Girondella

Un’architettura che dialoga con il paesaggio

Il contesto

Girondella è il nuovo progetto residenziale a basso impatto ambientale progettato da Mario Cucinella Architects in collaborazione con Tognola Group per il gruppo zHero. Sorge nel sito della storica fabbrica di orologi ad Arogno, costruita nel 1873 e non più in uso dal 1978.

Il progetto

La speciale conformazione del lotto, adiacente ad un riale che porta a valle l’acqua della “Sorgente Santa”, ha permesso il recupero di una turbina idroelettrica, un tempo usata per fornire energia alla fabbrica di orologi. Grazie ad un importante aggiornamento tecnologico, questa stessa turbina è in grado di generare energia elettrica pulita in quantità tale da servire gli appartamenti, garantendo il sostentamento autonomo di tutto il complesso. Il progetto è attualmente in fase di cantiere.

Il progetto

La speciale conformazione del lotto, adiacente ad un riale che porta a valle l’acqua della “Sorgente Santa”, ha permesso il recupero di una turbina idroelettrica, un tempo usata per fornire energia alla fabbrica di orologi. Grazie ad un importante aggiornamento tecnologico, questa stessa turbina è in grado di generare energia elettrica pulita in quantità tale da servire gli appartamenti, garantendo il sostentamento autonomo di tutto il complesso. Il progetto è attualmente in fase di cantiere.

Il progetto

La speciale conformazione del lotto, adiacente ad un riale che porta a valle l’acqua della “Sorgente Santa”, ha permesso il recupero di una turbina idroelettrica, un tempo usata per fornire energia alla fabbrica di orologi. Grazie ad un importante aggiornamento tecnologico, questa stessa turbina è in grado di generare energia elettrica pulita in quantità tale da servire gli appartamenti, garantendo il sostentamento autonomo di tutto il complesso. Il progetto è attualmente in fase di cantiere.

Il progetto

La speciale conformazione del lotto, adiacente ad un riale che porta a valle l’acqua della “Sorgente Santa”, ha permesso il recupero di una turbina idroelettrica, un tempo usata per fornire energia alla fabbrica di orologi. Grazie ad un importante aggiornamento tecnologico, questa stessa turbina è in grado di generare energia elettrica pulita in quantità tale da servire gli appartamenti, garantendo il sostentamento autonomo di tutto il complesso. Il progetto è attualmente in fase di cantiere.

Il progetto

Il progetto

No items found.
01 di 00

01 di 00

Il progetto

La speciale conformazione del lotto, adiacente ad un riale che porta a valle l’acqua della “Sorgente Santa”, ha permesso il recupero di una turbina idroelettrica, un tempo usata per fornire energia alla fabbrica di orologi. Grazie ad un importante aggiornamento tecnologico, questa stessa turbina è in grado di generare energia elettrica pulita in quantità tale da servire gli appartamenti, garantendo il sostentamento autonomo di tutto il complesso. Il progetto è attualmente in fase di cantiere.

L’ambiente è parte integrante del progetto

Girondella, dagli alti standard di efficienza energetica e sostenibilità, è stato progettato con l’idea che l’ambiente circostante divenisse parte integrante dell’intervento: il verde non ne è solo decoro, ma forza generatrice.

L’edificio si fa promotore di un nuovo modo di concepire lo spazio e l’ambiente: un complesso virtuoso – composto da 14 abitazioni, 1 casa singola, 2 penthouse – che sfrutta orientamento, irraggiamento solare, venti e tecnologie all’avanguardia per risparmiare energia e abbattere le emissioni di anidride carbonica.

L’ambiente è parte integrante del progetto

Girondella, dagli alti standard di efficienza energetica e sostenibilità, è stato progettato con l’idea che l’ambiente circostante divenisse parte integrante dell’intervento: il verde non ne è solo decoro, ma forza generatrice.

L’edificio si fa promotore di un nuovo modo di concepire lo spazio e l’ambiente: un complesso virtuoso – composto da 14 abitazioni, 1 casa singola, 2 penthouse – che sfrutta orientamento, irraggiamento solare, venti e tecnologie all’avanguardia per risparmiare energia e abbattere le emissioni di anidride carbonica.

L’ambiente è parte integrante del progetto

Girondella, dagli alti standard di efficienza energetica e sostenibilità, è stato progettato con l’idea che l’ambiente circostante divenisse parte integrante dell’intervento: il verde non ne è solo decoro, ma forza generatrice.

L’edificio si fa promotore di un nuovo modo di concepire lo spazio e l’ambiente: un complesso virtuoso – composto da 14 abitazioni, 1 casa singola, 2 penthouse – che sfrutta orientamento, irraggiamento solare, venti e tecnologie all’avanguardia per risparmiare energia e abbattere le emissioni di anidride carbonica.

L’ambiente è parte integrante del progetto

Girondella, dagli alti standard di efficienza energetica e sostenibilità, è stato progettato con l’idea che l’ambiente circostante divenisse parte integrante dell’intervento: il verde non ne è solo decoro, ma forza generatrice.

L’edificio si fa promotore di un nuovo modo di concepire lo spazio e l’ambiente: un complesso virtuoso – composto da 14 abitazioni, 1 casa singola, 2 penthouse – che sfrutta orientamento, irraggiamento solare, venti e tecnologie all’avanguardia per risparmiare energia e abbattere le emissioni di anidride carbonica.

L’ambiente è parte integrante del progetto

L’ambiente è parte integrante del progetto

No items found.
01 di 00

01 di 00

L’ambiente è parte integrante del progetto

Girondella, dagli alti standard di efficienza energetica e sostenibilità, è stato progettato con l’idea che l’ambiente circostante divenisse parte integrante dell’intervento: il verde non ne è solo decoro, ma forza generatrice.

L’edificio si fa promotore di un nuovo modo di concepire lo spazio e l’ambiente: un complesso virtuoso – composto da 14 abitazioni, 1 casa singola, 2 penthouse – che sfrutta orientamento, irraggiamento solare, venti e tecnologie all’avanguardia per risparmiare energia e abbattere le emissioni di anidride carbonica.

Un recupero virtuoso

Il complesso residenziale definisce un paesaggio urbano fatto di pieni e di vuoti, di volumi di diverse altezze, di trasparenze e opacità, di colori e sfumature. La scelta progettuale è guidata dalla volontà di salvaguardare la leggibilità dell’ex fabbrica di orologi nelle sue linee caratterizzanti. Il progetto si impegna infatti ad un recupero conservativo degli stabili esistenti. I nuovi volumi a destinazione residenziale si sviluppano come un prolungamento graduale dell’edificio verso valle, seguendo l’andamento delle curve dei terrazzamenti naturali della zona. Si delineano così nuovi terrazzamenti artificiali adibiti a verde, che continuano nella parte sottostante con ulteriori sbalzi fino a legarsi con la morfologia naturale del pendio.

La trama volumetrica si sviluppa in modo da risultare elemento del paesaggio. La turbina idroelettrica esistente – che dà il nome al progetto – viene spostata dal complesso residenziale per un beneficio nel funzionamento: portata più a valle, viene progettata e ricollocata nelle adiacenze del pianoro accanto alla ex fabbrica, nascosta da una muratura in sassi.

Un recupero virtuoso

Il complesso residenziale definisce un paesaggio urbano fatto di pieni e di vuoti, di volumi di diverse altezze, di trasparenze e opacità, di colori e sfumature. La scelta progettuale è guidata dalla volontà di salvaguardare la leggibilità dell’ex fabbrica di orologi nelle sue linee caratterizzanti. Il progetto si impegna infatti ad un recupero conservativo degli stabili esistenti. I nuovi volumi a destinazione residenziale si sviluppano come un prolungamento graduale dell’edificio verso valle, seguendo l’andamento delle curve dei terrazzamenti naturali della zona. Si delineano così nuovi terrazzamenti artificiali adibiti a verde, che continuano nella parte sottostante con ulteriori sbalzi fino a legarsi con la morfologia naturale del pendio.

La trama volumetrica si sviluppa in modo da risultare elemento del paesaggio. La turbina idroelettrica esistente – che dà il nome al progetto – viene spostata dal complesso residenziale per un beneficio nel funzionamento: portata più a valle, viene progettata e ricollocata nelle adiacenze del pianoro accanto alla ex fabbrica, nascosta da una muratura in sassi.

Un recupero virtuoso

Il complesso residenziale definisce un paesaggio urbano fatto di pieni e di vuoti, di volumi di diverse altezze, di trasparenze e opacità, di colori e sfumature. La scelta progettuale è guidata dalla volontà di salvaguardare la leggibilità dell’ex fabbrica di orologi nelle sue linee caratterizzanti. Il progetto si impegna infatti ad un recupero conservativo degli stabili esistenti. I nuovi volumi a destinazione residenziale si sviluppano come un prolungamento graduale dell’edificio verso valle, seguendo l’andamento delle curve dei terrazzamenti naturali della zona. Si delineano così nuovi terrazzamenti artificiali adibiti a verde, che continuano nella parte sottostante con ulteriori sbalzi fino a legarsi con la morfologia naturale del pendio.

La trama volumetrica si sviluppa in modo da risultare elemento del paesaggio. La turbina idroelettrica esistente – che dà il nome al progetto – viene spostata dal complesso residenziale per un beneficio nel funzionamento: portata più a valle, viene progettata e ricollocata nelle adiacenze del pianoro accanto alla ex fabbrica, nascosta da una muratura in sassi.

Un recupero virtuoso

Il complesso residenziale definisce un paesaggio urbano fatto di pieni e di vuoti, di volumi di diverse altezze, di trasparenze e opacità, di colori e sfumature. La scelta progettuale è guidata dalla volontà di salvaguardare la leggibilità dell’ex fabbrica di orologi nelle sue linee caratterizzanti. Il progetto si impegna infatti ad un recupero conservativo degli stabili esistenti. I nuovi volumi a destinazione residenziale si sviluppano come un prolungamento graduale dell’edificio verso valle, seguendo l’andamento delle curve dei terrazzamenti naturali della zona. Si delineano così nuovi terrazzamenti artificiali adibiti a verde, che continuano nella parte sottostante con ulteriori sbalzi fino a legarsi con la morfologia naturale del pendio.

La trama volumetrica si sviluppa in modo da risultare elemento del paesaggio. La turbina idroelettrica esistente – che dà il nome al progetto – viene spostata dal complesso residenziale per un beneficio nel funzionamento: portata più a valle, viene progettata e ricollocata nelle adiacenze del pianoro accanto alla ex fabbrica, nascosta da una muratura in sassi.

Un recupero virtuoso

Un recupero virtuoso

No items found.
01 di 00

01 di 00

Un recupero virtuoso

Il complesso residenziale definisce un paesaggio urbano fatto di pieni e di vuoti, di volumi di diverse altezze, di trasparenze e opacità, di colori e sfumature. La scelta progettuale è guidata dalla volontà di salvaguardare la leggibilità dell’ex fabbrica di orologi nelle sue linee caratterizzanti. Il progetto si impegna infatti ad un recupero conservativo degli stabili esistenti. I nuovi volumi a destinazione residenziale si sviluppano come un prolungamento graduale dell’edificio verso valle, seguendo l’andamento delle curve dei terrazzamenti naturali della zona. Si delineano così nuovi terrazzamenti artificiali adibiti a verde, che continuano nella parte sottostante con ulteriori sbalzi fino a legarsi con la morfologia naturale del pendio.

La trama volumetrica si sviluppa in modo da risultare elemento del paesaggio. La turbina idroelettrica esistente – che dà il nome al progetto – viene spostata dal complesso residenziale per un beneficio nel funzionamento: portata più a valle, viene progettata e ricollocata nelle adiacenze del pianoro accanto alla ex fabbrica, nascosta da una muratura in sassi.

“Il progetto vuole fondere l’edificio con l’insieme degli elementi naturali del luogo, adattandosi perfettamente al contesto come se ne facesse parte. Girondella è l’esemplificazione di come il progettare in armonia con l’ambiente, non sia una questione di sola estetica ma di materiali e di energie”

No items found.
01 di 00

01 di 00

Impianti

Ogni organismo vive grazie all’utilizzo, immagazzinamento e scambio di energia. Proprio come qualsiasi altro essere vivente, il complesso Girondella è progettato per un’ottimale gestione delle risorse, con uno spreco energetico quasi pari a zero. La ripristinata turbina in acciaio inox Francis, del 1939, genera elettricità sufficiente per il sostentamento dell’intera residenza una volta a regime, ma non solo, la stessa energia viene usata anche per il cantiere, abbassando così le emissioni anche in questa fase. L’acqua che attraversa la turbina proviene direttamente dalla montagna, conserva perciò una temperatura pressoché stabile durante tutto l’arco dell’anno, risultando così un ottimo vettore per la produzione del caldo invernale tramite termopompa acqua-acqua. Nel periodo estivo, l’altezza sul livello del mare e la posizione dell’edifico, al centro della valle, favoriscono una costante e piacevole ventilazione naturale. Inoltre, una progettazione attenta dell’involucro isolante con lana naturale, insieme alle profonde tettoie esposte a sud, proteggono le stanze all’interno dal surriscaldamento diretto.

Impianti

Ogni organismo vive grazie all’utilizzo, immagazzinamento e scambio di energia. Proprio come qualsiasi altro essere vivente, il complesso Girondella è progettato per un’ottimale gestione delle risorse, con uno spreco energetico quasi pari a zero. La ripristinata turbina in acciaio inox Francis, del 1939, genera elettricità sufficiente per il sostentamento dell’intera residenza una volta a regime, ma non solo, la stessa energia viene usata anche per il cantiere, abbassando così le emissioni anche in questa fase. L’acqua che attraversa la turbina proviene direttamente dalla montagna, conserva perciò una temperatura pressoché stabile durante tutto l’arco dell’anno, risultando così un ottimo vettore per la produzione del caldo invernale tramite termopompa acqua-acqua. Nel periodo estivo, l’altezza sul livello del mare e la posizione dell’edifico, al centro della valle, favoriscono una costante e piacevole ventilazione naturale. Inoltre, una progettazione attenta dell’involucro isolante con lana naturale, insieme alle profonde tettoie esposte a sud, proteggono le stanze all’interno dal surriscaldamento diretto.

Impianti

Ogni organismo vive grazie all’utilizzo, immagazzinamento e scambio di energia. Proprio come qualsiasi altro essere vivente, il complesso Girondella è progettato per un’ottimale gestione delle risorse, con uno spreco energetico quasi pari a zero. La ripristinata turbina in acciaio inox Francis, del 1939, genera elettricità sufficiente per il sostentamento dell’intera residenza una volta a regime, ma non solo, la stessa energia viene usata anche per il cantiere, abbassando così le emissioni anche in questa fase. L’acqua che attraversa la turbina proviene direttamente dalla montagna, conserva perciò una temperatura pressoché stabile durante tutto l’arco dell’anno, risultando così un ottimo vettore per la produzione del caldo invernale tramite termopompa acqua-acqua. Nel periodo estivo, l’altezza sul livello del mare e la posizione dell’edifico, al centro della valle, favoriscono una costante e piacevole ventilazione naturale. Inoltre, una progettazione attenta dell’involucro isolante con lana naturale, insieme alle profonde tettoie esposte a sud, proteggono le stanze all’interno dal surriscaldamento diretto.

Impianti

Ogni organismo vive grazie all’utilizzo, immagazzinamento e scambio di energia. Proprio come qualsiasi altro essere vivente, il complesso Girondella è progettato per un’ottimale gestione delle risorse, con uno spreco energetico quasi pari a zero. La ripristinata turbina in acciaio inox Francis, del 1939, genera elettricità sufficiente per il sostentamento dell’intera residenza una volta a regime, ma non solo, la stessa energia viene usata anche per il cantiere, abbassando così le emissioni anche in questa fase. L’acqua che attraversa la turbina proviene direttamente dalla montagna, conserva perciò una temperatura pressoché stabile durante tutto l’arco dell’anno, risultando così un ottimo vettore per la produzione del caldo invernale tramite termopompa acqua-acqua. Nel periodo estivo, l’altezza sul livello del mare e la posizione dell’edifico, al centro della valle, favoriscono una costante e piacevole ventilazione naturale. Inoltre, una progettazione attenta dell’involucro isolante con lana naturale, insieme alle profonde tettoie esposte a sud, proteggono le stanze all’interno dal surriscaldamento diretto.

Impianti

Impianti

No items found.
01 di 00

01 di 00

Impianti

Ogni organismo vive grazie all’utilizzo, immagazzinamento e scambio di energia. Proprio come qualsiasi altro essere vivente, il complesso Girondella è progettato per un’ottimale gestione delle risorse, con uno spreco energetico quasi pari a zero. La ripristinata turbina in acciaio inox Francis, del 1939, genera elettricità sufficiente per il sostentamento dell’intera residenza una volta a regime, ma non solo, la stessa energia viene usata anche per il cantiere, abbassando così le emissioni anche in questa fase. L’acqua che attraversa la turbina proviene direttamente dalla montagna, conserva perciò una temperatura pressoché stabile durante tutto l’arco dell’anno, risultando così un ottimo vettore per la produzione del caldo invernale tramite termopompa acqua-acqua. Nel periodo estivo, l’altezza sul livello del mare e la posizione dell’edifico, al centro della valle, favoriscono una costante e piacevole ventilazione naturale. Inoltre, una progettazione attenta dell’involucro isolante con lana naturale, insieme alle profonde tettoie esposte a sud, proteggono le stanze all’interno dal surriscaldamento diretto.

No items found.
01 di 00

01 di 00

Aree verdi

Il contesto è ricco di natura e di verde, elemento di grande importanza per il controllo del microclima locale. Il progetto prevede la valorizzazione dell’identità locale tramite la definizione di relazioni vegetali e materiche con il territorio di appartenenza. È stato promosso l’impiego di piante autoctone il cui utilizzo consente di ottenere diversi vantaggi:

  • estetico-paesaggistico. La flora locale è ricca di specie di grande valore estetico paesaggistico, fioriture evidenti, foglie sempreverdi, essenze aromatiche.
  • Una corretta progettazione degli spazi verdi consente la realizzazione di habitat idonei a supportare la flora e la fauna locale. Una composizione mista di alberi con arbusti autoctoni, frammista a spazi verdi aperti, garantisce lo sviluppo e l’implemento della fauna presente e futura.
  • L’impiego di specie locali, dunque perfettamente adatte alle caratteristiche fitoclimatiche del sito, consente di ridurre il numero di malattie e di problemi di adattamento della flora, diminuendo il grado di manutenzione richiesto e le probabilità di sostituzione degli esemplari.

Aree verdi

Il contesto è ricco di natura e di verde, elemento di grande importanza per il controllo del microclima locale. Il progetto prevede la valorizzazione dell’identità locale tramite la definizione di relazioni vegetali e materiche con il territorio di appartenenza. È stato promosso l’impiego di piante autoctone il cui utilizzo consente di ottenere diversi vantaggi:

  • estetico-paesaggistico. La flora locale è ricca di specie di grande valore estetico paesaggistico, fioriture evidenti, foglie sempreverdi, essenze aromatiche.
  • Una corretta progettazione degli spazi verdi consente la realizzazione di habitat idonei a supportare la flora e la fauna locale. Una composizione mista di alberi con arbusti autoctoni, frammista a spazi verdi aperti, garantisce lo sviluppo e l’implemento della fauna presente e futura.
  • L’impiego di specie locali, dunque perfettamente adatte alle caratteristiche fitoclimatiche del sito, consente di ridurre il numero di malattie e di problemi di adattamento della flora, diminuendo il grado di manutenzione richiesto e le probabilità di sostituzione degli esemplari.

Aree verdi

Il contesto è ricco di natura e di verde, elemento di grande importanza per il controllo del microclima locale. Il progetto prevede la valorizzazione dell’identità locale tramite la definizione di relazioni vegetali e materiche con il territorio di appartenenza. È stato promosso l’impiego di piante autoctone il cui utilizzo consente di ottenere diversi vantaggi:

  • estetico-paesaggistico. La flora locale è ricca di specie di grande valore estetico paesaggistico, fioriture evidenti, foglie sempreverdi, essenze aromatiche.
  • Una corretta progettazione degli spazi verdi consente la realizzazione di habitat idonei a supportare la flora e la fauna locale. Una composizione mista di alberi con arbusti autoctoni, frammista a spazi verdi aperti, garantisce lo sviluppo e l’implemento della fauna presente e futura.
  • L’impiego di specie locali, dunque perfettamente adatte alle caratteristiche fitoclimatiche del sito, consente di ridurre il numero di malattie e di problemi di adattamento della flora, diminuendo il grado di manutenzione richiesto e le probabilità di sostituzione degli esemplari.

Aree verdi

Il contesto è ricco di natura e di verde, elemento di grande importanza per il controllo del microclima locale. Il progetto prevede la valorizzazione dell’identità locale tramite la definizione di relazioni vegetali e materiche con il territorio di appartenenza. È stato promosso l’impiego di piante autoctone il cui utilizzo consente di ottenere diversi vantaggi:

  • estetico-paesaggistico. La flora locale è ricca di specie di grande valore estetico paesaggistico, fioriture evidenti, foglie sempreverdi, essenze aromatiche.
  • Una corretta progettazione degli spazi verdi consente la realizzazione di habitat idonei a supportare la flora e la fauna locale. Una composizione mista di alberi con arbusti autoctoni, frammista a spazi verdi aperti, garantisce lo sviluppo e l’implemento della fauna presente e futura.
  • L’impiego di specie locali, dunque perfettamente adatte alle caratteristiche fitoclimatiche del sito, consente di ridurre il numero di malattie e di problemi di adattamento della flora, diminuendo il grado di manutenzione richiesto e le probabilità di sostituzione degli esemplari.

Aree verdi

Aree verdi

No items found.
01 di 00

01 di 00

Aree verdi

Il contesto è ricco di natura e di verde, elemento di grande importanza per il controllo del microclima locale. Il progetto prevede la valorizzazione dell’identità locale tramite la definizione di relazioni vegetali e materiche con il territorio di appartenenza. È stato promosso l’impiego di piante autoctone il cui utilizzo consente di ottenere diversi vantaggi:

  • estetico-paesaggistico. La flora locale è ricca di specie di grande valore estetico paesaggistico, fioriture evidenti, foglie sempreverdi, essenze aromatiche.
  • Una corretta progettazione degli spazi verdi consente la realizzazione di habitat idonei a supportare la flora e la fauna locale. Una composizione mista di alberi con arbusti autoctoni, frammista a spazi verdi aperti, garantisce lo sviluppo e l’implemento della fauna presente e futura.
  • L’impiego di specie locali, dunque perfettamente adatte alle caratteristiche fitoclimatiche del sito, consente di ridurre il numero di malattie e di problemi di adattamento della flora, diminuendo il grado di manutenzione richiesto e le probabilità di sostituzione degli esemplari.

No items found.
01 di 00

01 di 00

No items found.
01 di 00

01 di 00

Cliente
zHero SA
Luogo
Arogno, Svizzera
Anno
2015
Tipologia
Residenziale
Categoria
Architettura
Area
3.000 mq (2.000 mq spazio boschivo)
Stato
In Corso

Progetto

Mario Cucinella Architects
Tognola Group General Contractor S.a.g.l.

Team di Progetto

Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Project Manager
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Project Manager
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Project Manager
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Project Manager
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
Project Director

Enrico Iascone

Progetti in primo piano
Project Director
,
,
,
Enrico Iascone
Enrico Iascone
Project Director

Damiano Comini

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Project Director
Damiano Comini
Damiano Comini
Design Leader

Tommaso Bettini

Nicola Tommaso Bettini lavora come Design Leader da Mario Cucinella Architects.

Nato a Bologna, ha studiato alla FAF - Facoltà di Architettura Ferrara e successivamente alla Aarhus School of Architecture, in Danimarca. Si laurea nel 2000, e tra il 1996 e il 2006 collabora con diversi studi internazionali in Italia, Danimarca e Portogallo.

Nel 2007 avvia il proprio studio con sede a Bologna, dove porta avanti progetti sia pubblici che privati ottenendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Inoltre, tra il 2009 e il 2011 è stato assistente al corso di Architettura tecnica presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.

Progetti in primo piano
Design Director
,
Design Leader
,
,
Architect
Tommaso Bettini
Tommaso Bettini
Team Member

Daniele Morelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Daniele Morelli
Daniele Morelli
Procurement Coordinator

Giuliana Maggio

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giuliana Maggio
Giuliana Maggio
Team Member

Julissa Gutarra

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Julissa Gutarra
Julissa Gutarra
Team Member

Alberto Menozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Alberto Menozzi
Alberto Menozzi
Direzione lavori
Tognola Group General Contractor S.a.g.l.
Ingegnere edile
Casanova Ingegneria SA
Progettista Impianti Elettrici
Felpro S.a.g.l.
Progettista impianti RVCS
Domenico Apollonio Consulenza Tecnica RVCS
Progettista antincendio
TeaEngineering S.a.g.l.
Geologo e geotecnico
Geostudio Galster
Consulente ambientale
Progeo s.r.l.
Ingegnere del traffico
Brugnoli e Gottardi SA
Impresa di demolizioni, scavi e bonifica
BetaCostruzioni SA
Costruzione in legno
Veragouth e Xilema
Visual
Emme Works
Video Art Direction
Unstated
Video Maker
Studio 9010
Direzione lavori
Tognola Group General Contractor S.a.g.l.
Ingegnere edile
Casanova Ingegneria SA
Progettista Impianti Elettrici
Felpro S.a.g.l.
Progettista impianti RVCS
Domenico Apollonio Consulenza Tecnica RVCS
Progettista antincendio
TeaEngineering S.a.g.l.
Geologo e geotecnico
Geostudio Galster
Consulente ambientale
Progeo s.r.l.
Ingegnere del traffico
Brugnoli e Gottardi SA
Impresa di demolizioni, scavi e bonifica
BetaCostruzioni SA
Costruzione in legno
Veragouth e Xilema
Visual
Emme Works
Video Art Direction
Unstated
Video Maker
Studio 9010
Direzione lavori
Tognola Group General Contractor S.a.g.l.
Ingegnere edile
Casanova Ingegneria SA
Progettista Impianti Elettrici
Felpro S.a.g.l.
Progettista impianti RVCS
Domenico Apollonio Consulenza Tecnica RVCS
Progettista antincendio
TeaEngineering S.a.g.l.
Geologo e geotecnico
Geostudio Galster
Consulente ambientale
Progeo s.r.l.
Ingegnere del traffico
Brugnoli e Gottardi SA
Impresa di demolizioni, scavi e bonifica
BetaCostruzioni SA
Costruzione in legno
Veragouth e Xilema
Visual
Emme Works
Video Art Direction
Unstated
Video Maker
Studio 9010
Direzione lavori
Tognola Group General Contractor S.a.g.l.
Ingegnere edile
Casanova Ingegneria SA
Progettista Impianti Elettrici
Felpro S.a.g.l.
Progettista impianti RVCS
Domenico Apollonio Consulenza Tecnica RVCS
Progettista antincendio
TeaEngineering S.a.g.l.
Geologo e geotecnico
Geostudio Galster
Consulente ambientale
Progeo s.r.l.
Ingegnere del traffico
Brugnoli e Gottardi SA
Impresa di demolizioni, scavi e bonifica
BetaCostruzioni SA
Costruzione in legno
Veragouth e Xilema
Visual
Emme Works
Video Art Direction
Unstated
Video Maker
Studio 9010
No items found.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.