria Civile che della Progettazione Architettonica. La sua tesi di laurea ha come tema la continuità paesaggistica dal centro storico di Bologna alla pianura, e si concentra sulla composizione architettonica e la progettazione di nuovi edifici, la conservazione e la ristrutturazione di edifici esistenti e lo sviluppo urbano, fornendo una panoramica dell'intero processo costruttivo.

Nel 2021 ha svolto un tirocinio presso un rinomato studio di architettura a Madrid, in Spagna, dove ha partecipato alla progettazione di diversi concorsi e commesse.

Nel 2023 entra a far parte del team MCA, dove lavora come architetto nella progettazione di opere pubbliche e private dalla fase di Concept a quella esecutiva.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Engineer, Computational Design Expert
,
,
Andrea Bernardi
Andrea Bernardi