Fo.Ro Living – Piazza dei Navigatori Roma

La nuova foresta urbana

Overview

L’intervento prevede la realizzazione di un complesso immobiliare a prevalente uso residenziale, con componente commerciale e direzionale, oltre a tre piani interrati per parcheggi ed impianti.

Natura e architettura

Il progetto si colloca nel punto della Via Cristoforo Colombo che piega verso sud-ovest e incrocia Via Delle Sette Chiese, un’area densamente urbanizzata ma ricca di elementi naturali fortemente connotanti, dai quali si è tratta ispirazione per sviluppare un nuovo concept di architettura residenziale, saldamente integrato alle peculiarità che la natura del luogo offre, e rivolto a tracciare un segno di continuità con il tema degli edifici romani del secolo scorso, diventando una coerente rielaborazione degli elementi salienti.

L’arrivo dalla Cristoforo Colombo accompagnato dalle ampie chiome dei meravigliosi filari di pini marittimi, albero fortemente radicato nell’immaginario della città e presenza costante nel paesaggio romano, diventa occasione per sviluppare un edificio concepito come culmine di tale promenade di avvicinamento.

Il progetto fa proprie e traduce in architettura le suggestioni provenienti dal paesaggio che lo circonda, pur distaccandosi dalla[...] pesante stereometria e monoliticità dei vicini palazzi.

Natura e architettura

Il progetto si colloca nel punto della Via Cristoforo Colombo che piega verso sud-ovest e incrocia Via Delle Sette Chiese, un’area densamente urbanizzata ma ricca di elementi naturali fortemente connotanti, dai quali si è tratta ispirazione per sviluppare un nuovo concept di architettura residenziale, saldamente integrato alle peculiarità che la natura del luogo offre, e rivolto a tracciare un segno di continuità con il tema degli edifici romani del secolo scorso, diventando una coerente rielaborazione degli elementi salienti.

L’arrivo dalla Cristoforo Colombo accompagnato dalle ampie chiome dei meravigliosi filari di pini marittimi, albero fortemente radicato nell’immaginario della città e presenza costante nel paesaggio romano, diventa occasione per sviluppare un edificio concepito come culmine di tale promenade di avvicinamento.

Il progetto fa proprie e traduce in architettura le suggestioni provenienti dal paesaggio che lo circonda, pur distaccandosi dalla[...] pesante stereometria e monoliticità dei vicini palazzi.

Natura e architettura

Il progetto si colloca nel punto della Via Cristoforo Colombo che piega verso sud-ovest e incrocia Via Delle Sette Chiese, un’area densamente urbanizzata ma ricca di elementi naturali fortemente connotanti, dai quali si è tratta ispirazione per sviluppare un nuovo concept di architettura residenziale, saldamente integrato alle peculiarità che la natura del luogo offre, e rivolto a tracciare un segno di continuità con il tema degli edifici romani del secolo scorso, diventando una coerente rielaborazione degli elementi salienti.

L’arrivo dalla Cristoforo Colombo accompagnato dalle ampie chiome dei meravigliosi filari di pini marittimi, albero fortemente radicato nell’immaginario della città e presenza costante nel paesaggio romano, diventa occasione per sviluppare un edificio concepito come culmine di tale promenade di avvicinamento.

Il progetto fa proprie e traduce in architettura le suggestioni provenienti dal paesaggio che lo circonda, pur distaccandosi dalla[...] pesante stereometria e monoliticità dei vicini palazzi.

Natura e architettura

Il progetto si colloca nel punto della Via Cristoforo Colombo che piega verso sud-ovest e incrocia Via Delle Sette Chiese, un’area densamente urbanizzata ma ricca di elementi naturali fortemente connotanti, dai quali si è tratta ispirazione per sviluppare un nuovo concept di architettura residenziale, saldamente integrato alle peculiarità che la natura del luogo offre, e rivolto a tracciare un segno di continuità con il tema degli edifici romani del secolo scorso, diventando una coerente rielaborazione degli elementi salienti.

L’arrivo dalla Cristoforo Colombo accompagnato dalle ampie chiome dei meravigliosi filari di pini marittimi, albero fortemente radicato nell’immaginario della città e presenza costante nel paesaggio romano, diventa occasione per sviluppare un edificio concepito come culmine di tale promenade di avvicinamento.

Il progetto fa proprie e traduce in architettura le suggestioni provenienti dal paesaggio che lo circonda, pur distaccandosi dalla[...] pesante stereometria e monoliticità dei vicini palazzi.

Natura e architettura

Natura e architettura

No items found.
01 di 00

01 di 00

Natura e architettura

Il progetto si colloca nel punto della Via Cristoforo Colombo che piega verso sud-ovest e incrocia Via Delle Sette Chiese, un’area densamente urbanizzata ma ricca di elementi naturali fortemente connotanti, dai quali si è tratta ispirazione per sviluppare un nuovo concept di architettura residenziale, saldamente integrato alle peculiarità che la natura del luogo offre, e rivolto a tracciare un segno di continuità con il tema degli edifici romani del secolo scorso, diventando una coerente rielaborazione degli elementi salienti.

L’arrivo dalla Cristoforo Colombo accompagnato dalle ampie chiome dei meravigliosi filari di pini marittimi, albero fortemente radicato nell’immaginario della città e presenza costante nel paesaggio romano, diventa occasione per sviluppare un edificio concepito come culmine di tale promenade di avvicinamento.

Il progetto fa proprie e traduce in architettura le suggestioni provenienti dal paesaggio che lo circonda, pur distaccandosi dalla[...] pesante stereometria e monoliticità dei vicini palazzi.

No items found.
01 di 00

01 di 00

Composizione dell’edificio

L’edificio, che si sviluppa su 12 livelli fuori terra, viene concepito come una sorta di “foresta abitata”, un accostamento di steli e tronchi di altezze diverse; la frammentazione del volume, i giochi di convessità dei profili, le tensioni cromatiche degli elementi estrusi in cotto di facciata generano un manufatto che ricorda una corteccia. Il progetto sin dalle prime fasi si è orientato verso l’utilizzo –  per quanto possibile – di sistemi costruttivi a secco, allineandosi alla visione secondo la quale gli edifici contemporanei, per non gravare ulteriormente sul patrimonio edilizio, debbano essere parzialmente o completamente smontabili o riadattabili a diversi usi e funzioni, il tutto con il minor impatto sull’ambiente.

Composizione dell’edificio

L’edificio, che si sviluppa su 12 livelli fuori terra, viene concepito come una sorta di “foresta abitata”, un accostamento di steli e tronchi di altezze diverse; la frammentazione del volume, i giochi di convessità dei profili, le tensioni cromatiche degli elementi estrusi in cotto di facciata generano un manufatto che ricorda una corteccia. Il progetto sin dalle prime fasi si è orientato verso l’utilizzo –  per quanto possibile – di sistemi costruttivi a secco, allineandosi alla visione secondo la quale gli edifici contemporanei, per non gravare ulteriormente sul patrimonio edilizio, debbano essere parzialmente o completamente smontabili o riadattabili a diversi usi e funzioni, il tutto con il minor impatto sull’ambiente.

Composizione dell’edificio

L’edificio, che si sviluppa su 12 livelli fuori terra, viene concepito come una sorta di “foresta abitata”, un accostamento di steli e tronchi di altezze diverse; la frammentazione del volume, i giochi di convessità dei profili, le tensioni cromatiche degli elementi estrusi in cotto di facciata generano un manufatto che ricorda una corteccia. Il progetto sin dalle prime fasi si è orientato verso l’utilizzo –  per quanto possibile – di sistemi costruttivi a secco, allineandosi alla visione secondo la quale gli edifici contemporanei, per non gravare ulteriormente sul patrimonio edilizio, debbano essere parzialmente o completamente smontabili o riadattabili a diversi usi e funzioni, il tutto con il minor impatto sull’ambiente.

Composizione dell’edificio

L’edificio, che si sviluppa su 12 livelli fuori terra, viene concepito come una sorta di “foresta abitata”, un accostamento di steli e tronchi di altezze diverse; la frammentazione del volume, i giochi di convessità dei profili, le tensioni cromatiche degli elementi estrusi in cotto di facciata generano un manufatto che ricorda una corteccia. Il progetto sin dalle prime fasi si è orientato verso l’utilizzo –  per quanto possibile – di sistemi costruttivi a secco, allineandosi alla visione secondo la quale gli edifici contemporanei, per non gravare ulteriormente sul patrimonio edilizio, debbano essere parzialmente o completamente smontabili o riadattabili a diversi usi e funzioni, il tutto con il minor impatto sull’ambiente.

Composizione dell’edificio

Composizione dell’edificio

No items found.
01 di 00

01 di 00

Composizione dell’edificio

L’edificio, che si sviluppa su 12 livelli fuori terra, viene concepito come una sorta di “foresta abitata”, un accostamento di steli e tronchi di altezze diverse; la frammentazione del volume, i giochi di convessità dei profili, le tensioni cromatiche degli elementi estrusi in cotto di facciata generano un manufatto che ricorda una corteccia. Il progetto sin dalle prime fasi si è orientato verso l’utilizzo –  per quanto possibile – di sistemi costruttivi a secco, allineandosi alla visione secondo la quale gli edifici contemporanei, per non gravare ulteriormente sul patrimonio edilizio, debbano essere parzialmente o completamente smontabili o riadattabili a diversi usi e funzioni, il tutto con il minor impatto sull’ambiente.

No items found.
01 di 00

01 di 00

Viste ed esposizione

Piuttosto che optare per più torri separate, la cui convivenza avrebbe indebolito l’unitarietà e la forza del progetto, oltre ad introdurre un’ulteriore problematica in termini di vis a vis tra fronti prospicienti, la scelta è ricaduta sull’organizzazione di un volume che andasse a massimizzare sia l’esposizione verso sud sia la vista verso il centro di Roma a nord.

L’edificio è stato poi ulteriormente suddiviso in parallelepipedi più piccoli, moltiplicando le soluzioni d’angolo e le possibilità di affacci e scorci verso est ed ovest.

Ne risulta un volume sfaccettato che si sgretola salendo, avvolto da un sistema di balconi curvilinei, il cui aggetto aumenta progressivamente.

Viste ed esposizione

Piuttosto che optare per più torri separate, la cui convivenza avrebbe indebolito l’unitarietà e la forza del progetto, oltre ad introdurre un’ulteriore problematica in termini di vis a vis tra fronti prospicienti, la scelta è ricaduta sull’organizzazione di un volume che andasse a massimizzare sia l’esposizione verso sud sia la vista verso il centro di Roma a nord.

L’edificio è stato poi ulteriormente suddiviso in parallelepipedi più piccoli, moltiplicando le soluzioni d’angolo e le possibilità di affacci e scorci verso est ed ovest.

Ne risulta un volume sfaccettato che si sgretola salendo, avvolto da un sistema di balconi curvilinei, il cui aggetto aumenta progressivamente.

Viste ed esposizione

Piuttosto che optare per più torri separate, la cui convivenza avrebbe indebolito l’unitarietà e la forza del progetto, oltre ad introdurre un’ulteriore problematica in termini di vis a vis tra fronti prospicienti, la scelta è ricaduta sull’organizzazione di un volume che andasse a massimizzare sia l’esposizione verso sud sia la vista verso il centro di Roma a nord.

L’edificio è stato poi ulteriormente suddiviso in parallelepipedi più piccoli, moltiplicando le soluzioni d’angolo e le possibilità di affacci e scorci verso est ed ovest.

Ne risulta un volume sfaccettato che si sgretola salendo, avvolto da un sistema di balconi curvilinei, il cui aggetto aumenta progressivamente.

Viste ed esposizione

Piuttosto che optare per più torri separate, la cui convivenza avrebbe indebolito l’unitarietà e la forza del progetto, oltre ad introdurre un’ulteriore problematica in termini di vis a vis tra fronti prospicienti, la scelta è ricaduta sull’organizzazione di un volume che andasse a massimizzare sia l’esposizione verso sud sia la vista verso il centro di Roma a nord.

L’edificio è stato poi ulteriormente suddiviso in parallelepipedi più piccoli, moltiplicando le soluzioni d’angolo e le possibilità di affacci e scorci verso est ed ovest.

Ne risulta un volume sfaccettato che si sgretola salendo, avvolto da un sistema di balconi curvilinei, il cui aggetto aumenta progressivamente.

Viste ed esposizione

Viste ed esposizione

No items found.
01 di 00

01 di 00

Viste ed esposizione

Piuttosto che optare per più torri separate, la cui convivenza avrebbe indebolito l’unitarietà e la forza del progetto, oltre ad introdurre un’ulteriore problematica in termini di vis a vis tra fronti prospicienti, la scelta è ricaduta sull’organizzazione di un volume che andasse a massimizzare sia l’esposizione verso sud sia la vista verso il centro di Roma a nord.

L’edificio è stato poi ulteriormente suddiviso in parallelepipedi più piccoli, moltiplicando le soluzioni d’angolo e le possibilità di affacci e scorci verso est ed ovest.

Ne risulta un volume sfaccettato che si sgretola salendo, avvolto da un sistema di balconi curvilinei, il cui aggetto aumenta progressivamente.

No items found.
01 di 00

01 di 00

La foresta abitata

L’allegoria della foresta abitata viene rafforzata dalla conformazione del basamento: se il volume residenziale riprende la corteccia, i primi due livelli (nei quali sono collocati una piastra commerciale al piano terra e un piano uffici al livello +1) si connotano come un’orografia artificiale, quasi fossero zolle di terreno poste a quote diverse, elementi dagli spigoli arrotondati e i bordi dritti, mediazione tra gli allineamenti urbani e l’organicità dei balconi. A coronamento dell’intero intervento, grandi terrazzi dotati di piscine e vasche verdi, consentono di spaziare visivamente a 360 gradi sul panorama circostante.

La foresta abitata

L’allegoria della foresta abitata viene rafforzata dalla conformazione del basamento: se il volume residenziale riprende la corteccia, i primi due livelli (nei quali sono collocati una piastra commerciale al piano terra e un piano uffici al livello +1) si connotano come un’orografia artificiale, quasi fossero zolle di terreno poste a quote diverse, elementi dagli spigoli arrotondati e i bordi dritti, mediazione tra gli allineamenti urbani e l’organicità dei balconi. A coronamento dell’intero intervento, grandi terrazzi dotati di piscine e vasche verdi, consentono di spaziare visivamente a 360 gradi sul panorama circostante.

La foresta abitata

L’allegoria della foresta abitata viene rafforzata dalla conformazione del basamento: se il volume residenziale riprende la corteccia, i primi due livelli (nei quali sono collocati una piastra commerciale al piano terra e un piano uffici al livello +1) si connotano come un’orografia artificiale, quasi fossero zolle di terreno poste a quote diverse, elementi dagli spigoli arrotondati e i bordi dritti, mediazione tra gli allineamenti urbani e l’organicità dei balconi. A coronamento dell’intero intervento, grandi terrazzi dotati di piscine e vasche verdi, consentono di spaziare visivamente a 360 gradi sul panorama circostante.

La foresta abitata

L’allegoria della foresta abitata viene rafforzata dalla conformazione del basamento: se il volume residenziale riprende la corteccia, i primi due livelli (nei quali sono collocati una piastra commerciale al piano terra e un piano uffici al livello +1) si connotano come un’orografia artificiale, quasi fossero zolle di terreno poste a quote diverse, elementi dagli spigoli arrotondati e i bordi dritti, mediazione tra gli allineamenti urbani e l’organicità dei balconi. A coronamento dell’intero intervento, grandi terrazzi dotati di piscine e vasche verdi, consentono di spaziare visivamente a 360 gradi sul panorama circostante.

La foresta abitata

La foresta abitata

No items found.
01 di 00

01 di 00

La foresta abitata

L’allegoria della foresta abitata viene rafforzata dalla conformazione del basamento: se il volume residenziale riprende la corteccia, i primi due livelli (nei quali sono collocati una piastra commerciale al piano terra e un piano uffici al livello +1) si connotano come un’orografia artificiale, quasi fossero zolle di terreno poste a quote diverse, elementi dagli spigoli arrotondati e i bordi dritti, mediazione tra gli allineamenti urbani e l’organicità dei balconi. A coronamento dell’intero intervento, grandi terrazzi dotati di piscine e vasche verdi, consentono di spaziare visivamente a 360 gradi sul panorama circostante.

Il progetto bioclimatico

L’obiettivo perseguito fin dalle fasi iniziali della progettazione è stato quello di concentrarsi sulle condizioni ambientali atte a garantire spazi abitativi funzionali e di qualità, massimizzando il contributo delle risorse naturali presenti nel contesto. Le strategie proposte mirano a rafforzare altresì la relazione tra ambiente esterno ed interno e contribuiscono a garantire un elevato livello di comfort per ogni tipologia di utente.

L’analisi climatica e lo studio del contesto hanno fornito indicazioni preliminari per delineare strategie ambientali fin dallo sviluppo del concept. Il progetto infatti, mira a raggiungere un elevato standard qualitativo, minimizzare l’impatto sull’ambiente e contenere il ricorso a sistemi attivi, attraverso la definizione di una serie di strategie passive come la permeabilità ai venti, l’illuminazione naturale, la raccolta delle acque meteoriche e la produzione di energia da fonti rinnovabili in sito.

In estate le superfici trasparenti sono ben schermate in modo da ridurre la penetrazione della luce solare diretta, minimizzando così il ricorso a sistemi di raffrescamento attivi a favore di una ventilazione naturale degli ambienti. Durante l’inverno sono massimizzati gli apporti solari utili a garantire adeguati livelli di illuminazione e a ridurre il riscaldamento da impianti. Per ottenere il maggior rendimento possibile è stato progettato un involucro performante che limita le dispersioni termiche. Inoltre, parte dell’energia necessaria ad alimentare i sistemi attivi viene direttamente prodotta in sito, tramite l’installazione in copertura di un impianto fotovoltaico.

Il progetto raggiunge per le residenze una classe energetica A3, con un consumo annuo di energia compreso tra 0,40 e 0,60 kWh/m2.

Il progetto bioclimatico

L’obiettivo perseguito fin dalle fasi iniziali della progettazione è stato quello di concentrarsi sulle condizioni ambientali atte a garantire spazi abitativi funzionali e di qualità, massimizzando il contributo delle risorse naturali presenti nel contesto. Le strategie proposte mirano a rafforzare altresì la relazione tra ambiente esterno ed interno e contribuiscono a garantire un elevato livello di comfort per ogni tipologia di utente.

L’analisi climatica e lo studio del contesto hanno fornito indicazioni preliminari per delineare strategie ambientali fin dallo sviluppo del concept. Il progetto infatti, mira a raggiungere un elevato standard qualitativo, minimizzare l’impatto sull’ambiente e contenere il ricorso a sistemi attivi, attraverso la definizione di una serie di strategie passive come la permeabilità ai venti, l’illuminazione naturale, la raccolta delle acque meteoriche e la produzione di energia da fonti rinnovabili in sito.

In estate le superfici trasparenti sono ben schermate in modo da ridurre la penetrazione della luce solare diretta, minimizzando così il ricorso a sistemi di raffrescamento attivi a favore di una ventilazione naturale degli ambienti. Durante l’inverno sono massimizzati gli apporti solari utili a garantire adeguati livelli di illuminazione e a ridurre il riscaldamento da impianti. Per ottenere il maggior rendimento possibile è stato progettato un involucro performante che limita le dispersioni termiche. Inoltre, parte dell’energia necessaria ad alimentare i sistemi attivi viene direttamente prodotta in sito, tramite l’installazione in copertura di un impianto fotovoltaico.

Il progetto raggiunge per le residenze una classe energetica A3, con un consumo annuo di energia compreso tra 0,40 e 0,60 kWh/m2.

Il progetto bioclimatico

L’obiettivo perseguito fin dalle fasi iniziali della progettazione è stato quello di concentrarsi sulle condizioni ambientali atte a garantire spazi abitativi funzionali e di qualità, massimizzando il contributo delle risorse naturali presenti nel contesto. Le strategie proposte mirano a rafforzare altresì la relazione tra ambiente esterno ed interno e contribuiscono a garantire un elevato livello di comfort per ogni tipologia di utente.

L’analisi climatica e lo studio del contesto hanno fornito indicazioni preliminari per delineare strategie ambientali fin dallo sviluppo del concept. Il progetto infatti, mira a raggiungere un elevato standard qualitativo, minimizzare l’impatto sull’ambiente e contenere il ricorso a sistemi attivi, attraverso la definizione di una serie di strategie passive come la permeabilità ai venti, l’illuminazione naturale, la raccolta delle acque meteoriche e la produzione di energia da fonti rinnovabili in sito.

In estate le superfici trasparenti sono ben schermate in modo da ridurre la penetrazione della luce solare diretta, minimizzando così il ricorso a sistemi di raffrescamento attivi a favore di una ventilazione naturale degli ambienti. Durante l’inverno sono massimizzati gli apporti solari utili a garantire adeguati livelli di illuminazione e a ridurre il riscaldamento da impianti. Per ottenere il maggior rendimento possibile è stato progettato un involucro performante che limita le dispersioni termiche. Inoltre, parte dell’energia necessaria ad alimentare i sistemi attivi viene direttamente prodotta in sito, tramite l’installazione in copertura di un impianto fotovoltaico.

Il progetto raggiunge per le residenze una classe energetica A3, con un consumo annuo di energia compreso tra 0,40 e 0,60 kWh/m2.

Il progetto bioclimatico

L’obiettivo perseguito fin dalle fasi iniziali della progettazione è stato quello di concentrarsi sulle condizioni ambientali atte a garantire spazi abitativi funzionali e di qualità, massimizzando il contributo delle risorse naturali presenti nel contesto. Le strategie proposte mirano a rafforzare altresì la relazione tra ambiente esterno ed interno e contribuiscono a garantire un elevato livello di comfort per ogni tipologia di utente.

L’analisi climatica e lo studio del contesto hanno fornito indicazioni preliminari per delineare strategie ambientali fin dallo sviluppo del concept. Il progetto infatti, mira a raggiungere un elevato standard qualitativo, minimizzare l’impatto sull’ambiente e contenere il ricorso a sistemi attivi, attraverso la definizione di una serie di strategie passive come la permeabilità ai venti, l’illuminazione naturale, la raccolta delle acque meteoriche e la produzione di energia da fonti rinnovabili in sito.

In estate le superfici trasparenti sono ben schermate in modo da ridurre la penetrazione della luce solare diretta, minimizzando così il ricorso a sistemi di raffrescamento attivi a favore di una ventilazione naturale degli ambienti. Durante l’inverno sono massimizzati gli apporti solari utili a garantire adeguati livelli di illuminazione e a ridurre il riscaldamento da impianti. Per ottenere il maggior rendimento possibile è stato progettato un involucro performante che limita le dispersioni termiche. Inoltre, parte dell’energia necessaria ad alimentare i sistemi attivi viene direttamente prodotta in sito, tramite l’installazione in copertura di un impianto fotovoltaico.

Il progetto raggiunge per le residenze una classe energetica A3, con un consumo annuo di energia compreso tra 0,40 e 0,60 kWh/m2.

Il progetto bioclimatico

Il progetto bioclimatico

No items found.
01 di 00

01 di 00

Il progetto bioclimatico

L’obiettivo perseguito fin dalle fasi iniziali della progettazione è stato quello di concentrarsi sulle condizioni ambientali atte a garantire spazi abitativi funzionali e di qualità, massimizzando il contributo delle risorse naturali presenti nel contesto. Le strategie proposte mirano a rafforzare altresì la relazione tra ambiente esterno ed interno e contribuiscono a garantire un elevato livello di comfort per ogni tipologia di utente.

L’analisi climatica e lo studio del contesto hanno fornito indicazioni preliminari per delineare strategie ambientali fin dallo sviluppo del concept. Il progetto infatti, mira a raggiungere un elevato standard qualitativo, minimizzare l’impatto sull’ambiente e contenere il ricorso a sistemi attivi, attraverso la definizione di una serie di strategie passive come la permeabilità ai venti, l’illuminazione naturale, la raccolta delle acque meteoriche e la produzione di energia da fonti rinnovabili in sito.

In estate le superfici trasparenti sono ben schermate in modo da ridurre la penetrazione della luce solare diretta, minimizzando così il ricorso a sistemi di raffrescamento attivi a favore di una ventilazione naturale degli ambienti. Durante l’inverno sono massimizzati gli apporti solari utili a garantire adeguati livelli di illuminazione e a ridurre il riscaldamento da impianti. Per ottenere il maggior rendimento possibile è stato progettato un involucro performante che limita le dispersioni termiche. Inoltre, parte dell’energia necessaria ad alimentare i sistemi attivi viene direttamente prodotta in sito, tramite l’installazione in copertura di un impianto fotovoltaico.

Il progetto raggiunge per le residenze una classe energetica A3, con un consumo annuo di energia compreso tra 0,40 e 0,60 kWh/m2.

Il layout

La collocazione degli accessi ed il posizionamento della volumetria residenziale all’interno del lotto di progetto, sono stati fortemente influenzati dalla configurazione a piastra commerciale del piano terra.

La hall di accesso principale è posizionata a sud, evidenziata dal volume architettonico a doppia altezza che affaccia direttamente sulla piazza interna che godrà di nuova vita. I residenti e il personale diretto agli uffici sono condotti dal piano terra al piano primo tramite ascensori e scale attraverso uno spazio iconico; una volta raggiunto il livello +1 avviene la vera e propria distribuzione. La hall comune a questo livello permette la distribuzione verso gli spazi del terziario e verso quelli ad accesso unicamente residenziale, rappresentati dall’atrio comune a nord e dai tre core di distribuzione agli appartamenti. Le coperture dei terrazzi del basamento offrono la possibilità per creare dei veri e propri giardini pensili dalle superfici generose, luoghi adatti alla permanenza all’aria aperta sia dei residenti sia di chi lavorerà in questi spazi. Ai livelli +8 e +9 – dove si interrompe l’edificio – sono ricavati terrazzi privati; i terrazzi in copertura restano privati nella quasi totalità dei casi, dedicati agli appartamenti di maggiore metratura posti immediatamente al piano inferiore, ad eccezione di una porzione condominiale. La scansione volumetrica che si allarga in sommità definisce anche un differente layout ai singoli piani consentendo di creare varietà nel taglio e nel tipo di alloggi che diventano più ampi ai piani superiori.

Il layout

La collocazione degli accessi ed il posizionamento della volumetria residenziale all’interno del lotto di progetto, sono stati fortemente influenzati dalla configurazione a piastra commerciale del piano terra.

La hall di accesso principale è posizionata a sud, evidenziata dal volume architettonico a doppia altezza che affaccia direttamente sulla piazza interna che godrà di nuova vita. I residenti e il personale diretto agli uffici sono condotti dal piano terra al piano primo tramite ascensori e scale attraverso uno spazio iconico; una volta raggiunto il livello +1 avviene la vera e propria distribuzione. La hall comune a questo livello permette la distribuzione verso gli spazi del terziario e verso quelli ad accesso unicamente residenziale, rappresentati dall’atrio comune a nord e dai tre core di distribuzione agli appartamenti. Le coperture dei terrazzi del basamento offrono la possibilità per creare dei veri e propri giardini pensili dalle superfici generose, luoghi adatti alla permanenza all’aria aperta sia dei residenti sia di chi lavorerà in questi spazi. Ai livelli +8 e +9 – dove si interrompe l’edificio – sono ricavati terrazzi privati; i terrazzi in copertura restano privati nella quasi totalità dei casi, dedicati agli appartamenti di maggiore metratura posti immediatamente al piano inferiore, ad eccezione di una porzione condominiale. La scansione volumetrica che si allarga in sommità definisce anche un differente layout ai singoli piani consentendo di creare varietà nel taglio e nel tipo di alloggi che diventano più ampi ai piani superiori.

Il layout

La collocazione degli accessi ed il posizionamento della volumetria residenziale all’interno del lotto di progetto, sono stati fortemente influenzati dalla configurazione a piastra commerciale del piano terra.

La hall di accesso principale è posizionata a sud, evidenziata dal volume architettonico a doppia altezza che affaccia direttamente sulla piazza interna che godrà di nuova vita. I residenti e il personale diretto agli uffici sono condotti dal piano terra al piano primo tramite ascensori e scale attraverso uno spazio iconico; una volta raggiunto il livello +1 avviene la vera e propria distribuzione. La hall comune a questo livello permette la distribuzione verso gli spazi del terziario e verso quelli ad accesso unicamente residenziale, rappresentati dall’atrio comune a nord e dai tre core di distribuzione agli appartamenti. Le coperture dei terrazzi del basamento offrono la possibilità per creare dei veri e propri giardini pensili dalle superfici generose, luoghi adatti alla permanenza all’aria aperta sia dei residenti sia di chi lavorerà in questi spazi. Ai livelli +8 e +9 – dove si interrompe l’edificio – sono ricavati terrazzi privati; i terrazzi in copertura restano privati nella quasi totalità dei casi, dedicati agli appartamenti di maggiore metratura posti immediatamente al piano inferiore, ad eccezione di una porzione condominiale. La scansione volumetrica che si allarga in sommità definisce anche un differente layout ai singoli piani consentendo di creare varietà nel taglio e nel tipo di alloggi che diventano più ampi ai piani superiori.

Il layout

La collocazione degli accessi ed il posizionamento della volumetria residenziale all’interno del lotto di progetto, sono stati fortemente influenzati dalla configurazione a piastra commerciale del piano terra.

La hall di accesso principale è posizionata a sud, evidenziata dal volume architettonico a doppia altezza che affaccia direttamente sulla piazza interna che godrà di nuova vita. I residenti e il personale diretto agli uffici sono condotti dal piano terra al piano primo tramite ascensori e scale attraverso uno spazio iconico; una volta raggiunto il livello +1 avviene la vera e propria distribuzione. La hall comune a questo livello permette la distribuzione verso gli spazi del terziario e verso quelli ad accesso unicamente residenziale, rappresentati dall’atrio comune a nord e dai tre core di distribuzione agli appartamenti. Le coperture dei terrazzi del basamento offrono la possibilità per creare dei veri e propri giardini pensili dalle superfici generose, luoghi adatti alla permanenza all’aria aperta sia dei residenti sia di chi lavorerà in questi spazi. Ai livelli +8 e +9 – dove si interrompe l’edificio – sono ricavati terrazzi privati; i terrazzi in copertura restano privati nella quasi totalità dei casi, dedicati agli appartamenti di maggiore metratura posti immediatamente al piano inferiore, ad eccezione di una porzione condominiale. La scansione volumetrica che si allarga in sommità definisce anche un differente layout ai singoli piani consentendo di creare varietà nel taglio e nel tipo di alloggi che diventano più ampi ai piani superiori.

Il layout

Il layout

No items found.
01 di 00

01 di 00

Il layout

La collocazione degli accessi ed il posizionamento della volumetria residenziale all’interno del lotto di progetto, sono stati fortemente influenzati dalla configurazione a piastra commerciale del piano terra.

La hall di accesso principale è posizionata a sud, evidenziata dal volume architettonico a doppia altezza che affaccia direttamente sulla piazza interna che godrà di nuova vita. I residenti e il personale diretto agli uffici sono condotti dal piano terra al piano primo tramite ascensori e scale attraverso uno spazio iconico; una volta raggiunto il livello +1 avviene la vera e propria distribuzione. La hall comune a questo livello permette la distribuzione verso gli spazi del terziario e verso quelli ad accesso unicamente residenziale, rappresentati dall’atrio comune a nord e dai tre core di distribuzione agli appartamenti. Le coperture dei terrazzi del basamento offrono la possibilità per creare dei veri e propri giardini pensili dalle superfici generose, luoghi adatti alla permanenza all’aria aperta sia dei residenti sia di chi lavorerà in questi spazi. Ai livelli +8 e +9 – dove si interrompe l’edificio – sono ricavati terrazzi privati; i terrazzi in copertura restano privati nella quasi totalità dei casi, dedicati agli appartamenti di maggiore metratura posti immediatamente al piano inferiore, ad eccezione di una porzione condominiale. La scansione volumetrica che si allarga in sommità definisce anche un differente layout ai singoli piani consentendo di creare varietà nel taglio e nel tipo di alloggi che diventano più ampi ai piani superiori.

I balconi

La vegetazione è parte integrante dell’edificio e contribuisce alla definizione dell’architettura. I balconi e i terrazzi diventano gli spazi che conferiscono qualità al progetto e alle residenze. Grandi vasche di piante sono integrate come asole ai bordi, ai quali sono ancorate le “ringhiere” che da un lato si pongono come un elemento “domestico”, dall’altro permettono un’ampia visuale del contesto circostante, in continuità con il rivestimento della facciata. La forma conico-circolare dei balconi crea un’atmosfera raccolta e introspettiva. I listelli di facciata assolvono alla mitigazione della introspezione, infittendosi nelle porzioni laterali e restando più rarefatti nelle porzioni centrali, a garantire una vista libera verso il panorama.

I balconi

La vegetazione è parte integrante dell’edificio e contribuisce alla definizione dell’architettura. I balconi e i terrazzi diventano gli spazi che conferiscono qualità al progetto e alle residenze. Grandi vasche di piante sono integrate come asole ai bordi, ai quali sono ancorate le “ringhiere” che da un lato si pongono come un elemento “domestico”, dall’altro permettono un’ampia visuale del contesto circostante, in continuità con il rivestimento della facciata. La forma conico-circolare dei balconi crea un’atmosfera raccolta e introspettiva. I listelli di facciata assolvono alla mitigazione della introspezione, infittendosi nelle porzioni laterali e restando più rarefatti nelle porzioni centrali, a garantire una vista libera verso il panorama.

I balconi

La vegetazione è parte integrante dell’edificio e contribuisce alla definizione dell’architettura. I balconi e i terrazzi diventano gli spazi che conferiscono qualità al progetto e alle residenze. Grandi vasche di piante sono integrate come asole ai bordi, ai quali sono ancorate le “ringhiere” che da un lato si pongono come un elemento “domestico”, dall’altro permettono un’ampia visuale del contesto circostante, in continuità con il rivestimento della facciata. La forma conico-circolare dei balconi crea un’atmosfera raccolta e introspettiva. I listelli di facciata assolvono alla mitigazione della introspezione, infittendosi nelle porzioni laterali e restando più rarefatti nelle porzioni centrali, a garantire una vista libera verso il panorama.

I balconi

La vegetazione è parte integrante dell’edificio e contribuisce alla definizione dell’architettura. I balconi e i terrazzi diventano gli spazi che conferiscono qualità al progetto e alle residenze. Grandi vasche di piante sono integrate come asole ai bordi, ai quali sono ancorate le “ringhiere” che da un lato si pongono come un elemento “domestico”, dall’altro permettono un’ampia visuale del contesto circostante, in continuità con il rivestimento della facciata. La forma conico-circolare dei balconi crea un’atmosfera raccolta e introspettiva. I listelli di facciata assolvono alla mitigazione della introspezione, infittendosi nelle porzioni laterali e restando più rarefatti nelle porzioni centrali, a garantire una vista libera verso il panorama.

I balconi

I balconi

No items found.
01 di 00

01 di 00

I balconi

La vegetazione è parte integrante dell’edificio e contribuisce alla definizione dell’architettura. I balconi e i terrazzi diventano gli spazi che conferiscono qualità al progetto e alle residenze. Grandi vasche di piante sono integrate come asole ai bordi, ai quali sono ancorate le “ringhiere” che da un lato si pongono come un elemento “domestico”, dall’altro permettono un’ampia visuale del contesto circostante, in continuità con il rivestimento della facciata. La forma conico-circolare dei balconi crea un’atmosfera raccolta e introspettiva. I listelli di facciata assolvono alla mitigazione della introspezione, infittendosi nelle porzioni laterali e restando più rarefatti nelle porzioni centrali, a garantire una vista libera verso il panorama.

Cliente
Impreme SpA
Luogo
Roma, Italia
Anno
2019
Tipologia
Mixed-use Building
Categoria
Architettura
Area
16.500 mq
Stato
In Corso

Progetto

Mario Cucinella Architects

Team di Progetto

Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Leader

Teo Brandi

Teo Brandi lavora come Project Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione architettonica e Urbana, con particolare esperienza nella progettazione del paesaggio e dello spazio pubblico.

Nato a Pesaro, ha conseguito la laurea magistrale in Architettura a ciclo unico nel 2017 presso l’università di Roma “La Sapienza”, e ha studiato un anno all’estero presso l’Università di Architettura di Stoccarda. Nel 2020 ha conseguito il Master di II livello presso l’università I.U.A.V. di Venezia in progettazione del paesaggio.

Dopo gli studi ha collaborato come architetto con diversi studi italiani ed è entrato a far parte del team MCA nel 2018. Qui si occupa di progetti internazionali, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo.

Progetti in primo piano
Project Leader
,
,
,
Teo Brandi
Teo Brandi
Team Member

Paolo Greco

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Architect
Paolo Greco
Paolo Greco
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Fabiola Verde è Project Leader e BIM Coordinator da Mario Cucinella Architects.

Nata a Napoli, si è laureata in Architettura presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II nel 2016, con una tesi in Tecnologia dell'Architettura incentrata sull'Acustica Architettonica. Dopo la laurea, ha affinato le sue competenze presso prestigiosi studi di architettura internazionali, spinta dall’interesse di coniugare Design e Tecnologia. Si è occupata di sviluppi progettuali nelle fasi di definitivo ed esecutivo su larga scala e concept design per concorsi internazionali.

Appassionata di composizione architettonica, di trasformazione digitale e di ottimizzazione delle procedure di progettazione e costruzione, il percorso di Fabiola spazia dall'architettura ai processi BIM in vari settori e scale.

Ha acquisito una grande familiarità con gli strumenti e i metodi dei processi digitali e ha esperienza come progettista, project leader e BIM Coordinator su una vasta gamma di progetti a diverse scale e attraverso tutte le fasi di progettazione, dalla fase di ideazione, allo sviluppo, all’esecutivo.

Nel 2021 è entrata a far parte del team di MCA, dove si è occupata di progetti residenziali su larga scala, mixed-use buildings e concept designs.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
Project Leader

Laura La Mendola

Laura La Mendola è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nata ad Agrigento, si è laureata nel 2017 presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli studi di Palermo. La sua tesi sulla riqualificazione del centro storico di Agrigento ha ricevuto una menzione speciale e un premio dai Cavalieri del Lavoro per le tematiche di valorizzazione del territorio, riuso del patrimonio e strategie di sostenibilità.  

Nei suoi studi ha approfondito tematiche legate allo sviluppo urbano sostenibile e partecipato a diversi workshop internazionali, specializzandosi in progettazione sostenibile e rigenerazione urbana. Successivamente ha lavorato per un importante studio internazionale a Parigi e ha approfondito i suoi studi conseguendo il Master di SOS - School of Sustainability.

Nel 2018 entra a far parte del Team MCA, inzialmente in qualità di progettista, parametric designer e BIM Specialist, per poi diventare Project Leader.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Architect

Giorgia Castelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Giorgia Castelli
Giorgia Castelli
Technical Leader

Simone Papucci

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Simone Papucci
Simone Papucci
Architect, Technical Expert

Mirko Cardano

Mirko Cardano lavora come Architetto e Technical Expert da Mario Cucinella Architects.

Laureatosi nel 2019 in Architettura all’Università degli studi di Ferrara con una tesi sulla progettazione museografica, vanta competenze in molteplici ambiti dell'architettura, dalla progettazione di piccoli edifici privati a quella di grandi complessi pubblici, spaziando dalla fase concettuale alla progettazione esecutiva e direzione lavori.

Pone particolare attenzione all'integrazione di soluzioni tecnologiche innovative e sostenibili, coniugando estetica, funzionalità e rispetto per l'ambiente.

Ha un’esperienza pluriennale in prestigiosi studi di architettura, dove ha collaborato a progetti di rilievo in Italia e all'estero.

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Mirko Cardano
Mirko Cardano
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Angelo Ungarelli è Senior Architect e Computational Designer da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in modellazione 3D avanzata e progettazione parametrica, con una solida esperienza a diversi livelli e scale, avvalorata da un approccio multidisciplinare.

Nato a Bologna, ha conseguito la laurea specialistica con lode presso l'Università di Ferrara nel 2008 con la tesi "Urban Chain - Strategies for the reclamation of the San Lorenzo neighbourhood in Rome ". Durante gli studi ha partecipato a numerosi workshop e seminari in Europa e in Asia, affrontando diversi aspetti architettonici. Nel 2007 ha trascorso un anno in Danimarca presso la Aarhus School of Architecture, dove ha iniziato a sviluppare il suo interesse per l’ambito computazionale.

Nel 2010, poco dopo la laurea, si è trasferito a Sydney, dove ha collaborato con diversi studi internazionali. Qui ha avuto l'opportunità di lavorare su un'ampia gamma di progetti, in particolare in Australia, Cina e Medio Oriente, spaziando dai grandi progetti infrastrutturali all'interior design. Qui ha arricchito le sue competenze nella modellazione 3D avanzata e in diversi software parametrici. Durante questo periodo, ha anche collaborato con l'Università di Sydney facendo da tutor al Digital Architecture Master Studio, dove ha spinto ulteriormente le sue idee di innovazione e sperimentazione.

Nel 2016 Angelo è entrato a far parte del team MCA a Bologna, dove lavora a diversi progetti e concorsi internazionali con un focus sulla progettazione digitale/parametrica, con particolare interesse per le implicazioni della loro applicazione alla vita quotidiana.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Team Member

Valerio Rompietti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Valerio Rompietti
Valerio Rompietti
Project Director

Cristina Gambioli

Cristina Gambioli è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nata a Barcellona (Spagna), ha studiato tra Italia e Germania, conseguendo una doppia laurea in Architettura e Ingegneria Edile presso l'UNIVPM di Ancona, con scambi culturali presso la TU di Darmstadt e la Skk University di Seoul. Si è avvicinata alla pianificazione urbana e alle strategie di progettazione partecipata guidando un progetto pilota e grazie a un'esperienza come assistente didattica all'Università HafenCity di Amburgo.

Ha maturato la sua esperienza nella progettazione di edifici di media altezza e torri, lavorando per rinomati studi di architettura internazionali a Monaco e Amburgo, dove ha acquisito conoscenze ed esperienze sulla progettazione di facciate, sui metodi BIM, sulla programmazione e sulla documentazione di costruzione.

Dal 2019 fa parte del team MCA, dove coordina l'intero ciclo di vita dei progetti dalla fase di ideazione al completamento per edifici residenziali, hotellerie e ville di alto calibro.

Cristina gestisce progetti internazionali complessi, offrendo soluzioni collaborative per soddisfare gli obiettivi e le esigenze del cliente in termini di design proposto, tempistiche e budget.

Si diverte esplorando il mondo subacqueo praticando scuba diving.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Project Manager
Cristina Gambioli
Cristina Gambioli
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Team Member

Ilaria Positano

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Ilaria Positano
Ilaria Positano
Project leader

Laura Mancini

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Mancini
Laura Mancini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artists

Guglielmo Barbieri

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
,
,
Guglielmo Barbieri
Guglielmo Barbieri
Visual Artist

Sebastian Beldean

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
,
,
Sebastian Beldean
Sebastian Beldean
Architect

Lorenzo Mancini

Lorenzo Mancini è Architetto presso lo studio Mario Cucinella Architects.

Specializzato in Visualizzazione Architettonica, ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso l'Università di Ferrara nel 2017 con una tesi sugli impatti ambientali e sociali della riconversione di un edificio industriale a Senigallia, aggiudicatosi un premio di Laurea nel 2018.

Successivamente si è trasferito a Porto, in Portogallo, dove ha lavorato come architetto per quattro anni, fino al 2021. Durante questi anni all'estero, ha affinato le sue capacità di gestione di progetti di edilizia residenziale e studentesca. Inoltre, si è specializzato come responsabile della progettazione in concorsi internazionali, in particolare per edifici pubblici e spazi comuni, ottenendo riconoscimenti di rilievo. La sua esperienza comprende tutte le fasi di progettazione architettonica, dall'ideazione alla costruzione. Appassionato di visualizzazione 3D, la considera un importante strumento per comunicare progetti e idee con chiarezza. Fa parte del team di MCA dal 2021.

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Lorenzo Mancini
Lorenzo Mancini
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Leader

Teo Brandi

Teo Brandi lavora come Project Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione architettonica e Urbana, con particolare esperienza nella progettazione del paesaggio e dello spazio pubblico.

Nato a Pesaro, ha conseguito la laurea magistrale in Architettura a ciclo unico nel 2017 presso l’università di Roma “La Sapienza”, e ha studiato un anno all’estero presso l’Università di Architettura di Stoccarda. Nel 2020 ha conseguito il Master di II livello presso l’università I.U.A.V. di Venezia in progettazione del paesaggio.

Dopo gli studi ha collaborato come architetto con diversi studi italiani ed è entrato a far parte del team MCA nel 2018. Qui si occupa di progetti internazionali, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo.

Progetti in primo piano
Project Leader
,
,
,
Teo Brandi
Teo Brandi
Team Member

Paolo Greco

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Architect
Paolo Greco
Paolo Greco
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Fabiola Verde è Project Leader e BIM Coordinator da Mario Cucinella Architects.

Nata a Napoli, si è laureata in Architettura presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II nel 2016, con una tesi in Tecnologia dell'Architettura incentrata sull'Acustica Architettonica. Dopo la laurea, ha affinato le sue competenze presso prestigiosi studi di architettura internazionali, spinta dall’interesse di coniugare Design e Tecnologia. Si è occupata di sviluppi progettuali nelle fasi di definitivo ed esecutivo su larga scala e concept design per concorsi internazionali.

Appassionata di composizione architettonica, di trasformazione digitale e di ottimizzazione delle procedure di progettazione e costruzione, il percorso di Fabiola spazia dall'architettura ai processi BIM in vari settori e scale.

Ha acquisito una grande familiarità con gli strumenti e i metodi dei processi digitali e ha esperienza come progettista, project leader e BIM Coordinator su una vasta gamma di progetti a diverse scale e attraverso tutte le fasi di progettazione, dalla fase di ideazione, allo sviluppo, all’esecutivo.

Nel 2021 è entrata a far parte del team di MCA, dove si è occupata di progetti residenziali su larga scala, mixed-use buildings e concept designs.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
Project Leader

Laura La Mendola

Laura La Mendola è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nata ad Agrigento, si è laureata nel 2017 presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli studi di Palermo. La sua tesi sulla riqualificazione del centro storico di Agrigento ha ricevuto una menzione speciale e un premio dai Cavalieri del Lavoro per le tematiche di valorizzazione del territorio, riuso del patrimonio e strategie di sostenibilità.  

Nei suoi studi ha approfondito tematiche legate allo sviluppo urbano sostenibile e partecipato a diversi workshop internazionali, specializzandosi in progettazione sostenibile e rigenerazione urbana. Successivamente ha lavorato per un importante studio internazionale a Parigi e ha approfondito i suoi studi conseguendo il Master di SOS - School of Sustainability.

Nel 2018 entra a far parte del Team MCA, inzialmente in qualità di progettista, parametric designer e BIM Specialist, per poi diventare Project Leader.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Architect

Giorgia Castelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Giorgia Castelli
Giorgia Castelli
Technical Leader

Simone Papucci

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Simone Papucci
Simone Papucci
Architect, Technical Expert

Mirko Cardano

Mirko Cardano lavora come Architetto e Technical Expert da Mario Cucinella Architects.

Laureatosi nel 2019 in Architettura all’Università degli studi di Ferrara con una tesi sulla progettazione museografica, vanta competenze in molteplici ambiti dell'architettura, dalla progettazione di piccoli edifici privati a quella di grandi complessi pubblici, spaziando dalla fase concettuale alla progettazione esecutiva e direzione lavori.

Pone particolare attenzione all'integrazione di soluzioni tecnologiche innovative e sostenibili, coniugando estetica, funzionalità e rispetto per l'ambiente.

Ha un’esperienza pluriennale in prestigiosi studi di architettura, dove ha collaborato a progetti di rilievo in Italia e all'estero.

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Mirko Cardano
Mirko Cardano
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Angelo Ungarelli è Senior Architect e Computational Designer da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in modellazione 3D avanzata e progettazione parametrica, con una solida esperienza a diversi livelli e scale, avvalorata da un approccio multidisciplinare.

Nato a Bologna, ha conseguito la laurea specialistica con lode presso l'Università di Ferrara nel 2008 con la tesi "Urban Chain - Strategies for the reclamation of the San Lorenzo neighbourhood in Rome ". Durante gli studi ha partecipato a numerosi workshop e seminari in Europa e in Asia, affrontando diversi aspetti architettonici. Nel 2007 ha trascorso un anno in Danimarca presso la Aarhus School of Architecture, dove ha iniziato a sviluppare il suo interesse per l’ambito computazionale.

Nel 2010, poco dopo la laurea, si è trasferito a Sydney, dove ha collaborato con diversi studi internazionali. Qui ha avuto l'opportunità di lavorare su un'ampia gamma di progetti, in particolare in Australia, Cina e Medio Oriente, spaziando dai grandi progetti infrastrutturali all'interior design. Qui ha arricchito le sue competenze nella modellazione 3D avanzata e in diversi software parametrici. Durante questo periodo, ha anche collaborato con l'Università di Sydney facendo da tutor al Digital Architecture Master Studio, dove ha spinto ulteriormente le sue idee di innovazione e sperimentazione.

Nel 2016 Angelo è entrato a far parte del team MCA a Bologna, dove lavora a diversi progetti e concorsi internazionali con un focus sulla progettazione digitale/parametrica, con particolare interesse per le implicazioni della loro applicazione alla vita quotidiana.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Team Member

Valerio Rompietti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Valerio Rompietti
Valerio Rompietti
Project Director

Cristina Gambioli

Cristina Gambioli è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nata a Barcellona (Spagna), ha studiato tra Italia e Germania, conseguendo una doppia laurea in Architettura e Ingegneria Edile presso l'UNIVPM di Ancona, con scambi culturali presso la TU di Darmstadt e la Skk University di Seoul. Si è avvicinata alla pianificazione urbana e alle strategie di progettazione partecipata guidando un progetto pilota e grazie a un'esperienza come assistente didattica all'Università HafenCity di Amburgo.

Ha maturato la sua esperienza nella progettazione di edifici di media altezza e torri, lavorando per rinomati studi di architettura internazionali a Monaco e Amburgo, dove ha acquisito conoscenze ed esperienze sulla progettazione di facciate, sui metodi BIM, sulla programmazione e sulla documentazione di costruzione.

Dal 2019 fa parte del team MCA, dove coordina l'intero ciclo di vita dei progetti dalla fase di ideazione al completamento per edifici residenziali, hotellerie e ville di alto calibro.

Cristina gestisce progetti internazionali complessi, offrendo soluzioni collaborative per soddisfare gli obiettivi e le esigenze del cliente in termini di design proposto, tempistiche e budget.

Si diverte esplorando il mondo subacqueo praticando scuba diving.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Project Manager
Cristina Gambioli
Cristina Gambioli
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Team Member

Ilaria Positano

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Ilaria Positano
Ilaria Positano
Project leader

Laura Mancini

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Mancini
Laura Mancini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artists

Guglielmo Barbieri

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
,
,
Guglielmo Barbieri
Guglielmo Barbieri
Visual Artist

Sebastian Beldean

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
,
,
Sebastian Beldean
Sebastian Beldean
Architect

Lorenzo Mancini

Lorenzo Mancini è Architetto presso lo studio Mario Cucinella Architects.

Specializzato in Visualizzazione Architettonica, ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso l'Università di Ferrara nel 2017 con una tesi sugli impatti ambientali e sociali della riconversione di un edificio industriale a Senigallia, aggiudicatosi un premio di Laurea nel 2018.

Successivamente si è trasferito a Porto, in Portogallo, dove ha lavorato come architetto per quattro anni, fino al 2021. Durante questi anni all'estero, ha affinato le sue capacità di gestione di progetti di edilizia residenziale e studentesca. Inoltre, si è specializzato come responsabile della progettazione in concorsi internazionali, in particolare per edifici pubblici e spazi comuni, ottenendo riconoscimenti di rilievo. La sua esperienza comprende tutte le fasi di progettazione architettonica, dall'ideazione alla costruzione. Appassionato di visualizzazione 3D, la considera un importante strumento per comunicare progetti e idee con chiarezza. Fa parte del team di MCA dal 2021.

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Lorenzo Mancini
Lorenzo Mancini
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Leader

Teo Brandi

Teo Brandi lavora come Project Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione architettonica e Urbana, con particolare esperienza nella progettazione del paesaggio e dello spazio pubblico.

Nato a Pesaro, ha conseguito la laurea magistrale in Architettura a ciclo unico nel 2017 presso l’università di Roma “La Sapienza”, e ha studiato un anno all’estero presso l’Università di Architettura di Stoccarda. Nel 2020 ha conseguito il Master di II livello presso l’università I.U.A.V. di Venezia in progettazione del paesaggio.

Dopo gli studi ha collaborato come architetto con diversi studi italiani ed è entrato a far parte del team MCA nel 2018. Qui si occupa di progetti internazionali, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo.

Progetti in primo piano
Project Leader
,
,
,
Teo Brandi
Teo Brandi
Team Member

Paolo Greco

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Architect
Paolo Greco
Paolo Greco
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Fabiola Verde è Project Leader e BIM Coordinator da Mario Cucinella Architects.

Nata a Napoli, si è laureata in Architettura presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II nel 2016, con una tesi in Tecnologia dell'Architettura incentrata sull'Acustica Architettonica. Dopo la laurea, ha affinato le sue competenze presso prestigiosi studi di architettura internazionali, spinta dall’interesse di coniugare Design e Tecnologia. Si è occupata di sviluppi progettuali nelle fasi di definitivo ed esecutivo su larga scala e concept design per concorsi internazionali.

Appassionata di composizione architettonica, di trasformazione digitale e di ottimizzazione delle procedure di progettazione e costruzione, il percorso di Fabiola spazia dall'architettura ai processi BIM in vari settori e scale.

Ha acquisito una grande familiarità con gli strumenti e i metodi dei processi digitali e ha esperienza come progettista, project leader e BIM Coordinator su una vasta gamma di progetti a diverse scale e attraverso tutte le fasi di progettazione, dalla fase di ideazione, allo sviluppo, all’esecutivo.

Nel 2021 è entrata a far parte del team di MCA, dove si è occupata di progetti residenziali su larga scala, mixed-use buildings e concept designs.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
Project Leader

Laura La Mendola

Laura La Mendola è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nata ad Agrigento, si è laureata nel 2017 presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli studi di Palermo. La sua tesi sulla riqualificazione del centro storico di Agrigento ha ricevuto una menzione speciale e un premio dai Cavalieri del Lavoro per le tematiche di valorizzazione del territorio, riuso del patrimonio e strategie di sostenibilità.  

Nei suoi studi ha approfondito tematiche legate allo sviluppo urbano sostenibile e partecipato a diversi workshop internazionali, specializzandosi in progettazione sostenibile e rigenerazione urbana. Successivamente ha lavorato per un importante studio internazionale a Parigi e ha approfondito i suoi studi conseguendo il Master di SOS - School of Sustainability.

Nel 2018 entra a far parte del Team MCA, inzialmente in qualità di progettista, parametric designer e BIM Specialist, per poi diventare Project Leader.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Architect

Giorgia Castelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Giorgia Castelli
Giorgia Castelli
Technical Leader

Simone Papucci

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Simone Papucci
Simone Papucci
Architect, Technical Expert

Mirko Cardano

Mirko Cardano lavora come Architetto e Technical Expert da Mario Cucinella Architects.

Laureatosi nel 2019 in Architettura all’Università degli studi di Ferrara con una tesi sulla progettazione museografica, vanta competenze in molteplici ambiti dell'architettura, dalla progettazione di piccoli edifici privati a quella di grandi complessi pubblici, spaziando dalla fase concettuale alla progettazione esecutiva e direzione lavori.

Pone particolare attenzione all'integrazione di soluzioni tecnologiche innovative e sostenibili, coniugando estetica, funzionalità e rispetto per l'ambiente.

Ha un’esperienza pluriennale in prestigiosi studi di architettura, dove ha collaborato a progetti di rilievo in Italia e all'estero.

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Mirko Cardano
Mirko Cardano
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Angelo Ungarelli è Senior Architect e Computational Designer da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in modellazione 3D avanzata e progettazione parametrica, con una solida esperienza a diversi livelli e scale, avvalorata da un approccio multidisciplinare.

Nato a Bologna, ha conseguito la laurea specialistica con lode presso l'Università di Ferrara nel 2008 con la tesi "Urban Chain - Strategies for the reclamation of the San Lorenzo neighbourhood in Rome ". Durante gli studi ha partecipato a numerosi workshop e seminari in Europa e in Asia, affrontando diversi aspetti architettonici. Nel 2007 ha trascorso un anno in Danimarca presso la Aarhus School of Architecture, dove ha iniziato a sviluppare il suo interesse per l’ambito computazionale.

Nel 2010, poco dopo la laurea, si è trasferito a Sydney, dove ha collaborato con diversi studi internazionali. Qui ha avuto l'opportunità di lavorare su un'ampia gamma di progetti, in particolare in Australia, Cina e Medio Oriente, spaziando dai grandi progetti infrastrutturali all'interior design. Qui ha arricchito le sue competenze nella modellazione 3D avanzata e in diversi software parametrici. Durante questo periodo, ha anche collaborato con l'Università di Sydney facendo da tutor al Digital Architecture Master Studio, dove ha spinto ulteriormente le sue idee di innovazione e sperimentazione.

Nel 2016 Angelo è entrato a far parte del team MCA a Bologna, dove lavora a diversi progetti e concorsi internazionali con un focus sulla progettazione digitale/parametrica, con particolare interesse per le implicazioni della loro applicazione alla vita quotidiana.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Parametric Designer/Team Member
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Team Member

Valerio Rompietti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Valerio Rompietti
Valerio Rompietti
Project Director

Cristina Gambioli

Cristina Gambioli è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nata a Barcellona (Spagna), ha studiato tra Italia e Germania, conseguendo una doppia laurea in Architettura e Ingegneria Edile presso l'UNIVPM di Ancona, con scambi culturali presso la TU di Darmstadt e la Skk University di Seoul. Si è avvicinata alla pianificazione urbana e alle strategie di progettazione partecipata guidando un progetto pilota e grazie a un'esperienza come assistente didattica all'Università HafenCity di Amburgo.

Ha maturato la sua esperienza nella progettazione di edifici di media altezza e torri, lavorando per rinomati studi di architettura internazionali a Monaco e Amburgo, dove ha acquisito conoscenze ed esperienze sulla progettazione di facciate, sui metodi BIM, sulla programmazione e sulla documentazione di costruzione.

Dal 2019 fa parte del team MCA, dove coordina l'intero ciclo di vita dei progetti dalla fase di ideazione al completamento per edifici residenziali, hotellerie e ville di alto calibro.

Cristina gestisce progetti internazionali complessi, offrendo soluzioni collaborative per soddisfare gli obiettivi e le esigenze del cliente in termini di design proposto, tempistiche e budget.

Si diverte esplorando il mondo subacqueo praticando scuba diving.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Project Manager
Cristina Gambioli
Cristina Gambioli
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Project Manager
Damiano Comini
Damiano Comini
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Team Member

Ilaria Positano

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Ilaria Positano
Ilaria Positano
Project leader

Laura Mancini

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Mancini
Laura Mancini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Modeling Unit Manager
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Visual Artists

Guglielmo Barbieri

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
,
,
Guglielmo Barbieri
Guglielmo Barbieri
Visual Artist

Sebastian Beldean

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
,
,
Sebastian Beldean
Sebastian Beldean
Architect

Lorenzo Mancini

Lorenzo Mancini è Architetto presso lo studio Mario Cucinella Architects.

Specializzato in Visualizzazione Architettonica, ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso l'Università di Ferrara nel 2017 con una tesi sugli impatti ambientali e sociali della riconversione di un edificio industriale a Senigallia, aggiudicatosi un premio di Laurea nel 2018.

Successivamente si è trasferito a Porto, in Portogallo, dove ha lavorato come architetto per quattro anni, fino al 2021. Durante questi anni all'estero, ha affinato le sue capacità di gestione di progetti di edilizia residenziale e studentesca. Inoltre, si è specializzato come responsabile della progettazione in concorsi internazionali, in particolare per edifici pubblici e spazi comuni, ottenendo riconoscimenti di rilievo. La sua esperienza comprende tutte le fasi di progettazione architettonica, dall'ideazione alla costruzione. Appassionato di visualizzazione 3D, la considera un importante strumento per comunicare progetti e idee con chiarezza. Fa parte del team di MCA dal 2021.

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Visual Artist Specialist
,
,
Lorenzo Mancini
Lorenzo Mancini
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Michele Roveri

Michele Roveri è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.

Da studente ha ricevuto una menzione in un importante concorso per la riqualificazione della marina di Aci Castello (Catania), con un progetto premiato per la scelta dei materiali in base ai diversi fattori bioclimatici ed ecosostenibili.

Michele ha preso parte allo sviluppo di numerosi concorsi e commesse, specializzandosi negli interventi multifunzionali prevalentemente di tipo residenziale, terziario e sportivo. Ha esperienza sia su progetti individuali che su interventi di grande scala, quali sviluppi di masterplan e piani attuativi.

Durante la sua carriera ha collaborato per numerosi studi di fama nazionale e internazionale, seguendo progetti di varia scala e tipologia, sia nel ruolo di progettista che in qualità di coordinatore di team. Ha maturato una solida esperienza in tutte le fasi di progetto, dal concept alla redazione delle fasi definitive ed esecutive. Dal 2015 collabora stabilmente con MCA, occupandosi della progettazione di diversi concorsi e commesse.

Michele è appassionato di fotografia e ha un amore spassionato per le vespe d’epoca.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Michele Roveri
Michele Roveri
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Michele Olivieri lavora come Atelier Unit Director e Design Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione urbana sostenibile ed è esperto di progettazione integrata, architettura, ingegneria e architettura del paesaggio.

Dal 2003 al 2004 studia Urbanistica e Industrial Design nella città di Curitiba, in Brasile, presso la Pontificia Università Cattolica del Paranà, e lavora presso il prestigioso Istituto di Pianificazione e Ricerca Urbana a Cutiriba, Brasile. Nel 2005 si laurea in architettura presso la Facoltà di Ferrara.

Dal 2006 al 2010, svolge attività di ricerca per l’Università di Ferrara e Venezia (IUAV), ottenendo un dottorato in Tecnologia dell’Architettura con la tesi “Vegetazione sulla costruzione di facciate per il controllo del microclima”.

Dal 2008 collabora con Mario Cucinella Architects, prendendo parte a numerosi progetti di riqualificazione urbana su larga scala, edifici ad elevate performance energetiche e strutture ospedaliere.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Leader

Teo Brandi

Teo Brandi lavora come Project Leader da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in progettazione architettonica e Urbana, con particolare esperienza nella progettazione del paesaggio e dello spazio pubblico.

Nato a Pesaro, ha conseguito la laurea magistrale in Architettura a ciclo unico nel 2017 presso l’università di Roma “La Sapienza”, e ha studiato un anno all’estero presso l’Università di Architettura di Stoccarda. Nel 2020 ha conseguito il Master di II livello presso l’università I.U.A.V. di Venezia in progettazione del paesaggio.

Dopo gli studi ha collaborato come architetto con diversi studi italiani ed è entrato a far parte del team MCA nel 2018. Qui si occupa di progetti internazionali, spaziando dalla fase iniziale di concept fino a quelle di sviluppo progettuale definitivo ed esecutivo.

Progetti in primo piano
Project Leader
,
,
,
Teo Brandi
Teo Brandi
Team Member

Paolo Greco

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Architect
Paolo Greco
Paolo Greco
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
BIM Unit Manager, CDE & BIM Manager

Fabrizio Bassetta

Fabrizio Bassetta è un architetto specializzato nell’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling).

Dopo aver conseguito la laurea con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", si è trasferito a Bruxelles dove ha lavorato come progettista per un'importante società di costruzioni. È rientrato in Italia nel 2012 in seguito all’assegnazione di una borsa di studio per un Master specialistico in "Diagnostica Urbana e Territoriale", dove ha approfondito gli studi sulla vulnerabilità dei sistemi urbani e sulla valutazione del rischio sismico. L'anno successivo, Fabrizio ha contribuito in modo significativo alla progettazione e all'esecuzione del Palazzo Italia e dei Padiglioni Regionali del Cardo per l'Expo 2015 di Milano. Dal 2015 al 2016 è stato coinvolto in vari progetti di riqualificazione e ristrutturazione in tutta la Toscana.

Dal 2016 Fabrizio fa parte dello studio Mario Cucinella Architects, dove ricopre il ruolo di BIM Unit Manager in qualità di CDE & BIM Manager. Il quartiere giardino SeiMilano, l’Unipol Group Headquarters a Milano e il Fo.Ro Living di Roma sono alcune delle principali opere in cui è stato coinvolto.

Fabrizio è stato certificato come BIM Manager da ICMQ nel 2020, in conformità alla norma UNI 11337, e si è distinto come leader nell'integrazione delle tecnologie BIM nella pratica architettonica.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Manager
,
,
Fabrizio Bassetta
Fabrizio Bassetta
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Fabiola Verde è Project Leader e BIM Coordinator da Mario Cucinella Architects.

Nata a Napoli, si è laureata in Architettura presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II nel 2016, con una tesi in Tecnologia dell'Architettura incentrata sull'Acustica Architettonica. Dopo la laurea, ha affinato le sue competenze presso prestigiosi studi di architettura internazionali, spinta dall’interesse di coniugare Design e Tecnologia. Si è occupata di sviluppi progettuali nelle fasi di definitivo ed esecutivo su larga scala e concept design per concorsi internazionali.

Appassionata di composizione architettonica, di trasformazione digitale e di ottimizzazione delle procedure di progettazione e costruzione, il percorso di Fabiola spazia dall'architettura ai processi BIM in vari settori e scale.

Ha acquisito una grande familiarità con gli strumenti e i metodi dei processi digitali e ha esperienza come progettista, project leader e BIM Coordinator su una vasta gamma di progetti a diverse scale e attraverso tutte le fasi di progettazione, dalla fase di ideazione, allo sviluppo, all’esecutivo.

Nel 2021 è entrata a far parte del team di MCA, dove si è occupata di progetti residenziali su larga scala, mixed-use buildings e concept designs.

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
Project Leader

Laura La Mendola

Laura La Mendola è Project Leader da Mario Cucinella Architects.

Nata ad Agrigento, si è laureata nel 2017 presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli studi di Palermo. La sua tesi sulla riqualificazione del centro storico di Agrigento ha ricevuto una menzione speciale e un premio dai Cavalieri del Lavoro per le tematiche di valorizzazione del territorio, riuso del patrimonio e strategie di sostenibilità.  

Nei suoi studi ha approfondito tematiche legate allo sviluppo urbano sostenibile e partecipato a diversi workshop internazionali, specializzandosi in progettazione sostenibile e rigenerazione urbana. Successivamente ha lavorato per un importante studio internazionale a Parigi e ha approfondito i suoi studi conseguendo il Master di SOS - School of Sustainability.

Nel 2018 entra a far parte del Team MCA, inzialmente in qualità di progettista, parametric designer e BIM Specialist, per poi diventare Project Leader.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Architect

Giorgia Castelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Giorgia Castelli
Giorgia Castelli
Technical Leader

Simone Papucci

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Simone Papucci
Simone Papucci
Architect, Technical Expert

Mirko Cardano

Mirko Cardano lavora come Architetto e Technical Expert da Mario Cucinella Architects.

Laureatosi nel 2019 in Architettura all’Università degli studi di Ferrara con una tesi sulla progettazione museografica, vanta competenze in molteplici ambiti dell'architettura, dalla progettazione di piccoli edifici privati a quella di grandi complessi pubblici, spaziando dalla fase concettuale alla progettazione esecutiva e direzione lavori.

Pone particolare attenzione all'integrazione di soluzioni tecnologiche innovative e sostenibili, coniugando estetica, funzionalità e rispetto per l'ambiente.

Ha un’esperienza pluriennale in prestigiosi studi di architettura, dove ha collaborato a progetti di rilievo in Italia e all'estero.

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Mirko Cardano
Mirko Cardano
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Angelo Ungarelli è Senior Architect e Computational Designer da Mario Cucinella Architects.

È specializzato in modellazione 3D avanzata e progettazione parametrica, con una solida esperienza a diversi livelli e scale, avvalorata da un approccio multidisciplinare.

Nato a Bologna, ha conseguito la laurea specialistica con lode presso l'Università di Ferrara nel 2008 con la tesi "Urban Chain - Strategies for the reclamation of the San Lorenzo neighbourhood in Rome ". Durante gli studi ha partecipato a numerosi workshop e seminari in Europa e in Asia, affrontando diversi aspetti architettonici. Nel 2007 ha trascorso un anno in Danimarca presso la Aarhus School of Architecture, dove ha iniziato a sviluppare il suo interesse per l’ambito computazionale.

Nel 2010, poco dopo la laurea, si è trasferito a Sydney, dove ha collaborato con diversi studi internazionali. Qui ha avuto l'opportunità di lavorare su un'ampia gamma di progetti, in particolare in Australia, Cina e Medio Oriente, spaziando dai grandi progetti infrastrutturali all'interior design. Qui ha arricchito le sue competenze nella modellazione 3D avanzata e in diversi software parametrici. Durante questo periodo, ha anche collaborato con l'Università di Sydney facendo da tutor al Digital Architecture Master Studio, dove ha spinto ulteriormente le sue idee di innovazione e sperimentazione.

Nel 2016 Angelo è entrato a far parte del team MCA a Bologna, dove lavora a diversi progetti e concorsi internazionali con un focus sulla progettazione digitale/parametrica, con particolare interesse per le implicazioni della loro applicazione alla vita quotidiana.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Parametric Designer/Team Member
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Team Member

Valerio Rompietti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Valerio Rompietti
Valerio Rompietti
Project Director

Cristina Gambioli

Cristina Gambioli è Project Director da Mario Cucinella Architects.

Nata a Barcellona (Spagna), ha studiato tra Italia e Germania, conseguendo una doppia laurea in Architettura e Ingegneria Edile presso l'UNIVPM di Ancona, con scambi culturali presso la TU di Darmstadt e la Skk University di Seoul. Si è avvicinata alla pianificazione urbana e alle strategie di progettazione partecipata guidando un progetto pilota e grazie a un'esperienza come assistente didattica all'Università HafenCity di Amburgo.

Ha maturato la sua esperienza nella progettazione di edifici di media altezza e torri, lavorando per rinomati studi di architettura internazionali a Monaco e Amburgo, dove ha acquisito conoscenze ed esperienze sulla progettazione di facciate, sui metodi BIM, sulla programmazione e sulla documentazione di costruzione.

Dal 2019 fa parte del team MCA, dove coordina l'intero ciclo di vita dei progetti dalla fase di ideazione al completamento per edifici residenziali, hotellerie e ville di alto calibro.

Cristina gestisce progetti internazionali complessi, offrendo soluzioni collaborative per soddisfare gli obiettivi e le esigenze del cliente in termini di design proposto, tempistiche e budget.

Si diverte esplorando il mondo subacqueo praticando scuba diving.

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Director
,
,
Project Manager
Cristina Gambioli
Cristina Gambioli
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Project Manager
Damiano Comini
Damiano Comini
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Team Member

Ilaria Positano

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Ilaria Positano
Ilaria Positano
Project leader

Laura Mancini

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Mancini
Laura Mancini
Modeling Unit Manager

Yuri Costantini

Architetto e modellista, ha conseguito la laurea in architettura nel 2005 allo IUAV di Venezia, dopo aver trascorso un anno all'École Nationale Supérieure d'architecture et de paysage de Lille in Francia.

La sua esperienza inizia nel 1999 in un laboratorio di modellismo, dove lavorerà fino al 2010.

Dal 2001 al 2005 collabora con uno studio internazionale di Venezia, realizzando modelli per edifici e prodotti di design.

Dal 2011 lavora presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna come Modeling Unit Manager, occupandosi della realizzazione dei modelli dello Studio come headquarters, ospedali, scuole, musei e grandi progetti di rigenerazione urbana.

Dal 2022 è docente del corso di Modellismo presso il Dipartimento di Design del Prodotto dell'Accademia di Bologna.

Tra i suoi lavori più importanti: l’Ospedale San Raffaele, l’Headquarters Gruppo Unipol, il Polo Universitario della Valle D’Aosta, il Masterplan di MIND – Milano Innovation District e quelli di Milano Santa Giulia e SeiMilano.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Model Maker Coordinator
,
,
Team Member
Modeling Unit Manager
Yuri Costantini
Yuri Costantini
Modeling Specialist

Antonino Cucinella

Antonino Cucinella lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Palermo, ha frequentato il Liceo Artistico e nel 2018 si è laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi in progettazione e restauro dal titolo “Belice Anno Zero, Conservazione e fruizione dei ruderi di Poggioreale”.

Dopo l’università, interessato da sempre a temi come la sostenibilità, la tecnologia e la ricerca, ha maturato esperienza professionale all’interno dello studio MCA, inizialmente come stagista, lavorando a progetti e allestimenti, per poi entrare a far parte del team dello studio come architetto dal 2018. Nel 2021 entra a far parte della Unit Modellisti ricoprendo il ruolo di Modeling Specialist, dove si occupa della realizzazione dei modelli architettonici dei progetti più rilevanti dello studio a supporto della progettazione.

La sua passione per l'arte e l'architettura, alimentata dalla sua formazione e dalle sue esperienze professionali, lo ha portato a coltivare le forme d'arte della pittura, della scultura e del disegno.

Progetti in primo piano
Model Maker
,
Team Member
,
,
Modeling Specialist
Antonino Cucinella
Antonino Cucinella
Modeling Specialist

Eugenio Armando De Nicola

Eugenio Armando De Nicola lavora come Modeling Specialist da Mario Cucinella Architects.

Nato a Nocera Inferiore (Salerno), ha conseguito la laurea magistrale in Architettura nel 2012, con un progetto finale sul restauro di un centro storico nel Parco Nazionale del Cilento.

Nel marzo 2015 ha conseguito il Master di II livello "Processi costruttivi sostenibili" presso l'Università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato uno stage presso lo studio Mario Cucinella Architects di Bologna, mentre tra il 2015 e il 2016 ha condotto attività di ricerca per l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” sul recupero di paesaggi e architetture rurali in Campania e sulla progettazione di prototipi NZEB in climi mediterranei. Successivamente, ha partecipato come architetto libero professionista al concorso internazionale EUROPAN14, progettando un masterplan per un'area industriale ad Amiens, in Francia.

Nel 2018 ha acquistato la sua prima stampante 3D, concretizzando la sua passione per il modellismo e la prototipazione.

Dal 2020 lavora come modellista e specialista di tecnologie di produzione additiva e modellazione 3D presso Mario Cucinella Architects.

Progetti in primo piano
Competition Team
,
Model Maker
,
,
Modeling Specialist
Eugenio Armando De Nicola
Eugenio Armando De Nicola
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Alessia Monacelli lavora come Visual Artist Coordinator da Mario Cucinella Architects.

È specializzata nella modellazione 3D, nella visualizzazione CGI di architettura e nella gestione di gruppi di lavoro.

Nel 2013 si diploma presso la LABA (Libera Accademia di Belle Arti di Firenze) nel Corso di Design, approfondendo materie come Eco-Design, Interior, Industrial e Communication Design.

Durante gli studi si appassiona al mondo della visualizzazione 3D e computer grafica e affina le sue competenze frequentando diversi corsi di specializzazione.

Nel 2016 completa il Master in Design dei Sistemi presso l’ISIA di Roma, viaggia in Giappone per un progetto internazionale presso l’Università di Chiba e collabora con diverse aziende internazionali. Dal 2016 collabora con MCA, dove avvia la Visual Unit.

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager