Kuwait School – Green School

L’Architettura come segno di pace

Il progetto promuove l’uso di materiali accessibili e disponibili in loco e di sistemi costruttivi semplici, limitando al minimo l’uso di tecnologie avanzate e costose.

La scuola, sviluppata da MCA in partnership con UNRWA (The United nations relief and work for Palestine Refugees in the Near East) con il supporto finanziario del Kuwait Fund for Arab Economic Development, attraverso l’Islamic Development Bank, verrà realizzata in Khan Younis, nella Striscia di Gaza.

Si tratta di un progetto pilota che ha come obiettivo quello di concepire un edificio off-grid capace di sfruttare solo risorse rinnovabili e localmente disponibili.

Partnership: UNRWA (United Nations Relief and Works Agency for Palestine Refugees in the Near East) & Building Green Futures
Superficie: 4 263 mq
Progetto: Mario Cucinella Architects
Team: Mario Cucinella, Giulia Pentella con Rigoberto Arambula, Luca Bertacchi, Fabrizio Bonatti, Alberto Bruno, Marco Dell’Agli, Hyun Seok Kim, Monica Luppi, Michele Olivieri, Giuseppe Perrone, Luca Sandri, Luca Stramigioli. Modelli: Yuri Costantini
Staff tecnico: UNRWA di Gaza e di Amman
Consulenza sulle strategie ambientali: Prof. Brian Ford, Natural Cooling; b&a Associati Architetture Sostenibili
Strutture: Milan Ingegneria srl
Progettazione degli impianti meccanici ed elettrici:Manens-Tifs s.p.a.
Progettazione del sistema di recupero delle acque: ARTECambiente srl
Capacity Building e Direzione artistica: Building Green Futures; Marna Design – Arch. Rashid Abdelhamid
Visual: Cristian Chierici – CC79, MIR
Photo credit: MCArchive

Premi: Premio Pilosio 2012
Esposizioni: Design Library, Fuori Salone 2012, Milano-Prototyping Architecture Exhibition 2012-2013, Nottingham & London – The Oslo Architecture Triennale 2013, Oslo

Copyright 2022 MCA.