One Airport Square

Una nuova idea di "bellezza ecologica"

Architettura ispirata all'arte tradizionale locale

One Airport Square è un edificio ad uso misto (nove piani per uffici, più un piano terra destinato ad attività commerciali) situato nell'area di Airport City, all’interno dell’aeroporto internazionale di Accra, Kotoka.

Abbiamo puntato sulla valorizzazione dello spazio di incontro tra i dipendenti e cittadinanza configurando la piazza pubblica, che è aperta sul lato nord-est del lotto e allo stesso tempo è protetta dal piano commerciale disposto ad anello – contenente negozi, ristoranti, caffetterie. Questo ampio spazio consente inoltre di ospitare eventi, fiere ed esposizioni, attività che, unite a quelle commerciali, contribuiscono a vivacizzare l’area sia di giorno sia di notte.

One Airport Square è un edificio di nove piani per uffici, più un piano terra destinato ad attività commerciali, per un totale di circa 17.000 mq. Gli elementi estetici e architettonici del progetto traggono ispirazione dall’arte tradizionale locale e sono strettamente collegati alle strategie ambientali per fornire una valida soluzione ai problemi climatici. L’edificio è caratterizzato da una forma compatta che nasconde un ampio atrio interno con la funzione di fornire luce e favorire la ventilazione naturale negli ambienti interni.

©Fernando Guerra

©Fernando Guerra

Esternamente, le superfici pavimentate, grazie all’andamento frastagliato che ricalca in parte l’orografia del sito, collegano la strada con il livello superiore della piazza, dove è collocato l’ingresso principale degli uffici e l’area commerciale. Anche i piani interrati sono configurati tenendo conto della topografia del sito e presentano soluzioni tecniche strutturali antisismiche. L’involucro dell’edificio è l’elemento caratterizzante che dimostra l’integrazione tra forma, struttura e strategie ambientali. Il movimento generato dagli aggetti delle terrazze, la cui dimensione man mano si riduce salendo di piano, permette variazioni nella sezione, protegge l’involucro trasparente dalla radiazione solare diretta e genera maggior flessibilità nella configurazione degli ambienti. Il cemento è il principale materiale costruttivo locale e gioca un ruolo chiave nel progetto sia strutturale sia estetico: le colonne inclinate e i piani orizzontali di cui è formata, creano una grigl...

Esternamente, le superfici pavimentate, grazie all’andamento frastagliato che ricalca in parte l’orografia del sito, collegano la strada con il livello superiore della piazza, dove è collocato l’ingresso principale degli uffici e l’area commerciale. Anche i piani interrati sono configurati tenendo conto della topografia del sito e presentano soluzioni tecniche strutturali antisismiche. L’involucro dell’edificio è l’elemento caratterizzante che dimostra l’integrazione tra forma, struttura e strategie ambientali. Il movimento generato dagli aggetti delle terrazze, la cui dimensione man mano si riduce salendo di piano, permette variazioni nella sezione, protegge l’involucro trasparente dalla radiazione solare diretta e genera maggior flessibilità nella configurazione degli ambienti. Il cemento è il principale materiale costruttivo locale e gioca un ruolo chiave nel progetto sia strutturale sia estetico: le colonne inclinate e i piani orizzontali di cui è formata, creano una griglia visibile dall’esterno che apporta maggior rigidità alla struttura e allo stesso tempo genera un motivo decorativo sulla facciata.

Archivio MCA

One Airport Square rappresenta il primo complesso commerciale in Ghana ad aver ottenuto l’assegnazione 4-Stars (Design Stage) da parte del Green Building Council of South Africa (GBCSA). Il progetto è stato pensato partendo da un’attenta analisi del sito, dalla configurazione topografica e dall’orientamento ottimale per divenire un punto di riferimento e di esempio per le nuove generazioni di edifici per uffici nel West Africa. A questa latitudine, il percorso del sole rende particolarmente esposti alla radiazione solare i fronti est ed ovest. Questo, unito alle temperature medio-alte presenti durante l’intero corso dell’anno, ha reso necessario adottare strategie mirate a ridurre il fabbisogno per raffrescamento dell’edificio. L’impiantistica si basa su un principio di distribuzione dell’aria fresca veicolata nel pavimento galleggiante che raggiunge in maniera uniforme tutto il piano. Per contenere i consumi d’acqua potabile si utilizzano tecnologie che limitano la quantità del flusso in uscita, la durata e il tempo di erogazione, mentre è previsto il riuso delle acque grigie e piovane.

©Fernando Guerra

©Fernando Guerra

Il progetto bioclimatico

Graphic Design di Zup Design

Graphic Design di Zup Design

  • Informazioni generali
  • Team
  • Collaboratori
  • Premi

Copyright 2022 MCA.