ll Masterplan di MIND – Milano Innovation District

Un connubio di innovazione e multidisciplinarietà per la città del futuro

Resilienza e flessibilità per uno sviluppo che durerà 99 anni

MIND (situato tra Rho e Milano) sarà un laboratorio di innovazione urbana che sta nascendo sullo strato di una città “effimera” come Expo2015, le cui tracce – rappresentate dalle assialità principali Cardo e Decumano – ne rappresentano l’ossatura e l’eredità.

Il ritmo del progetto

L’impianto urbano di MIND, sviluppato in collaborazione con LAND, poggerà sulla spina dorsale del Decumano e si svilupperà su un “pentagramma” composto da un ritmo di linee leggere e linee più spesse che rappresentano i nuovi assi e i nuovi ambiti urbani.

La ritmicità del pentagramma sarà interrotta dal sistema dei parchi, che completano
organicamente la nuova dimensione di città. La natura, che comprende anche elementi d’acqua nel perimetro, si insinua tra le linee creando così un contrasto armonico con la parte costruita. Nasce così una sequenza di nuovi spazi urbani che si snodano dal decumano e si irradiano su tutto il distretto.

Il ritmo del progetto

L’impianto urbano di MIND, sviluppato in collaborazione con LAND, poggerà sulla spina dorsale del Decumano e si svilupperà su un “pentagramma” composto da un ritmo di linee leggere e linee più spesse che rappresentano i nuovi assi e i nuovi ambiti urbani.

La ritmicità del pentagramma sarà interrotta dal sistema dei parchi, che completano
organicamente la nuova dimensione di città. La natura, che comprende anche elementi d’acqua nel perimetro, si insinua tra le linee creando così un contrasto armonico con la parte costruita. Nasce così una sequenza di nuovi spazi urbani che si snodano dal decumano e si irradiano su tutto il distretto.

Il ritmo del progetto

L’impianto urbano di MIND, sviluppato in collaborazione con LAND, poggerà sulla spina dorsale del Decumano e si svilupperà su un “pentagramma” composto da un ritmo di linee leggere e linee più spesse che rappresentano i nuovi assi e i nuovi ambiti urbani.

La ritmicità del pentagramma sarà interrotta dal sistema dei parchi, che completano
organicamente la nuova dimensione di città. La natura, che comprende anche elementi d’acqua nel perimetro, si insinua tra le linee creando così un contrasto armonico con la parte costruita. Nasce così una sequenza di nuovi spazi urbani che si snodano dal decumano e si irradiano su tutto il distretto.

Il ritmo del progetto

L’impianto urbano di MIND, sviluppato in collaborazione con LAND, poggerà sulla spina dorsale del Decumano e si svilupperà su un “pentagramma” composto da un ritmo di linee leggere e linee più spesse che rappresentano i nuovi assi e i nuovi ambiti urbani.

La ritmicità del pentagramma sarà interrotta dal sistema dei parchi, che completano
organicamente la nuova dimensione di città. La natura, che comprende anche elementi d’acqua nel perimetro, si insinua tra le linee creando così un contrasto armonico con la parte costruita. Nasce così una sequenza di nuovi spazi urbani che si snodano dal decumano e si irradiano su tutto il distretto.

Il ritmo del progetto

Il ritmo del progetto

No items found.
01 di 00

01 di 00

Il ritmo del progetto

L’impianto urbano di MIND, sviluppato in collaborazione con LAND, poggerà sulla spina dorsale del Decumano e si svilupperà su un “pentagramma” composto da un ritmo di linee leggere e linee più spesse che rappresentano i nuovi assi e i nuovi ambiti urbani.

La ritmicità del pentagramma sarà interrotta dal sistema dei parchi, che completano
organicamente la nuova dimensione di città. La natura, che comprende anche elementi d’acqua nel perimetro, si insinua tra le linee creando così un contrasto armonico con la parte costruita. Nasce così una sequenza di nuovi spazi urbani che si snodano dal decumano e si irradiano su tutto il distretto.

No items found.
01 di 00

01 di 00

I cardini del masterplan e il common ground

Il progetto è fondato su alcuni elementi principali: lo spazio per lavorare e generare innovazione, lo spazio dell’abitare, lo spazio della cura e lo spazio per muoversi, tutti quanti uniti dal common ground come unico elemento di grande connessione a livello dei pedoni e della mobilità, soprattutto lenta.
Il common ground, ossia i primi 10 metri di altezza di tutti gli edifici e il sistema del public realm tra di essi, costituisce lo spazio di condivisione pubblica, di intersezione della natura con gli edifici.
Spazio d’incontro e di scambio in una città nuova che vive che includeranno: hall, laboratori,
ristoranti, bar, meeting room, piazze, trasparenze, luoghi di incontro informali, alberi, parchi, spazi dello sport, edifici per la ricerca e l’innovazione.

I cardini del masterplan e il common ground

Il progetto è fondato su alcuni elementi principali: lo spazio per lavorare e generare innovazione, lo spazio dell’abitare, lo spazio della cura e lo spazio per muoversi, tutti quanti uniti dal common ground come unico elemento di grande connessione a livello dei pedoni e della mobilità, soprattutto lenta.
Il common ground, ossia i primi 10 metri di altezza di tutti gli edifici e il sistema del public realm tra di essi, costituisce lo spazio di condivisione pubblica, di intersezione della natura con gli edifici.
Spazio d’incontro e di scambio in una città nuova che vive che includeranno: hall, laboratori,
ristoranti, bar, meeting room, piazze, trasparenze, luoghi di incontro informali, alberi, parchi, spazi dello sport, edifici per la ricerca e l’innovazione.

I cardini del masterplan e il common ground

Il progetto è fondato su alcuni elementi principali: lo spazio per lavorare e generare innovazione, lo spazio dell’abitare, lo spazio della cura e lo spazio per muoversi, tutti quanti uniti dal common ground come unico elemento di grande connessione a livello dei pedoni e della mobilità, soprattutto lenta.
Il common ground, ossia i primi 10 metri di altezza di tutti gli edifici e il sistema del public realm tra di essi, costituisce lo spazio di condivisione pubblica, di intersezione della natura con gli edifici.
Spazio d’incontro e di scambio in una città nuova che vive che includeranno: hall, laboratori,
ristoranti, bar, meeting room, piazze, trasparenze, luoghi di incontro informali, alberi, parchi, spazi dello sport, edifici per la ricerca e l’innovazione.

I cardini del masterplan e il common ground

Il progetto è fondato su alcuni elementi principali: lo spazio per lavorare e generare innovazione, lo spazio dell’abitare, lo spazio della cura e lo spazio per muoversi, tutti quanti uniti dal common ground come unico elemento di grande connessione a livello dei pedoni e della mobilità, soprattutto lenta.
Il common ground, ossia i primi 10 metri di altezza di tutti gli edifici e il sistema del public realm tra di essi, costituisce lo spazio di condivisione pubblica, di intersezione della natura con gli edifici.
Spazio d’incontro e di scambio in una città nuova che vive che includeranno: hall, laboratori,
ristoranti, bar, meeting room, piazze, trasparenze, luoghi di incontro informali, alberi, parchi, spazi dello sport, edifici per la ricerca e l’innovazione.

I cardini del masterplan e il common ground

I cardini del masterplan e il common ground

No items found.
01 di 00

01 di 00

I cardini del masterplan e il common ground

Il progetto è fondato su alcuni elementi principali: lo spazio per lavorare e generare innovazione, lo spazio dell’abitare, lo spazio della cura e lo spazio per muoversi, tutti quanti uniti dal common ground come unico elemento di grande connessione a livello dei pedoni e della mobilità, soprattutto lenta.
Il common ground, ossia i primi 10 metri di altezza di tutti gli edifici e il sistema del public realm tra di essi, costituisce lo spazio di condivisione pubblica, di intersezione della natura con gli edifici.
Spazio d’incontro e di scambio in una città nuova che vive che includeranno: hall, laboratori,
ristoranti, bar, meeting room, piazze, trasparenze, luoghi di incontro informali, alberi, parchi, spazi dello sport, edifici per la ricerca e l’innovazione.

No items found.
01 di 00

01 di 00

“MIND sarà una città pedonale, attraversata da parchi e giardini, con una cintura blu di acqua che unisce e non divide dallo sviluppo urbano limitrofo. MIND non è un’isola nella città ma è l’inizio di una nuova città.”

No items found.
01 di 00

01 di 00

Mix funzionale

Nel cuore dello sviluppo si trova il Parco del Cibo della Salute, nella sua parte est il Parco dello Sport e dell’Intrattenimento, nella sua parte ovest la connessione con la città di Rho e, in particolare, con il nuovo parco di Rho-Arese.
A livello programmatico il sistema delle grandi ancore pubbliche, tra le quali ricordiamo l’ospedale Galeazzi, il Tecnopolo,
la nuova Università di Milano e Fondazione Triulza, è circondato da un mix funzionale con prevalenza di spazi per uffici, laboratori e light-industry che ospitano la Federated Innovation. A questi si aggiunge una componente significativa di residenziale Built-to-Rent, di spazi per studentati e di spazi per residenze per anziani.
Le volumetrie degli spazi di lavoro e light-industry sono compatte e flessibili, mentre quelle dedicate agli spazi dell’abitare sono alte e slanciate.
Entrambe sono connesse da quello che definiamo common ground verticale, ovvero uno stacco in altezza che unisce i tetti e le terrazze degli spazi del lavoro con gli spazi comuni dedicati all’abitare.

Mix funzionale

Nel cuore dello sviluppo si trova il Parco del Cibo della Salute, nella sua parte est il Parco dello Sport e dell’Intrattenimento, nella sua parte ovest la connessione con la città di Rho e, in particolare, con il nuovo parco di Rho-Arese.
A livello programmatico il sistema delle grandi ancore pubbliche, tra le quali ricordiamo l’ospedale Galeazzi, il Tecnopolo,
la nuova Università di Milano e Fondazione Triulza, è circondato da un mix funzionale con prevalenza di spazi per uffici, laboratori e light-industry che ospitano la Federated Innovation. A questi si aggiunge una componente significativa di residenziale Built-to-Rent, di spazi per studentati e di spazi per residenze per anziani.
Le volumetrie degli spazi di lavoro e light-industry sono compatte e flessibili, mentre quelle dedicate agli spazi dell’abitare sono alte e slanciate.
Entrambe sono connesse da quello che definiamo common ground verticale, ovvero uno stacco in altezza che unisce i tetti e le terrazze degli spazi del lavoro con gli spazi comuni dedicati all’abitare.

Mix funzionale

Nel cuore dello sviluppo si trova il Parco del Cibo della Salute, nella sua parte est il Parco dello Sport e dell’Intrattenimento, nella sua parte ovest la connessione con la città di Rho e, in particolare, con il nuovo parco di Rho-Arese.
A livello programmatico il sistema delle grandi ancore pubbliche, tra le quali ricordiamo l’ospedale Galeazzi, il Tecnopolo,
la nuova Università di Milano e Fondazione Triulza, è circondato da un mix funzionale con prevalenza di spazi per uffici, laboratori e light-industry che ospitano la Federated Innovation. A questi si aggiunge una componente significativa di residenziale Built-to-Rent, di spazi per studentati e di spazi per residenze per anziani.
Le volumetrie degli spazi di lavoro e light-industry sono compatte e flessibili, mentre quelle dedicate agli spazi dell’abitare sono alte e slanciate.
Entrambe sono connesse da quello che definiamo common ground verticale, ovvero uno stacco in altezza che unisce i tetti e le terrazze degli spazi del lavoro con gli spazi comuni dedicati all’abitare.

Mix funzionale

Nel cuore dello sviluppo si trova il Parco del Cibo della Salute, nella sua parte est il Parco dello Sport e dell’Intrattenimento, nella sua parte ovest la connessione con la città di Rho e, in particolare, con il nuovo parco di Rho-Arese.
A livello programmatico il sistema delle grandi ancore pubbliche, tra le quali ricordiamo l’ospedale Galeazzi, il Tecnopolo,
la nuova Università di Milano e Fondazione Triulza, è circondato da un mix funzionale con prevalenza di spazi per uffici, laboratori e light-industry che ospitano la Federated Innovation. A questi si aggiunge una componente significativa di residenziale Built-to-Rent, di spazi per studentati e di spazi per residenze per anziani.
Le volumetrie degli spazi di lavoro e light-industry sono compatte e flessibili, mentre quelle dedicate agli spazi dell’abitare sono alte e slanciate.
Entrambe sono connesse da quello che definiamo common ground verticale, ovvero uno stacco in altezza che unisce i tetti e le terrazze degli spazi del lavoro con gli spazi comuni dedicati all’abitare.

Mix funzionale

Mix funzionale

No items found.
01 di 00

01 di 00

Mix funzionale

Nel cuore dello sviluppo si trova il Parco del Cibo della Salute, nella sua parte est il Parco dello Sport e dell’Intrattenimento, nella sua parte ovest la connessione con la città di Rho e, in particolare, con il nuovo parco di Rho-Arese.
A livello programmatico il sistema delle grandi ancore pubbliche, tra le quali ricordiamo l’ospedale Galeazzi, il Tecnopolo,
la nuova Università di Milano e Fondazione Triulza, è circondato da un mix funzionale con prevalenza di spazi per uffici, laboratori e light-industry che ospitano la Federated Innovation. A questi si aggiunge una componente significativa di residenziale Built-to-Rent, di spazi per studentati e di spazi per residenze per anziani.
Le volumetrie degli spazi di lavoro e light-industry sono compatte e flessibili, mentre quelle dedicate agli spazi dell’abitare sono alte e slanciate.
Entrambe sono connesse da quello che definiamo common ground verticale, ovvero uno stacco in altezza che unisce i tetti e le terrazze degli spazi del lavoro con gli spazi comuni dedicati all’abitare.

No items found.
01 di 00

01 di 00

No items found.
01 di 00

01 di 00

Mobilità lenta e sostenibilità

Il distretto è quasi interamente car-free: un nuovo paradigma di spazio urbano che dà precedenza a pedoni, biciclette e mobilità lenta e che cerca costantemente di rompere il confine tra spazi interni e spazi esterni.
Altra grande peculiarità del progetto MIND sono i suoi altissimi standard di sostenibilità: a scala di distretto, MIND riceverà la certificazione LEED for Cities and Communities; a scala di edifici, già dalle primissime fasi di masterplan, sono stati applicati principi basati sul DFMA – Design For Manufacturing and Assembly -, metodo che consente di controllare e garantire le emissioni di carbonio e di CO2 per l’intero ciclo di vita degli edifici stessi. Inoltre, tutti gli edifici saranno certificati LEED BD+C e Well.

Mobilità lenta e sostenibilità

Il distretto è quasi interamente car-free: un nuovo paradigma di spazio urbano che dà precedenza a pedoni, biciclette e mobilità lenta e che cerca costantemente di rompere il confine tra spazi interni e spazi esterni.
Altra grande peculiarità del progetto MIND sono i suoi altissimi standard di sostenibilità: a scala di distretto, MIND riceverà la certificazione LEED for Cities and Communities; a scala di edifici, già dalle primissime fasi di masterplan, sono stati applicati principi basati sul DFMA – Design For Manufacturing and Assembly -, metodo che consente di controllare e garantire le emissioni di carbonio e di CO2 per l’intero ciclo di vita degli edifici stessi. Inoltre, tutti gli edifici saranno certificati LEED BD+C e Well.

Mobilità lenta e sostenibilità

Il distretto è quasi interamente car-free: un nuovo paradigma di spazio urbano che dà precedenza a pedoni, biciclette e mobilità lenta e che cerca costantemente di rompere il confine tra spazi interni e spazi esterni.
Altra grande peculiarità del progetto MIND sono i suoi altissimi standard di sostenibilità: a scala di distretto, MIND riceverà la certificazione LEED for Cities and Communities; a scala di edifici, già dalle primissime fasi di masterplan, sono stati applicati principi basati sul DFMA – Design For Manufacturing and Assembly -, metodo che consente di controllare e garantire le emissioni di carbonio e di CO2 per l’intero ciclo di vita degli edifici stessi. Inoltre, tutti gli edifici saranno certificati LEED BD+C e Well.

Mobilità lenta e sostenibilità

Il distretto è quasi interamente car-free: un nuovo paradigma di spazio urbano che dà precedenza a pedoni, biciclette e mobilità lenta e che cerca costantemente di rompere il confine tra spazi interni e spazi esterni.
Altra grande peculiarità del progetto MIND sono i suoi altissimi standard di sostenibilità: a scala di distretto, MIND riceverà la certificazione LEED for Cities and Communities; a scala di edifici, già dalle primissime fasi di masterplan, sono stati applicati principi basati sul DFMA – Design For Manufacturing and Assembly -, metodo che consente di controllare e garantire le emissioni di carbonio e di CO2 per l’intero ciclo di vita degli edifici stessi. Inoltre, tutti gli edifici saranno certificati LEED BD+C e Well.

Mobilità lenta e sostenibilità

Mobilità lenta e sostenibilità

No items found.
01 di 00

01 di 00

Mobilità lenta e sostenibilità

Il distretto è quasi interamente car-free: un nuovo paradigma di spazio urbano che dà precedenza a pedoni, biciclette e mobilità lenta e che cerca costantemente di rompere il confine tra spazi interni e spazi esterni.
Altra grande peculiarità del progetto MIND sono i suoi altissimi standard di sostenibilità: a scala di distretto, MIND riceverà la certificazione LEED for Cities and Communities; a scala di edifici, già dalle primissime fasi di masterplan, sono stati applicati principi basati sul DFMA – Design For Manufacturing and Assembly -, metodo che consente di controllare e garantire le emissioni di carbonio e di CO2 per l’intero ciclo di vita degli edifici stessi. Inoltre, tutti gli edifici saranno certificati LEED BD+C e Well.

No items found.
01 di 00

01 di 00

Cliente
Lendlease
Luogo
Milano, Italia
Anno
2022
Tipologia
Mixed-use Building
Categoria
Masterplan
Area
1,100,000 mq
Stato
In Corso

Progetto

Mario Cucinella Architects

Team di Progetto

Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
R&D

Andrea Rossi

Progetti in primo piano
R&D
,
Project Director
,
,
Team Member
Andrea Rossi
Andrea Rossi
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Laura Zevi

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Zevi
Laura Zevi
Design Manager

Stefano Massa

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Project Leader
Stefano Massa
Stefano Massa
Project Leader

Antonio Nardozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Antonio Nardozzi
Antonio Nardozzi
Team Member

Luca Galli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Luca Galli
Luca Galli
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Project Leader

Giulia Mariotti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giulia Mariotti
Giulia Mariotti
Team Member

Elena De Pascalis

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Elena De Pascalis
Elena De Pascalis
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Project Leader

Laura La Mendola

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Team Member

Andrea Debilio

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Manager
,
,
Andrea Debilio
Andrea Debilio
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
BIM Unit Manager

Laura Tiburzi

Progetti in primo piano
BIM Manager
,
BIM Coordinator
,
,
Laura Tiburzi
Laura Tiburzi
BIM Specialist

Mariangela Toscano

Progetti in primo piano
BIM Specialist
,
Team Member
,
,
Architect
Mariangela Toscano
Mariangela Toscano
R&D

Valentina Porceddu

Progetti in primo piano
R&D
,
Team Member
,
,
R&D Unit Manager
Valentina Porceddu
Valentina Porceddu
R&D

Elena Biason

Progetti in primo piano
R&D
,
R&D/Team Member
,
,
Team Member
Elena Biason
Elena Biason
Senior R&D Specialist

Monica Palladino

Progetti in primo piano
R&D
,
Senior R&D Specialist
,
,
R&D Specialist
Monica Palladino
Monica Palladino
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Senior Visual Artist Specialist, Photographer

Walter Vecchio

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Senior Visual Artist Specialist
,
,
Walter Vecchio
Walter Vecchio
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
R&D

Andrea Rossi

Progetti in primo piano
R&D
,
Project Director
,
,
Team Member
Andrea Rossi
Andrea Rossi
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Laura Zevi

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Zevi
Laura Zevi
Design Manager

Stefano Massa

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Project Leader
Stefano Massa
Stefano Massa
Project Leader

Antonio Nardozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Antonio Nardozzi
Antonio Nardozzi
Team Member

Luca Galli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Luca Galli
Luca Galli
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Project Leader

Giulia Mariotti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giulia Mariotti
Giulia Mariotti
Team Member

Elena De Pascalis

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Elena De Pascalis
Elena De Pascalis
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Project Leader

Laura La Mendola

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Team Member

Andrea Debilio

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Manager
,
,
Andrea Debilio
Andrea Debilio
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
BIM Unit Manager

Laura Tiburzi

Progetti in primo piano
BIM Manager
,
BIM Coordinator
,
,
Laura Tiburzi
Laura Tiburzi
BIM Specialist

Mariangela Toscano

Progetti in primo piano
BIM Specialist
,
Team Member
,
,
Architect
Mariangela Toscano
Mariangela Toscano
R&D

Valentina Porceddu

Progetti in primo piano
R&D
,
Team Member
,
,
R&D Unit Manager
Valentina Porceddu
Valentina Porceddu
R&D

Elena Biason

Progetti in primo piano
R&D
,
R&D/Team Member
,
,
Team Member
Elena Biason
Elena Biason
Senior R&D Specialist

Monica Palladino

Progetti in primo piano
R&D
,
Senior R&D Specialist
,
,
R&D Specialist
Monica Palladino
Monica Palladino
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Senior Visual Artist Specialist, Photographer

Walter Vecchio

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Senior Visual Artist Specialist
,
,
Walter Vecchio
Walter Vecchio
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
R&D

Andrea Rossi

Progetti in primo piano
R&D
,
Project Director
,
,
Team Member
Project Leader
R&D Specialist
Andrea Rossi
Andrea Rossi
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Laura Zevi

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Zevi
Laura Zevi
Design Manager

Stefano Massa

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Project Leader
Stefano Massa
Stefano Massa
Project Leader

Antonio Nardozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Antonio Nardozzi
Antonio Nardozzi
Team Member

Luca Galli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Luca Galli
Luca Galli
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Parametric Designer/Team Member
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Project Leader

Giulia Mariotti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giulia Mariotti
Giulia Mariotti
Team Member

Elena De Pascalis

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Elena De Pascalis
Elena De Pascalis
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Project Leader

Laura La Mendola

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Team Member

Andrea Debilio

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Manager
,
,
Andrea Debilio
Andrea Debilio
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
BIM Unit Manager

Laura Tiburzi

Progetti in primo piano
BIM Manager
,
BIM Coordinator
,
,
Laura Tiburzi
Laura Tiburzi
BIM Specialist

Mariangela Toscano

Progetti in primo piano
BIM Specialist
,
Team Member
,
,
Architect
Mariangela Toscano
Mariangela Toscano
R&D

Valentina Porceddu

Progetti in primo piano
R&D
,
Team Member
,
,
R&D Unit Manager
Senior R&D Specialist
Valentina Porceddu
Valentina Porceddu
R&D

Elena Biason

Progetti in primo piano
R&D
,
R&D/Team Member
,
,
Team Member
R&D Specialist
Elena Biason
Elena Biason
Senior R&D Specialist

Monica Palladino

Progetti in primo piano
R&D
,
Senior R&D Specialist
,
,
R&D Specialist
Monica Palladino
Monica Palladino
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Senior Visual Artist Specialist, Photographer

Walter Vecchio

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Senior Visual Artist Specialist
,
,
Walter Vecchio
Walter Vecchio
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
R&D

Andrea Rossi

Progetti in primo piano
R&D
,
Project Director
,
,
Team Member
Project Leader
R&D Specialist
Architect
Andrea Rossi
Andrea Rossi
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Laura Zevi

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Zevi
Laura Zevi
Design Manager

Stefano Massa

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Project Leader
Stefano Massa
Stefano Massa
Project Leader

Antonio Nardozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Antonio Nardozzi
Antonio Nardozzi
Team Member

Luca Galli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Luca Galli
Luca Galli
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Parametric Designer/Team Member
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Project Leader

Giulia Mariotti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giulia Mariotti
Giulia Mariotti
Team Member

Elena De Pascalis

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Elena De Pascalis
Elena De Pascalis
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Project Leader

Laura La Mendola

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Team Member

Andrea Debilio

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Manager
,
,
Andrea Debilio
Andrea Debilio
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
BIM Unit Manager

Laura Tiburzi

Progetti in primo piano
BIM Manager
,
BIM Coordinator
,
,
Laura Tiburzi
Laura Tiburzi
BIM Specialist

Mariangela Toscano

Progetti in primo piano
BIM Specialist
,
Team Member
,
,
Architect
Mariangela Toscano
Mariangela Toscano
R&D

Valentina Porceddu

Progetti in primo piano
R&D
,
Team Member
,
,
R&D Unit Manager
Senior R&D Specialist
Valentina Porceddu
Valentina Porceddu
R&D

Elena Biason

Progetti in primo piano
R&D
,
R&D/Team Member
,
,
Team Member
R&D Specialist
Elena Biason
Elena Biason
Senior R&D Specialist

Monica Palladino

Progetti in primo piano
R&D
,
Senior R&D Specialist
,
,
R&D Specialist
Monica Palladino
Monica Palladino
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Senior Visual Artist Specialist, Photographer

Walter Vecchio

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Senior Visual Artist Specialist
,
,
Walter Vecchio
Walter Vecchio
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
R&D

Andrea Rossi

Progetti in primo piano
R&D
,
Project Director
,
,
Team Member
Project Leader
Andrea Rossi
Andrea Rossi
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Laura Zevi

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Zevi
Laura Zevi
Design Manager

Stefano Massa

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Project Leader
Stefano Massa
Stefano Massa
Project Leader

Antonio Nardozzi

Progetti in primo piano
Team Member
,
Project Leader
,
,
Antonio Nardozzi
Antonio Nardozzi
Team Member

Luca Galli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Luca Galli
Luca Galli
Senior Architect, Computational Design Expert

Angelo Ungarelli

Progetti in primo piano
Team Member
,
Senior Architect
,
,
Senior Architect, Computational Design Expert
Parametric Designer/Team Member
Angelo Ungarelli
Angelo Ungarelli
Project Leader

Giulia Mariotti

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Giulia Mariotti
Giulia Mariotti
Team Member

Elena De Pascalis

Progetti in primo piano
Team Member
,
,
,
Elena De Pascalis
Elena De Pascalis
Team Member

Roberto Capuzzello

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Roberto Capuzzello
Roberto Capuzzello
Project Leader

Laura La Mendola

Progetti in primo piano
Team Member
,
Architect
,
,
Laura La Mendola
Laura La Mendola
Team Member

Andrea Debilio

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Manager
,
,
Andrea Debilio
Andrea Debilio
Project Leader, BIM Coordinator

Fabiola Verde

Progetti in primo piano
Team Member
,
BIM Coordinator
,
,
Fabiola Verde
Fabiola Verde
BIM Unit Manager

Laura Tiburzi

Progetti in primo piano
BIM Manager
,
BIM Coordinator
,
,
Laura Tiburzi
Laura Tiburzi
BIM Specialist

Mariangela Toscano

Progetti in primo piano
BIM Specialist
,
Team Member
,
,
Architect
Mariangela Toscano
Mariangela Toscano
R&D

Valentina Porceddu

Progetti in primo piano
R&D
,
Team Member
,
,
R&D Unit Manager
Senior R&D Specialist
Valentina Porceddu
Valentina Porceddu
R&D

Elena Biason

Progetti in primo piano
R&D
,
R&D/Team Member
,
,
Team Member
R&D Specialist
Elena Biason
Elena Biason
Senior R&D Specialist

Monica Palladino

Progetti in primo piano
R&D
,
Senior R&D Specialist
,
,
R&D Specialist
Monica Palladino
Monica Palladino
Visual Unit Manager

Alessia Monacelli

Progetti in primo piano
Visual Artist Coordinator
,
Visual Unit Manager
,
,
Alessia Monacelli
Alessia Monacelli
Senior Visual Artist Specialist, Photographer

Walter Vecchio

Progetti in primo piano
Visual Artist
,
Senior Visual Artist Specialist
,
,
Walter Vecchio
Walter Vecchio
Founder & President

Mario Cucinella

Mario Cucinella nasce a Palermo nel 1960, si laurea in Architettura all’Università di Genova nel 1986.

Nel 1992, a Parigi, fonda MCA – Mario Cucinella Architects, studio di architettura e design che oggi ha sede a Bologna e Milano e di cui è anche direttore creativo.

Nel 2015 Mario Cucinella fonda SOS – School of Sustainability, una scuola per giovani professionisti neolaureati che ha l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per affrontare le questioni ambientali con un approccio aperto, olistico e guidato dalla ricerca.

L’importanza del suo lavoro ed il continuo impegno, come architetto e educatore, su tematiche ambientali e sociali, sono stati riconosciuti con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016) e con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017).

Nel 2018 è stato curatore del Padiglione Italia alla 16ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con la mostra “Arcipelago Italia”, mostra-progetto dedicata alle aree interne del Paese.

Mario Cucinella ha insegnato presso le università di Ferrara, Napoli, Monaco di Baviera, Nottingham.

E’ autore di molte pubblicazioni, tra le più recenti:
Building Green Futures (2020, edito da Forma) volume che indaga, attraverso una raccolta degli ultimi progetti e delle architetture più rappresentative dello studio Mario Cucinella Architects, le possibili risposte che l’architettura è in grado di fornire nei confronti delle sfide globali del presente e del prossimo futuro.
Architettura dell’educazione (2021, edito da Maggioli), un’analisi su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare, attraverso una narrazione a più voci alternata alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects.
Il futuro è un viaggio nel passato. Dieci storie di architettura (2021, edito da Quodlibet) Mario Cucinella – con Valentina Torrente e Laura Zevi – racconta dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione su tematiche ambientali e sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili.

Progetti in primo piano
,
MCA
,
,
Mario Cucinella
Mario Cucinella
R&D

Andrea Rossi

Progetti in primo piano
R&D
,
Project Director
,
,
Team Member
Project Leader
Andrea Rossi
Andrea Rossi
Atelier Unit Director, Design Leader

Michele Olivieri

Progetti in primo piano
Team Member
,
Design Leader
,
,
Design Director
Michele Olivieri
Michele Olivieri
Project Director

Laura Zevi

Progetti in primo piano
Project Leader
,
Team Member
,
,
Laura Zevi
Laura Zevi
Design Manager

Stefano Massa